Berlino Blog & Social Media Tour

Berlino e Il Ponte delle Spie: che esperienza!

sabato, aprile 16, 2016Manuela Vitulli



Qualcuno ricorderà uno dei miei primissimi articoli. Quell'articolo in cui parlavo di New York e delle location di alcuni dei film girati nella Grande Mela.
Ho sempre trovato affascinante calpestare lo stesso suolo su cui è stata girata un'importante pellicola cinematografica. Significa rivivere il film, ridisegnare nella mente una determinata scena.
Due settimane fa, a Berlino, ho avuto la grande opportunità di rivivere "Il Ponte delle Spie", l'ultimo capolavoro di Spielberg, in compagnia di 20th Century Fox Home Entertainment, Invasioni Digitali e altre personalità note nel mondo del web.


Ho vissuto un'esperienza fantastica, breve ma intensa, in una delle mie città preferite. Ho avuto la possibilità di scoprire Berlino in una veste del tutto nuova seguendo un itinerario mirato a ripercorrere la storia del Muro, ovvero del periodo in cui è stato ambientato il film.
Ho immaginato Tom Hanks percorrere quelle stesse strade, ma ho soprattutto immaginato la gente dell'epoca. La frustrazione, la disperazione, la lancinante sofferenza nel vedere la propria città spaccata a metà.
Ho sentito i brividi lungo la schiena.
Faccio ancora fatica a descrivere quello che ho provato ripercorrendo quei momenti, rivivendo quello che accadeva nella metro (sì, anche la città sotterranea era spaccata), per poi arrivare al memoriale di Bernauer Strasse.
Fino alla caduta del muro, nella leggendaria serata del 9 Novembre 1989, alle 21,20.
Una data ancora molto sentita in città. Alcune famiglie, ogni anno, si riuniscono a festeggiare.
E d'altronde, come biasimarle? Quel 9 Novembre del 1989 ha segnato la rinascita dell'attuale capitale tedesca, la rinascita della sua gente. Ha riunito i genitori ai propri figli, ha riunito le coppie separate dal muro, ha fatto circolare liberamente la musica, la moda, il cibo. Ha innescato di nuovo la speranza.
Una speranza che in tanti avevano cercato di mantenere viva sempre e comunque, in primis David Bowie che, nel 1987, suonò proprio a ridosso del muro. Così che le parole si potessero ascoltare da entrambi i lati della cortina.

È stata dura, toccante; è davvero difficile riuscire a comprendere la follia del genere umano nel creare una simile strategia del terrore.
Tutto questo è accaduto fino a 27 anni fa, vi rendete conto? Una città spaccata a metà, lo trovo assurdo. L'unica città al mondo spaccata a metà in maniera così brutale.



L'emblema del film è il ponte (che vedete nella foto di copertina e situato a Potsdam, in una periferia rilassante e piena di natura), che un tempo divideva la Berlino est dalla Berlino ovest.
Nel film era ricoperto da una coltre di foschia, noi invece l'abbiamo immortalato con un cielo terso e tanto sole. Ho voluto cogliere questo meteo insolito per un inizio aprile berlinese come una metafora della vita. Spunta sempre il sole dopo i periodi più duri.

E difatti Berlino è riuscita a rialzarsi, io la adoro anche per questo. Nonostante sia una città dal passato "pesante" che grava più di un fardello, ha tanto, tantissimo da dare e raccontare.











Senza Il Ponte delle Spie non avrei mai potuto vivere Berlino in questo modo.
Non avrei mai potuto immergermi nella storia del muro andando ben oltre i limiti di un libro di storia.
Vi consiglio di vederlo (e rivederlo), di dirmi la vostra.

Vi lascio con questa foto che, a mio avviso, riassume la magnifica esperienza.
La gioia, i colori, la rinascita.



Non avete ancora visto #ilpontedellespie?
Ecco come recuperare:

Google Play: http://bit.ly/1RrJS64

You Might Also Like

11 commenti

  1. Ciao Manu! E' tanto che mancavo dal tuo spazio...e che bellissimo post trovo ad accogliermi :-)
    Non sono mai stata a Berlino ma c'è stato mio fratello con la sua famiglia due anni fa e ha scattato foto e fatto video e mi ha raccontato di emozioni forti e speciali vissute lì...
    Un abbraccio e buon fine settimana cara!

    RispondiElimina
  2. Ja Berlin sehr schoen. E' una città che mi piacerebbe vedere in fondo Germania-Austria sono parte di una parte di ...sangue da entrambe ma mentre della secondo conosco moltissimo dell'altra conosco solo Monaco andata per lavoro e null'altro. Chissà forse ormai faccio pochi viaggi e solo vicini. Il film non l'ho ancora visto ma lo possiedo e lo guarderò in vacanza in campeggio in...Austria. Buona domenica cara Manu un bacione.

    RispondiElimina
  3. Berlino è un pezzo di storia talmente attuale che fa venire i brividi. È sofferenza e rinascita. Ma soprattutto ha coraggio da vendere :) bel post amica!<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie ami! Berlino è vita che scorre! :)

      Elimina
  4. Non ho mai visto Berlino e stavo cercando di includerla nella mia fase finale del viaggio, ma poi..ha vinto il Belgio. Mi incuriosisce la sua storia. Il famoso muro. E pensare che per un muro di Berlino abbattuto, al giorno d'oggi stiamo continuando a costruire muri (sia veri che mentali) per dividere i popoli, anziché ponti per unirli. Devo vedere il film. Bella tua nella foto *-*

    p.s. oggi ti ho dedicato una cosina nel blog. L'influenza mi ispira a scrivere ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. DEVI vedere il film e DEVI vedere Berlino. Ti piacerà. Piena di contrasti, di ossimori, di vita. Ti abbraccio Valotta!

      Elimina
  5. Che bello questo post! Berlino è una città che non ho ancora visitato, da appassionata di storia voglio preparami bene prima di fare questo incontro, che spero arrivi già in estate!!

    RispondiElimina
  6. Ciao Manuela

    sono capitata per caso sul tuo blog e sono felice di averti scoperta!
    Berlino è bellissima, ci sono stata per la seconda volta un mese fa e me ne sono innamorata ancora di più!Ora devo assolutamente vedere Il ponte delle spie! ;)

    Paola

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: