Barcellona

Barcellona insolita: cosa vedere oltre i classici

venerdì, giugno 22, 2018Manuela Vitulli


Tra le città che non mi stancano mai c’è Barcellona.
Barcellona è una di quelle città che io considero dinamiche, vibranti, contagiose.
E il suo essere così dinamica fa sì che ogni volta che ci torno ho qualcosa di nuovo da scoprire e da testare.
Nuovi ristoranti, nuovi quartieri emergenti, nuovi angoli.
Va da sé che, oltre alla Rambla e alla Barceloneta (senza dubbio imperdibili se si visita la città per la prima volta), ci sono innumerevoli posticini e attrazioni da prendere in considerazione.

Per iniziare, potreste dare un’occhiata ai posticini segreti consigliati dal magazine di Expedia Discover.
Sono sicura che troverete degli spunti interessanti per il prossimo viaggio.

El Raval 

Oltre a queste dritte, io non posso che consigliarvi El Raval.
Si tratta di un quartiere giovane e in fermento, proprio come piace a me.
Uno di quei quartieri in cui nulla si può dare per scontato, dove ogni angolo può riservare una piccola grande sorpresa.
L’ultima volta, a sorpresa, svoltando per un vicolo mi sono imbattuta in un enorme cuore luminoso posto tra un balcone e un altro.
Non me lo sarei mai aspettato in una zona come questa.
Un tempo malfamato e poco raccomandabile, questo quartiere oggi è stato ripulito e pullula di ristorantini e localini divenuti di tendenza, in primis Arume.
Questo piccolo ristorantino – il mio preferito a Barcellona – propone piatti della tradizione abilmente rivisitati e per me è una vera chicca da non perdere se si desidera una cena speciale in città. Passeggiando per il quartiere probabilmente vi imbatterete anche in una statua raffigurante un grande gatto cicciotto.
Si tratta del gatto dell’artista colombiano Fernando Botero, una vera opera d’arte sconosciuta ai più. Come arrivare al Raval? Semplicissimo. Dalla Rambla si può arrivare anche a piedi in meno di una decina di minuti. E vi assicuro che anche di sera la zona è sicura.
Noi eravamo due ragazze e non abbiamo avuto nessun tipo di problema; basta prestare attenzione, come in qualsiasi altro posto al mondo.



Palazzo della Musica Catalana 

Il Palazzo della Musica Catalana è un gioiello del modernismo catalano che spesso viene accantonato per dare spazio ad altre attrazioni più note. Situato nel quartiere del Born, il Palazzo de la Musica rappresenta un vero e proprio punto di riferimento della vita sociale e culturale di tutti i cittadini catalani. Da oltre un secolo.
Realizzato tra il 1905 e il 1908 dal genio di Lluis Domenech y Montaner, questo posto incanta per le sue luci e i suoi colori, sia internamente che esternamente.
Credo sia un pezzetto fondamentale per ricreare il puzzle della città, per amarla e comprenderla.

Un post condiviso da Monica Montaña (@monicamu91) in data:
Casa Vicens 

Probabilmente non avete mai visto questo posto anche se siete grandi fan di Gaudì, anche se siete stati più volte a Barcellona.
Questo perché Casa Vicens è stata aperta al pubblico solo nel 2017, dopo quasi 130 anni. Si tratta di uno degli edifici più affascinanti di Barcellona, considerato il manifesto della concezione architettonica di Antoni Gaudi.
Infatti Casa Vicens è la prima casa costruita dal celebre architetto catalano, tra il 1883 e il 1885. Imperdibile, no?


Queste sono solo 3 delle infinite possibilità che Barcellona regala ai suoi visitatori.
Non vedo l’ora di tornarci, per scoprire ancora una volta le piccole grandi novità che questa città ha in serbo per me.

You Might Also Like

1 commenti

  1. Noi siamo stati a Casa Vicens a gennaio, ci siamo arrivati attorno all'ora del crepuscolo, ed è stato particolarmente suggestivo. La casa è bellissima ed incarna in tutto e per tutto l'anima di Gaudì. Consigliatissima anche da noi!

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Aruba Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria California cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Colorado Corea del Sud Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna dove dormire Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie Indonesia instagram intervista Irlanda Ischia Israele Istria Italia jamaica kenya Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Massachusetts Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Oman Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia singapore snapchat snorkeling Sorrento Spagna Sri Lanka storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: