America philadelphia

Philadelphia in 10 cose meravigliose

lunedì, ottobre 24, 2016Manuela Vitulli


Philadelphia - anche detta Philly - è una città di cui generalmente si sa ben poco, probabilmente perché eclissata dall'esuberanza della vicinissima New York.
Spesso si riconduce il nome della città all'omonimo formaggio o alla celebre scala di Rocky, ma quanti sanno che Philadelphia è la prima città degli Stati Uniti ad essere stata nominata Patrimonio dell'Umanità?
Quanti sanno che la Dichiarazione d'Indipendenza è stata firmata proprio a Philadelphia?

Dopo il mio video dedicato a Philadelphia, vi segnalo 10 cose meravigliose che trovo imperdibili per chiunque visiti la città.


Ricordo che Philadelphia dista meno di due ore da New York, quindi si rivela una tappa perfetta per un roadtrip con partenza dalla Big Apple. 
Ricordo anche che per andare negli Stati Uniti occorre l'ESTA, che si può richiedere e compilare accedendo al sito ufficiale (prestate attenzione ai siti poco affidabili che chiedono il doppio del costo normale, attualmente pari a 14 dollari US). 

Quindi, quali sono le 10 cose da non perdere a Philly?

1. Historic District

Il distretto storico della città. Si parte dall'Independence National Historic Park visitando l'Independence Hall (sito UNESCO), l'iconica Liberty Bell e il National Constitution Center. Uno dei modi per scoprire questo distretto è il Walking Tour con una guida locale, anche se a mio avviso il tour va poi completato rivisitando autonomamente ogni tappa e ritagliandosi il proprio tempo.
Ho trovato molto interessante questa parte della città perché svela  il lato più storico dell'America, quello che ha portato gli Stati Uniti a ricoprire il grande ruolo odierno.









2. Elfreth's Alley

Una viuzza fuori dal tempo e fuori dal contesto circostante. Elfreth's Alley, realizzata tra il 1728 e il 1836, è infatti la più antica via residenziale degli Stati Uniti. Ho adorato le sue abitazioni dalle porticine colorate, le bandiere in ogni angolo (persino ai lampioni), le zucche appollaiate all'uscio per annunciare l'imminente arrivo di Halloween.









3. La corsa sulle scale di Rocky

Sarà anche un cliché, ma visitare Philadelphia senza correre come invasati sulle scale di Rocky sarebbe una vera eresia. E quindi ho ceduto anch'io. Eccomi qui, in questo video pubblicato sulla mia pagina Facebook, a sfidare il fiato e le scale per riprodurre la famigerata scena del film interpretata dal mitico Sylvester Stallone. Senza dubbio questo è un highlight dell'intero viaggio.
Devo ringraziare un uomo in bici seduto al primo gradino che, per l'occasione, ha fatto partire la colonna sonora di Rocky. Immaginate l'adrenalina salendo le scale con questa musica a darmi la carica!

In cima alle scale ci sono le orme di Rocky, la statua "AMOR" e il Museum of Art of Philadelphia.






4. Philadelphia Museum of Art e Barnes Foundation

Imperdibili per gli amanti dell'arte.
Il primo, il Philadelphia Museum of Art, è posto in cima alla scalinata di Rocky e custodisce una miriade di opere splendide, in primis i magnifici Girasoli di Van Gogh.
Magari starete anche pensando "andare fin lì per ammirare delle opere europee"? Beh sì. Posto che il museo non ospita solo capolavori del Vecchio Continente, per me ne vale davvero la pena.
All'interno del museo vi è una grande sala in cui si può assistere a concerti ed eventi speciali.

Splendida è anche la Barnes Foundation (dove non ho potuto scattare foto) che contiene un'enorme quantità di opere degli impressionisti. Essendo un'amante del genere ho adorato questo posto e ho molto apprezzato la guida che, opera dopo opera, ci ha illustrato i significati e l'evoluzione dei vari artisti. Oltre all'Impressionismo, l'edificio annovera la presenza di opere di Picasso, Modigliani, Mirò e molti altri.

In entrambi gli edifici troverete Free Wi-Fi!




5. Reading Terminal Market

Fondato nel 1892, si tratta del più antico mercato statunitense ancora operativo. Considerando che ho un debole per i mercati, sarebbe stato impossibile non perdere la testa per questo posto denso di carattere, colori e profumi delle specialità locali. Ho trovato enormi zucche, cookies in preparazione, cheesesteak prelibati (di cui vi parlo all'ultimo punto).
Ho anche scovato un super affascinante angolino pieno zeppo di libri usati in lingua originale.
Il Reading Terminal Market è il luogo ideale per un brunch, un pranzo o una colazione a base di prodotti tradizionali.
Proprio qui mi sono concessa la mia prima colazione a base di pancakes alla zucca. Ottimi!

Segnalo che anche qui troverete Free Wi-Fi!












6. Love Statue

Philadelphia è la città dell'amore e lo testimonia la Love Statue, solitamente posta al Love Park - attualmente situata in questa piazza per dei lavori di ristrutturazione.



7. Un hotel particolare e centrale come The Logan Hotel

Da un po' di tempo cerco di prendermi più cura nella scelta della sistemazione. Certamente, l'hotel non fa il viaggio, ma ritengo che un buon hotel possa rendere il soggiorno decisamente migliore - se non memorabile.
Badate bene, quando parlo di "un buon hotel" non faccio riferimento al lusso, ma a quegli hotel che riflettono la realtà e l'atmosfera del luogo in cui sono situati. Come nel caso del Logan Hotel, il mio hotel a Philadelphia.
Inaugurato a dicembre 2015, spicca per l'originalità degli spazi e per il forte senso del gusto e del design.
Dotato di un'accogliente sala colazione - perfetta anche per cene e brunch, di un rooftop con vista, di spa e persino di una saletta in cui giocare a biliardo o semplicemente il luogo perfetto per starsene tranquilli leggendo un libro o lavorando al pc.
Per info: http://www.theloganhotel.com



8. Arte urbana

Basta alzare gli occhi e puntare il naso verso l'alto per scoprire una miriade di opere di arte urbana.
E non solo street art: Philadelphia è anche la capitale dell'arte murale (ben diversa dalla street art che subito ci balena alla mente) grazie alle 50 opere realizzate da Stephen Powers raffiguranti una serie di lettere relative all'amore.



9. One Liberty Observation Deck al tramonto

Tutte le città andrebbero viste dall'alto. Me lo disse qualcuno tempo fa e lo credo anche io, fermamente. Philly va vista dal One Liberty Observation Deck, possibilmente al tramonto.



10. La palestra di Rocky 

Per i grandi appassionati di Rocky Balboa: da 1 a 10 quanto vorreste trovarvi all'ingresso della più famosa palestra al mondo?
Eccola qui, la palestra di Rocky Balboa.
Purtroppo oggi di tangibile restano solo questi due guantoni dipinti sulla parete, ma con un pizzico di fortuna incontrerete un sosia di Rocky intento a far da guida a degli irriducibili fan.

Indirizzo: 2147 N. Front Street - Philadelphia, PA 19122





10 più 1. Mangiare il famoso cheesesteak di Philly. 

Un fuori decalogo degno di nota? Il Philly cheesesteak, assolutamente da provare.
Divenuto l'emblema della cucina locale, si tratta di un panino - una sorta di hot dog, per essere chiari - contenente carne sminuzzata e formaggio e farcito a piacimento.
Io l'ho provato al Reading Terminal Market dove, stando alla foto esposta, l'ha provato persino Obama.
Ho scelto il classico con carne e formaggio (al costo di 10 dollari) senza osare nei condimenti e devo dire che l'ho trovato ottimo. Gnam!





Dove mangiare? Alcuni indirizzi utili

- Oyster House. Il luogo della mia prima cena a philly. Specializzato nei piatti a base di ostriche.
1516 Sansom St, Philadelphia

- R2L. Sofisticato e super chic, oserei dire che è il mio preferito. Perfetto per un'occasione speciale, offre una vista romantica sulla città dal 37° piano del Two Liberty Place. Lo staff è molto gentile e i piatti sono elaborati con creatività. 
50 S 16th St, Philadelphia

- Vesper. Luce molto soffusa, ambiente elegante, piatti elaborati. Ottimi gli antipasti e i secondi a base di pesce. 
223 S Sydenham St, Philadelphia

- City Tavern. Si tratta di un ristorante storico in cui persino i camerieri indossano abiti d'epoca e l'acqua viene servita in calici speciali.
138 S 2nd St, Philadelphia



Per ulteriori informazioni: 

- Philadelphia Smart Guide, scaricabile gratuitamente da App Store e Google Play




You Might Also Like

10 commenti

  1. Cara Manuela, è un piacere entrare qui da te, senza accorgermi mi sento al tuo fianco e viaggio con te!
    Ciao e buon pomeriggio cara amica con un abbraccio e un sorriso:) sorridere fa bene!
    tOmaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi hai detto una cosa bellissima! Grazie di cuore :)

      Elimina
  2. Ciao Manu! Le tue foto sono meravigliose e chissà perché, tra la grande mela e Philly, io preferirei di gran lunga Philadelphia. Forse perché rimane più tra le mie corde... l'America comunque rimane una terra tutta da scoprire :)
    Un bacione :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ho caricato una miriade di foto perché scremare ancora di più la scelta sarebbe stato impossibile! Philly ha davvero un bel carattere, anche se difficilmente riesco a fare un paragone tra lei e NYC.
      Un bacione a te!

      Elimina
  3. Che bello ami, mi hai fatto venire voglia di scoprire Philly! Poi il roading terminal market sembra proprio nelle mie corde *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bellissimo! è decisamente nelle nostre corde!

      Elimina
  4. Che meraviglia questo viaggio a Philadelphia! E finalmente un viaggio insieme Manu <3
    Grazie ancora per questa stupenda esperienza, per essere stata la mia compagna e fotografa, e per avermi immortalata con i Girasoli di Van Gogh (e avermi perfino inclusa in questo tuo bel post!).
    A presto cara, un bacio grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finalmente sì! Spero ci sarà presto un bis! Grazie Franci!

      Elimina
  5. Manco da Philly da ormai 19 anni e tutto quello che hai raccontato qui è pura verità.
    In più oserei dire che è stata anche la prima capitale USA proprio grazie al fatto che nel 1776 fu firmata la carta d'indipendenza.
    Trovo questa città meravigliosa e tu l'hai raccontata in maniera fantastica! Grazie per questo salto nel passato.

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: