riflessioni

Non posso più perdere tempo

venerdì, novembre 18, 2016Manuela Vitulli


Due sere fa sulla mia pagina Facebook buttavo giù, di getto, dei miei pensieri.
Inconsciamente ne è nato un post chilometrico che, a pensarci meglio, sarebbe stato meglio pubblicare direttamente qui, nel blog.
Un post sul tempo. Il tempo prezioso, tiranno, rubato, bistrattato.
Ciò che più mi ha colpito è stato constatare che non sono l'unica a provare queste sensazioni contrastanti circa l'essere sempre connessi e raggiungibili, con i suoi pro e i suoi contro.


"La più consistente scoperta che ho fatto 
è che non posso più perdere tempo 
a fare cose che non mi va di fare." 

La frase che ho più amato de La Grande Bellezza, una frase che ho deciso di cucirmi addosso.
Questo 2016 è l'anno della consapevolezza.
Non ho tempo né voglia di fare cose che non rientrano nelle mie priorità e che mi allontanano dal benessere interiore.
È una sfida continua.
Eliminare il superfluo, realizzare che bisogna imparare a rispettare se stessi affinché ci rispettino gli altri.
Tutto parte da noi.

Questi 15 giorni fuori ho riflettuto molto.
I primi giorni del viaggio mi sono ritrovata schiacciata tra mail e messaggi che non mi permettevano di godermi i Caraibi.
I Caraibi, cavolo.
E lì ho capito che quelle mail e quei messaggi importanti - di lavoro, benché io fossi in vacanza - stavano rubando il mio tempo.
Stavano rubando la mia vita.
Ed ero io a permetterlo.

Non dobbiamo permettere a nessuno di impossessarsi del nostro tempo. 
Il tempo è prezioso, sempre. Non importa che siate a casa o ai Caraibi.
Ed è per questo che, pian piano, sto imparando a darmi un valore, a dire di no, a insistere e persistere per raggiungere i miei obiettivi senza mai dimenticare che il dono più grande che abbiamo è il TEMPO.
E questo tempo va vissuto al meglio, a gonfie vele.

Ho 25 anni e voglio vivere al massimo la mia vita.
Lavorando sodo ma anche vivendo la spensieratezza della mia età.
Questi ultimi anni mi hanno catapultato in quasi tutti i continenti, ma soprattutto in un mondo - professionalmente parlando - incredibile e al tempo stesso complesso, che non mi permette di staccare completamente la spina. Quasi mai.

Qualcuno mi ha scritto che, anche se la tecnologia ruba il mio tempo, tantissime persone vorrebbero trovarsi al mio posto e avere la possibilità di viaggiare così tanto confrontandosi con culture differenti.
Senza dubbio.
Sono grata per quello che faccio, ma sono anche molto legata a quell'ancestrale genuinità nella scoperta. Al sentirsi parte di un luogo (in viaggio o a casa) senza sentirsi schiavi dello smartphone che si impugna nella mano (destra, nel mio caso).
A volte mi sforzo di ricordare com'era la mia vita quattro anni fa, col mio vecchio e lentissimo Samsung Galaxy, per paragonarla a quella di oggi.  

Sia chiaro, amo il mio lavoro e amo il ventaglio di infinite opportunità che mi offre, ma è palese che negli ultimi anni la mia vita offline si è trasformata per far spazio a quella online.
Occorre rubare il tempo che prima si dedicava altrove per rispondere alle mail e alle call di lavoro, ma anche per controllare le notifiche e rispondere ai commenti e ai messaggi sui vari social.
La presenza online è importante - sarei incoerente se affermassi il contrario - e ho molto a cuore il rapporto con chi mi segue o, semplicemente, mi dedica del tempo.
Tuttavia bisogna imparare a gestire al meglio la presenza online e la vita offline, fino a raggiungere un equilibrio.

Come ha commentato Elisa di MiPrendoeMiPortoVia, non staccare mai la spina porta a perdere di vista le cose importanti. Per assaporare la bellezza della vita, dunque, bisogna essere in gamba e mettere bene a fuoco le vere priorità.

Lo smartphone e il computer sono il mio ufficio che, nel bene o nel male, porto sempre con me. Anche in vacanza. Il mondo scorre (e corre) sempre più veloce - è vero - ma io non voglio dimenticare il sapore della lentezza.
Ho scelto di rimanere nella mia terra - la Puglia - in cui le giornate sono scandite con lentezza.
E quella lentezza è la mia forza, la forza che mi fa star bene e mi trasmette energia.
Faccio tesoro della lentezza e delle piccole cose. E punto alla felicità.

Siamo a novembre ed è un po' presto per gli auguri, ma chissenefrega.
Il mio augurio per tutti voi è questo: che riusciate a trovare la strada per la felicità. 
Fate quello che vi va di fare, non piegatevi alle richieste altrui, abbiate cura di voi stessi.
Abbiate cura del vostro tempo.

You Might Also Like

20 commenti

  1. anch'io come te sono pugliese e abbiamo anche la stessa età.. :D sto per laurearmi in Gestione delle attività turistiche e ho da sempre studiato tutto ciò che tu, insieme ad altri, fate. A volte penso di aver perso tempo dietro ai libri, ai professori e non essermi goduta tutto il resto. Adesso che sto per uscire da questa "vita" ho invece paura per ciò che mi aspetta. Poi penso che in ogni modo, qualsiasi cosa si fa, che sia per un lavoro o per preparare un esame, comporti inevitabilmente una "perdita di tempo" che però, ogni tanto, dovremmo riuscire a vederla come un arricchimento. Personalmente dall'università ho cercato di prendere il meglio che potesse offrirmi: due Erasmus, professori competenti, amici fantastici! Mi auguro di poter trovare il bello anche in un mio prossimo lavoro..
    Scusa per il discorsone :D in ogni caso volevo dirti che ti seguo molto e mi piace davvero tanto il tuo modo di raccontare e portarmi/ci con te in ogni viaggio! Continua così :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. insomma, abbiamo un po' di cose in comune Silvia :)
      Dici bene, il tuo non è tempo sprecato!
      Hai fatto due Erasmus, due esperienze di vita che sicuramente ti hanno arricchito tanto.
      E ti ringrazio tanto per questo commento.
      Continuerò a farti viaggiare con me :)

      Elimina
  2. Ti lascio un cuore dalla Malesia.
    Post bellissimo. Io non volevo più perdere tempo ed eccomi qua, a fare il giro del mondo in barca :)
    spero di riabbracciarti quando tornerò in Italy :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Valotta, tu sei un esempio di tempo ben speso.
      Non vedo l'ora di riabbracciarti!

      Elimina
  3. Concordo in tutto Manu! Me lo sto ripetendo da un po' pure io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Daniela. Ripetiamolo e mettiamoci all'opera :)

      Elimina
  4. Ovviamente sono d'accordo. Buona fine settimana ciaooo

    RispondiElimina
  5. "Non posso perdere altro tempo" è proprio ciò che ho pensato soffiando le candeline del 30° compleanno. Ho realizzato che il tempo corre troppo in fretta rispetto a tutto ciò che in realtà avrei sperato di realizzare prima di divenire trentenne. Ora sto cercando di sfruttare al massimo quel poco tempo che mi rimane fuori dal lavoro per dar sfogo ad un sogno rimasto nel cassetto per troppo tempo...
    Grazie Manu, bellissime parole che danno la carica e la voglia di dar vita reale ai sogni.
    Baci,
    Futura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te. Spronare gli altri e alimentare i tuoi sogni per me significa tanto. Mi sarebbe piaciuto avere qualcuno, - anni addietro, pronto a farmi credere in me e nelle mie capacità! Un abbraccio mega!

      Elimina
  6. In medio stat virtus dicevano i nostri avi! E come in tutte le cose bisogna saper trovare il giusto equilibrio altrimenti si corre il rischio di scoppiare. Ed anche non rispondere ad un messaggio o ad un commento (come il mio, ad esempio) non vuol dire sempre mancanza di rispetto verso l'altro ma solo che le giornate, il tempo, scorrono in 24 ore e si può avere altro da fare; così come non si può stare sempre a scrivere messaggi o commenti (come il mio) ad un post (bellissimo davvero) per poter dire a tutti "io c'ero"!
    Se si trova una persona interessante (intellettualmente parlando, s'intende) la si può seguire anche in maniera silenziosa, discreta, senza troppi protagonismi.
    Questo è il mio pensiero che, stavolta, dopo tanto tempo (e non perché non ti segua più), ho voluto condividere con te.
    La Terra ha 4,5 miliardi di anni....tutto quello che vediamo oggi si è formato con estrema lentezza; essendo io uno studioso della Terra della lentezza ho fatto quasi il mio stile di vita. Con buona pace di chi non lo condivide!
    Un abbraccio di stima sincera. E tanti auguri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che splendido commento! Grazie, ne farò tesoro. E condivido tutto! :)

      Elimina
  7. Parole vere! Imparare a separare lavoro da vita privata è fondamentale, sempre, e credo sia un po' il dramma della nostra era..la tecnologia in questo caso non ci aiuta. Anni fa quando andavo in vacanza staccavo completamente..oggi con gli smartphone siamo sempre raggiungibili e le mail di lavoro sono sempre lì..e così capita che mentre sei sdraiata su una spiaggia bellissima aggiorni la posta e ti ritrovi buttata nei casini di tutti i giorni. Io sono migliorata ma ci sto ancora lavorando su questo punto. Sono però convinta che per lavorare bene sia fondamentale staccare la spina. Ti auguro e mi auguro di saper trovare il giusto equilibrio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente! Hai scritto proprio quello che è capitato a me! Andare in vacanza, oggi, non è più come prima! E dubito si possa tornare indietro! Tuttavia sì, possiamo cercare un equilibrio :)

      Elimina
  8. Manuela è vero, bisogna sempre avere chiari i proprio obbiettivi, ma al tempo stessi non dimenticarci di noi stessi. La vita mi ha insegnato a mettere me stessa ed i miei bisogni al primo posto, e a volte mi son trovata a dover rinunciare a qualcosa perchè avrebbe "intaccato" uno spazio che ho deciso di ritagliarmi. Ho imparato che a volte essere un po' "egoisti" è fondamentale, perchè se perdiamo il nostro spazio prima o poi perderemo anche noi stessi. E' giusto concentrarsi sul lavoro e dedicare molte attenzioni ed energie agli altri, ma fino al punto in cui ce lo possiamo permettere senza rinunciare a noi stessi, ai nostri affetti e a ciò che noi è più caro. Sono felice che tu sia arrivata a scrivere questo post, e ti auguro di continuare a percorrere questa strada. Chi crede in te, ma anche tutti i tuoi affezionati lettori ti seguono per come sei, e se anche risponderai con un po' di ritardo saprà capire, e anzi ti apprezzerà ancora di più...perchè sa benissimo che non è che non hai voglia di rispondere, ma ti stai godendo la vita in pieno, e solo così potrai trasmetterci le emozioni in modo così prorompente..perchè le vivi davvero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michela! È proprio così! Per comunicare al meglio devo vivere pienamente! Ti ringrazio per la comprensione e per questo bel commento che dà la carica :)

      Elimina
  9. Bellissimo questo post Manuela! Hai proprio ragione, il tempo è tutto ciò che abbiamo. A volte ci fagocita non lasciandoci nemmeno l'aria per respirare. Forse è proprio in quel momento che dovremmo imparare a dire "stop", a riprenderci un momento per noi stessi.
    La frase più bella è questa: "Faccio tesoro della lentezza e delle piccole cose. E punto alla felicità". Voglio provarci anch'io. E ti auguro di poter fare lo stesso!
    Un grande bacio
    Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ale!
      Io ci sto provando davvero e devo dire che sento i miei affetti sempre più vicini.
      Voglio una vita completa, ricca e piena di sfaccettature. Lavoro, viaggi, amici, amore, affetti. Un abbraccio, Manu

      Elimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: