puglia

Il museo del confetto a Andria: una dolcissima e imperdibile tappa

lunedì, ottobre 08, 2018Manuela Vitulli


Qualche giorno fa ho avuto il piacere di visitare uno dei musei più dolci al mondo: il Museo del Confetto di Andria.

In occasione del Festival Internazionale di Castel dei Mondi – che abbiamo documentato con WeAreinPuglia per #WeShowPuglia – abbiamo approfittato per visitare uno dei maggiori punti di interesse della città.
Difatti questo museo, riconosciuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e annoverato tra i Locali Storici d’Italia, viene visitato non solo dai pugliesi, ma anche da turisti provenienti da ogni parte del mondo.
In questo museo risiedono la storia del confetto e quella genuinità di cui andiamo alla ricerca oggigiorno.
Quella genuinità che ormai viene sostituita troppo facilmente da macchinari tecnologici, complementi d’arredo moderni e procedure rapide che permettono di lavorare velocemente sulla quantità.
Nel Museo del Confetto, invece, si apprende come alcune cose siano rimaste esattamente come alcuni decenni fa.
E lo si avverte respirando il profumo dolcissimo e inebriante dei confetti.
Un profumo che mi porto ancora dietro, grazie alle brochure ricevute, ancora impregnate di quella nota delicatissima che solo i confetti riescono a regalare.






Il Museo del Confetto nasce in onore di Giovanni Mucci, figlio del fondatore della confetteria Mucci, Nicola Mucci. Con questo museo la Famiglia Mucci ha voluto onorare e perpetuare nel tempo il patrimonio di storia, sapere e tradizioni ereditato.
Un patrimonio che va custodito gelosamente, preservato e soprattutto raccontato.
Perché anche questo patrimonio è un’eccellenza pugliese di cui andar fieri, tant’è che rientra nel circuito Locali Storici d’Italia.




La visita al Museo del Confetto dura circa due ore. Due dolcissime ore allietate dalla degustazione di alcuni confetti d’eccezione.
Tutti i confetti sono realizzati artigianalmente come una volta e sono preparati con materie prime d’eccellenza: le mandorle pugliesi di Toritto Filippo Cea, le mandorle di Avola, le nocciole Piemonte IGP, le lamine di argento puro.

Partendo dalla prima degustazione per iniziare il tour in dolcezza, si iniziano a scoprire i vari macchinari. Dal pela mandorle alle bassine - utilizzate ancora oggi – per finire con la branlante, una bacina in rame che veniva utilizzata per la lavorazione a mano dei confetti.




All’interno del museo si apprende il motivo dell’importanza del confetto ad Andria, un motivo che onestamente ignoravo - benché io sia pugliese.
Il legame tra Andria e i confetti è molto antico e fortemente connesso alla tradizione locale.
Quando in passato i ragazzi si recavano a casa della rispettiva fidanzata con i familiari in occasione di eventi speciali (ad esempio il fidanzamento ufficiale), avveniva la cosiddetta “Petresciata”: la fidanzata veniva “bombardata” di confetti, simbolo di fertilità e buon auspicio. Le suocere, inoltre, portavano una bomboniera colma di confetti pregiati, simbolo di fecondità.
E ovviamente il fatto che le suocere portassero questa bomboniera porta fortuna significava che la futura nuora era gradita.
 Pensate che se questa usanza non veniva praticata per un motivo qualsiasi, si correva addirittura il rischio di mandare in fumo il matrimonio.
Da qui l’importanza del confetto per Andria e per gli andriesi.
Ancora oggi i confetti sono l’emblema della fecondità: il loro cuore dolcissimo e tenerissimo simboleggia il seme nella terra o nella femmina che darà frutti.
Ecco perché lanciarlo o consumarlo era un tempo un prezioso atto propiziatorio, inteso come promessa di rinnovamento del ciclo della vita.



Il museo del confetto si trova in via del Museo del Confetto, 12 – Andria (BT) 
Per prenotazioni: info@museodelconfetto.it

You Might Also Like

1 commenti

  1. Wow! Io adoro i confetti e potrei impazzire! Grazie per le dritte!😊

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Aruba Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria California cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Colorado Corea del Sud Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna dove dormire Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie india Indonesia instagram intervista Irlanda Ischia Israele Istria Italia jamaica kenya Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Massachusetts Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Oman Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia singapore snapchat snorkeling Sorrento Spagna Sri Lanka storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: