America Florida

On the road: da Miami a Key West

giovedì, dicembre 22, 2016Manuela Vitulli


Più volte ho raccontato di quanto mi piacciano i viaggi on the road.
Più volte ho descritto quell'infinita sensazione di libertà che si prova solo quando si ha libero arbitrio in un viaggio, quando si ha la massima indipendenza e la possibilità di fermarsi ovunque e in qualunque momento.
Credo che tutti questi fattori rendano un viaggio ancora più speciale.
Certo, non tutti i luoghi sono fatti per una simile esperienza.
Ed è per questo che, se avete in mente un on the road, vi consiglio la Florida.
In questo post vi racconto del mio ultimo viaggio on the road da Miami a Key West.

Miami è la città perfetta da vivere con gli amici.
Nightlife vivace, spiagge lunghissime lambite dalle acque dell'oceano, una mezcla di culture che si incastrano, si incrociano, t'includono.
In pochi giorni, tra una serata e l'altra, abbiamo conosciuto ragazzi provenienti dalle più disparate aree del mondo: Israele, Croazia, Porto Rico, Francia...
A Miami c'è una piacevole aria di festa e vacanza che sembra non tramontare mai. Che travolge chiunque.
Questa è una sensazione che ho avvertito sia la prima che la seconda volta in questa città.
E se provate ad allontanarvi da Miami vi accorgerete che quell'atmosfera vacanziera non è localizzata, bensì si espande per tutto lo stato della Florida.

Sarebbe un peccato arrivare in Florida e fermarsi a Miami senza scoprire le zone circostanti.
Io vi consiglio di noleggiare un'auto per spingervi fino all'estremità meridionale, fino alla splendida Key West. Noi eravamo in sei e siamo riusciti a noleggiare un'auto - una di quelle auto enormi che fa subito "America"- senza spendere un patrimonio (considerate che la benzina negli Stati Uniti ha prezzi esigui).

Da Miami siamo arrivati a Fort Lauderdale, una città di cui conoscevo solo l'aeroporto, per poi spingerci fino alla splendida Key West, una tappa che sono stata proprio io a suggerire, passando da Key Largo.







A Key Largo ci siamo arrivati per caso.
Cercavamo un posticino per una sosta (da Fort Lauderdale a Key West occorrono circa quattro ore di auto!) e abbiamo trovato questa zona deliziosa in cui fermarci.
Se avessimo avuto più tempo ci sarebbe piaciuto esplorare meglio quest'area immersa nella natura.
La strada che porta a Key West svela uno scenario favoloso ricco di verde e accompagnato da un blu che via via si fa sempre più cristallino.
Le casette sono colorate, la luce è calda e dorata, il sole scalda più che mai (è sempre estate nel Sunshine State) e il paesaggio circostante emana pace e tranquillità.
Poco prima di giungere a Key West si percorre il 7 mile Bridge, un ponte pittoresco di cui vi avevo già parlato in un vecchio articolo su Key West.

La strada è lunga ma vi assicuro che vale davvero la pena arrivare a Key West.
Temevo un po' di rimanere delusa rivedendola dopo quasi quattro anni, eppure non è andata così.
Key West è sempre gioiosa e pervasa da un'atmosfera spensierata e goliardica.
Band suonano musica live per strada, coppie di mezza età che si scatenano, fiumi di gente che cercano di afferrare al volo delle tremende collanine colorate lanciate da una finestra per poi indossarle con nonchalance. L'abbiamo fatto anche a noi.
Perché il bello è che a Key West nessuno bada al tuo abbigliamento.
Ci si diverte, si gode l'atmosfera. Questo è ciò che conta.
Anche Key West pullula di casette dai colori pastello, edifici vintage, vecchie targhe, girandole, negozietti dell'antiquariato. A questi si affiancano i saloon, una delle peculiarità di questa destinazione.
Si tratta di locali in cui mangiare o semplicemente bere una birra in compagnia di buona musica live.
Riconoscerli è semplicissimo: le pareti sono tappezzate di banconote e targhe delle auto. Un saloon ha persino dei reggiseni affissi alle pareti!

Tra le tappe da non perdere ci sono lo Sloppy Joe's, il saloon che viene tuttora associato a Hemingway (pare che lo scrittore abbia scritto proprio qui il suo capolavoro Il Vecchio e il mare), e il punto più a sud degli States a sole 90 miglia da Cuba.
Una specialità da provare? La Key Lime Pie, la torta tradizionale.
Prima di rientrare vi consiglio di intrattenervi per ammirare lo spettacolare tramonto di Key West. Pensate che in molti affermano che qui il sole dia il meglio di sé regalando uno dei tramonti più belli al mondo. Guardate la foto in copertina e giudicate.







Vi ricordo che è fondamentale stipulare una buona polizza assicurativa quando si viaggia, ancor più se visitate gli Stati Uniti (dove la sanità ha costi davvero proibitivi) e ancor più se vivete un'esperienza on the road.
Insisto molto sull'assicurazione perché mi è capitato di discutere con alcune persone che non erano a conoscenza del grave rischio di viaggiare senza essere coperti da una polizza.
Date un'occhiata all'assicurazione di viaggio proposta da Viaggisicuri.com: bastano poche decine di euro per viaggiare in tutta tranquillità.

You Might Also Like

3 commenti

  1. Ma quella casetta rosa caramella è stupenda, da far venire la carie! :D
    Fantastico viaggio Manu, baci!

    RispondiElimina
  2. Il tuo viaggio è stato fantastico. Devo venire qui e la prossima vacanza estiva. Buon divertimento con viaggio!!! :)

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria California cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna dove dormire Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Massachusetts Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna Sri Lanka storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: