Asia Nepal

Vivere più vite. Il rientro dal Nepal

giovedì, aprile 14, 2016Manuela Vitulli


Sono in treno. Solo venti ore fa ero a Kathmandu immersa tra templi, cremazioni e riti induisti. E adesso di fronte a me ho il mare. Vedo sfilare la costa adriatica dal finestrino e mi sento piena, ricca, fortunata.
Nelle ultime 24 ore ho vissuto due vite, almeno così mi sembra.


Sono partita con uno zaino più grande di me, un po' di incertezze e un grande sorriso, quello non manca mai. 
Partire per un nuovo Paese con un gruppo che non si conosce pienamente non è mai una garanzia, oserei dire che è una scommessa. Bisogna amalgamare personalità diverse, abitudini diverse, tessere quel sottilissimo filo chiamato feeling. 
Abbiamo vinto la scommessa. Il viaggio ci ha messo a dura prova, ci ha costretto a smussare angoli del nostro carattere, ad aiutarci l'un l'altro, a sopportare la febbre dilagante nel gruppo, ad affrontare ore ed ore di viaggio in bus tra clacson insistenti e norme stradali pressoché inesistenti. 
Questo viaggio ha messo alla prova anche i miei limiti, le mie convinzioni più radicate. 
Rientro sfinita, ma al tempo stesso entusiasta. Con un cuore straripante di emozioni da metabolizzare, capire, da scrivere, da condividere, da trasformare in azioni. 
Ho una valanga di foto da scaricare ed editare. Le foto che, anche tra qualche anno, mi faranno rivivere le stesse sensazioni, mi ricorderanno quegli odori, quel cielo azzurro ma sempre velato per lo smog. Mi ricorderanno quella gente, quelle ragazze che mi hanno assalito per tempestarmi - e tempestarsi - di selfie. Mi ricorderanno di quei bambini che si avvicinavano per giocare, di quella donna che, vedendomi col tika sulla fronte, mi ha scambiato per una ragazza nepalese. Mi ricorderanno tante cose. 
Delle lacrime versate tra le macerie, degli occhi lucidi e del nodo allo stomaco davanti al gigantesco Buddha del tempio di Pharping. 
Di un Capodanno nepalese, dei festeggiamenti annessi. Mi ricorderanno cosa significa iniziare un nuovo anno dall'altra parte del mondo. Il 2073. 
Sì, agli albori del 2073 avevo 25 anni ed ero in Nepal. Ecco cosa potrò raccontare tra qualche anno. 





foto di Alessio S.


Incredibile cosa fanno alcuni viaggi.
Hanno un potere incredibile, hanno qualcosa di soprannaturale: ti fanno vivere più vite. 
Immagino me a Kathmandu che osservo l'orizzonte dalla finestra della mia camera d'hotel. Mi ravvio i capelli con lo sguardo sognante, in piena notte. E mi sembra un'altra, bellissima, vita. 

Viaggi come questo ti rendono il protagonista indiscusso del tuo libro. Il bestseller della tua vita. 

Questo è solo un racconto sconclusionato. Presto arrivano i diari di viaggio, quelli veri (potete già dare un'occhiata al sito ufficiale www.nepalroutes.com per ripetere la nostra avventura). 

E intanto dal finestrino inizio a vedere i colori del mio amato Sud Italia. Ed io rotolo verso casa. Back to reality. 
Si torna alla "solita" vita, con tanta malinconia e un nuovo sapore. 


La vita è un viaggio e chi viaggia vive due volte
- Omar Khayyam

You Might Also Like

17 commenti

  1. Uno di quei post che adoro leggere <3
    E' stato bello seguirti in questo viaggio... l'Asia ha sempre quel qualcosa in più rispetto ad ogni altro posto.
    Sono curiosa di leggere tutto il resto, di vedere altre foto e sentirmi li per un momento.

    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Dani :) scritto di pancia. Se l'avessi scritto oggi non sarebbe lo stesso. E' l'emozione che dilaga :D

      Elimina
  2. Quanta emozione in queste parole!!!
    Ora però mi hai messo tanta voglia di partire... come facciamo??? ;-)

    RispondiElimina
  3. Ti ho seguita tantissimo e non vedo l'ora di leggere il resto. Mi hai fatto venire voglia di Nepal amica :)

    RispondiElimina
  4. Ti ho seguita su instagram ed ho anche commentato quello del terremoto aprile anno scorso. Penso che li si entri quasi in un altra dimensione quella che noi non ci riuscirà mai di capire èerchè siamo troppo coinvolti nella nostra senza alcun altra apertura..ovviamente non per tutti. Ben tornata cara un abbraccio e buona serata.

    RispondiElimina
  5. Commento subito, così non mi sfugge il tempo come spesso mi succede ultimamente. Sai che ti leggo sempre tra un momento e l'altro. Ma ora fermo tutto. Intensa, travolgente, vera. E' stato un viaggio profondo e con queste parole e quelle degli altri post che scriverai, ci farai innamorare di questo Paese. Brava Tesoro mio! Ti voglio bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sai. Sai tutto, mi conosci bene. Ti abbraccio, infinitamente grazie

      Elimina
  6. Ti capisco.
    Questi viaggi lontani, quante vite fanno vivere.
    Mi sembra di aver vissuto così tanto a me.
    Ti ho seguita sempre. Bellissimo. Aspetto i racconti. Molti post mi annoiano. I tuoi mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse è per questo che sento il peso di anni che non ho anagraficamente. Ti abbraccio Valotta

      Elimina
  7. I tuoi viaggi e le tue foto raccontano di te e delle tue passioni.Sei tanta vita!

    RispondiElimina
  8. Deve essere stato un viaggio fantastico, dove ci lasci il cuore! Baci

    RispondiElimina
  9. Wow che bel viaggio. Il Nepal è nel mio cuore e spero di andarci presto. Un abbraccio da... Lecce :-)

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: