Asia Blog & Social Media Tour

Jerash e la Giordania che non si dimentica

giovedì, marzo 26, 2015Manuela Vitulli


Sono passati mesi dal viaggio in Giordania
Mesi in cui avrei dovuto riporre nei cassetti le emozioni, ridimensionarle per far spazio a nuove avventure.
Ma con la Giordania è impossibile. Non ci si può sbarazzare di tutto quello che questa terra ha da offrire, di tutte le sensazioni che riesce tuttora a trasmettermi. 

E ogni volta che sfoglio le foto del viaggio, beh, ci ricasco. Mi vien voglia di salire a bordo del primo volo diretto in Giordania, di farmi travolgere da quell'aria secca, di mettere piede sul terreno brullo e di circondarmi di colori caldi, avvolgenti. Oro, sabbia, arancio, rosso.
E sono certa che prima o poi lo farò. Perché quando il richiamo è forte, il ritorno non può aspettare. Mi è già capitato con altre due destinazioni. 

Oggi, anche per merito di Elena che in questi giorni mi sta facendo sognare con le sue foto in Giordania, torno a parlarvi di questa terra di cui sono profondamente innamorata. E vi porto in un posto speciale, un posto che inizialmente avevo sottovalutato, per poi ricredermi alla grande. 
Jerash, la Pompei d'Oriente. 

Associando - erroneamente - la Giordania a Petra e al Mar Morto, temevo che il sito archeologico di Jerash sarebbe risultato noioso, soprattutto in confronto alle innumerevoli meraviglie archeologiche che vanta il nostro Paese. Soprattutto perché un sito archeologico dovrebbe avere una propria identità, senza essere associato alla nostra Pompei. E invece no. Mi sbagliavo di grosso. 


 Già dall'ingresso, rappresentato dall'imponente e suggestivo Arco di Adriano, ho capito che le mie riserve iniziali erano del tutto insensate. Una convinzione che ha preso sempre più piede durante l'esplorazione dell'antica città romana ancora ben conservata, anzi, quasi intatta.

Incredibile quanto la popolazione giordana si sia presa cura di questo piccolo grande gioiello ereditato dal passato e oggi ammirato da tutti. 
Dallo splendido tempio di Zeus - la cui visita è stata allietata dal suono deciso della cornamusa - al foro, ancora perfettamente integro e ben visibile sia da vicino che dall'alto, per una panoramica complessiva fatta di maestose colonne color sabbia. 







               
Camminando all’interno del sito lo stupore è continuo. Per le altissime colonne ancora perfettamente integre, per i resti sormontati dagli immensi capitelli, per il panorama circostante costituito dalle infinite casette della città nuova. 
Ecco, questo contrasto tra il passato e il presente a Jerash è più evidente che mai e porta alla riflessione. 
Una delle tante riflessioni che un Paese meraviglioso come la Giordania riesce a estrapolare dalla mente.

E forse è per questo motivo che non smetto più di parlarne sui miei social, in primis sulla pagina Facebook
Perché come leggevo ieri sul sito dell’ente del turismo, la Giordania non si dimentica
È impossibile. 

You Might Also Like

26 commenti

  1. Tesoro ammetto: non conoscevo questo luogo. Grazie perchè attraverso le tue parole mi hai catapultata lì :*

    RispondiElimina
  2. Un attimo di pausa per leggere i tuoi articoli e via che si viaggia con la mente per qualche minuto, un occasione per staccare la spina e apprendere cose nuove.

    RispondiElimina
  3. Io ho iniziato ad amare la Giordania grazie al vostro blog tour, perchè l'ho scoperta piano piano attraverso i tuoi i post e quelli degli altri partecipanti.
    E non vedo l'ora di andarci perchè solo a parlarne già mi batte il cuore <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma che bellezza! Bello sapere che te ne sei innamorata anche grazie a noi! Wow :)

      Elimina
  4. Ci credo che ti è rimasta così impressa!! (Hai rimarcato più volte quanto ti fosse piaciuta la Giordania, dopotutto)
    E' un sito davvero stupendo, un passato quasi tangibile!!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Miki, la Giordania resta impressa... troppo! :)

      Elimina
  5. Come ti ho già detto Manu, con i tuoi articoli mi fai venir voglia di volare in Giordania più ti quanta non ne avessi già! Dopo Petra, il Mar Morto e il Canyon del Wadi al-Mujib, Jerash rientra sicuramente nelle mie cose da vedere in questo paese ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E segna anche il Wadi Rum! E' spettacolare! :)

      Elimina
    2. Rientra anche quello, non so come abbia fatto a dimenticarmene ;)

      Elimina
  6. Wow la voglia di partire cresce sempre di piú non vedo l'ora di vedere Jerash!

    RispondiElimina
  7. Hai presente quando senti parlare bene di una cosa, e poi ne senti ancora, e ancora, e ancora, finendo con la voglia di scoprirla?
    Ecco, è quel che mi capita con i tuoi post sulla Giordania; il mio preferito è stato quello in cui hai raccolto i ritratti del tuo viaggio, ma ad ogni nuovo capisco quanto debba essere fantastica.
    E poi giro in una casa piena di foto scattate da mia madre durante il viaggio in questa terra meravigliosa, come potrei non rimanerne affascinata?
    Un bacio

    Ali

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che spettacolo, immagino l'entusiasmo di tua madre nel parlare di questa terra-gioiello :)
      Un abbraccio fortissimo Ali!

      Elimina
  8. Un posto cosi non si può dimenticare. Questo è uno di quei viaggi che ti resta dentro per sempre ;)
    Buona domenica della Palme e buon weekend
    bacione

    RispondiElimina
  9. Sai cosa penso.... il mio sogno è scoprire questi luoghi insieme a te. Insieme a voi.
    Spero davvero che diventi realtà, lo spero con tutto il cuore!
    Ti abbraccio cuore**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo spero fortemente anche io. Non sai quanto <3 cuore mio!

      Elimina
  10. "E sono certa che prima o poi lo farò. Perché quando il richiamo è forte, il ritorno non può aspettare." L'ho scritto anche io da qualche parte.. ed è proprio così. Lo spero con tutta me stessa Manu.... <3 Che posto unico!

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: