America New York

New York: mini guida per la prima volta nella Grande Mela

sabato, settembre 23, 2017Manuela Vitulli


Ho scritto tanti articoli su New York, ma mi sono resa conto che ne manca uno complessivo che sia di rapido aiuto a chi sta partendo per per pochi giorni nella città dei propri sogni.
La prima volta nella Grande Mela.

Capisco perfettamente quella sensazione di eccitazione che si prova al pensiero di solo ritrovarsi tra gli alti grattacieli che da sempre ammiriamo nei leggendari film americani.
Lo capisco perché è capitato anche a me.
E quindi voglio esservi d’aiuto con una miniguida di tutto quello che secondo me andrebbe visto la prima volta a New York.

A proposito di film. 
L’intera città – e in particolare Manhattan – sembra un set cinematografico a cielo aperto. Impossibile non ricordare scene dei film che hanno segnato la nostra vita passeggiando tra i famigerati scuolabus e taxi gialli.
Se avete più o meno la mia età sicuramente avrete visto almeno venti volte Mamma Ho Perso l’Aereo (io sono una grande fan) o magari avete sempre immaginato la vostra vita alla Carrie di Sex and The City. O magari siete dei fan sfegatati di Friends o Gossip Girl.
Centinaia di film sono stati girati a New York e trovare le loro location non è poi così difficile. In questo articolo vi indico qualche location imperdibile.

Top of The Rock o Empire State Building? 
Il Top of The Rock e l’Empire State Building sono il modo migliore per godere di una vista mozzafiato della città e scattare delle foto epiche.
A mio avviso vanno visti entrambi perché regalano delle visuali molto diverse, ma mi rendo conto che con poco tempo a disposizione bisogna scegliere.
In questo articolo provo a dirvi la mia e spero che possa chiarirvi un po’ le idee.
Inoltre, per risparmiare notevolmente sul costo delle varie attrazioni – incluse queste – vi consiglio vivamente di acquistare New York CityPASS, valido per 9 giorni consecutivi a partire dal primo giorno di utilizzo.
Se avete voglia di scoprire le principali attrazioni è il modo ideale per spendere meno: con un prezzo di 107 euro, il pass consente di risparmiare fino a 80 euro!

Uno spettacolo indimenticabile.
Una delle esperienze memorabili che può regalarvi New York è sicuramente Broadway. Il costo degli spettacoli è notevole (solitamente partono dai 100 dollari), ma vi assicuro che ne vale la pena. Io ho adorato The Lion King e mi ha emozionato talmente tanto che – lo ammetto – ho pianto.

L’hamburger più buono 
Da Broadway bastano pochi minuti a piedi per raggiungere la zona di Hell’s Kitchen. Qui ci sono tantissimi ristoranti e tante cucine: thailandese, italiano, vietnamita, giapponese e chi più ne ha più ne metta. Il mio posto preferito, però, è solo uno: 5 Napkin Burger.
Si tratta di un locale rinomatissimo per gli hamburger (alcuni dicono che qui si mangiano gli hamburger più buoni della città) e, sebbene io non sia un’amante del genere, qui - e solo qui - faccio con piacere un’eccezione.
E lo ribadisco: è l’hamburger più buono che io abbia mai mangiato!

Mangiare al mercato.
Non si può parlare propriamente di street food, ma se siete amanti del genere vi consiglio di fare un salto al Chelsea Market.
Si tratta di un mercato coperto – interamente fatto dei classici mattoncini rossi – che propone vari piatti provenienti da tutto il mondo.
Un posto molto interessante.

High Line.
A due passi dal Chelsea Market si trova la High Line, uno dei posti più verdi da cui ammirare la città. Si tratta di una sorta di parco sopraelevato realizzato in prossimità di una vecchia linea ferroviaria ormai in disuso. Davvero un bel posto, specialmente in primavera. 

Da Manhattan a Brooklyn.
Attraversare a piedi il ponte di Brooklyn è un’esperienza che può rivelarsi magica, specialmente al tramonto. Sicuramente è un must imperdibile.

Central Park.
New York è piena zeppa di parchi ma, se dovete sceglierne uno solo, indubbiamente opterete per Central Park.
Molti lo definiscono il polmone verde della città dal momento che è davvero gigantesco.
Il mio consiglio è di trascorrervi un paio d’ore, magari per un pic nic.
Non sarà il cibo più salutare al mondo, ma con due o tre dollari qui potete gustare un buon hot dog.



Musei.
Anche i musei sono tantissimi e sceglierne uno sarebbe folle.
Il mio consiglio è di ponderare, scegliendo il museo che più rispecchia i vostri interessi.
Io sono stata al MoMa e l’ho trovato spettacolare, unico nel suo genere.
Pensavo di emozionarmi davanti alle opere di Andy Warhol (bellissime, per carità) e invece mi sono ritrovata con gli occhi lucidi nella sala dell’impressionismo, davanti alle enormi opere di Monet. Le ninfee dai colori pastello.



Altre attrazioni da non perdere a Manhattan:

  •  Il Memoriale dell’11 settembre. Per rivivere nel profondo un importante pezzo di storia. 
  • Ellis Island e Liberty Island. Devo ammettere che io non ho amato particolarmente questa escursione per l’incredibile mole di gente. 
  • Wall Street e il famoso toro portafortuna 
  • Rockfeller Center per un giro tra ristorantini e negozi o per pattinare sul ghiaccio in inverno. E non dimenticate che qui viene allestito ogni anno il grande albero di Natale della città, il più famoso al mondo. 
  • Grand Central Station. Quasi un museo, la stazione più bella che io abbia mai visto. 
Fuori Manhattan.
Devo dire la verità: Chinatown e Little Italy di Manhattan non mi hanno impressionato.
Consiglierei di spendere quel tempo curiosando negli altri distretti della città: Brooklyn – un quartiere sempre più emergente e alla moda, Queens, il Bronx – potete fare un salto allo stadio dei New York Yankees, come la sottoscritta, Harlem – dove io ho visitato la Columbia University.
Ad Harlem è anche possibile assistere a un coro gospel.
Appena fuori Manhattan ci si fa un’idea completamente diversa di New York: i grattacieli si rimpiccioliscono fino quasi a scomparire per cedere il posto a villette indipendenti.
E si realizza che Manhattan è solo una delle infinite sfaccettature della Grande Mela.

Ovviamente ci sarebbe tantissimo da scrivere su questa città, ma io qui ho voluto inserire quello che – secondo me – è proprio imperdibile la prima volta.
Spero di esservi stata utile!


Questo post è realizzato in collaborazione con CityPASS dopo aver testato personalmente il servizio. 

You Might Also Like

3 commenti

  1. non sarà il primo viaggio, ci sono stata nel 99, ma sarà come se lo fosse, proprio perché ci tornerò incredibilmente influenzata da tutti i film e telefilm visti negli anni, e da tutta la letteratura ambientata che ho letto...
    post come questo, comprensibilissimo, preciso, schematico e rivelatore, è decisamente quanto di più utile possa esserci per una come me... che ama camminare e mai fermarsi, quando si trova in una città che non è la sua!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille :)
      Allora speriamo di tornarci presto, dai!

      Elimina
  2. Davvero interessante e pieno di informazioni utili questo post :)

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria California cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna dove dormire Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie Indonesia instagram intervista Irlanda Ischia Israele Istria Italia jamaica kenya Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Massachusetts Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia singapore snapchat snorkeling Sorrento Spagna Sri Lanka storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: