viaggiare

Benessere in viaggio - quello che non vi avevo mai detto

lunedì, dicembre 21, 2015Manuela Vitulli


Qui sul blog parlo tantissimo di me.
Basta immergersi nella lettura dei vari post - e in particolare della sezione riflessioni - per imparare a conoscermi.
Tuttavia ci sono cose non proprio facili da tirar fuori, cose che preferisco tenere per me anche se, talvolta, si tratta di temi che è bene affrontare perché stimolano il confronto.
Il "mio" colon irritabile è uno di questi temi.

Di cosa si tratta?
Il colon irritabile è una sindrome abbastanza comune.
Provoca dolori addominali, crampi, nausea, costipazione ed è causata da determinati alimenti e dallo stress.
In realtà negli ultimi anni a questa sindrome vengono attribuite delle cause psicologiche.
Difatti pare che soggetti molto irrequieti o nervosi tendono a somatizzare il loro stato d'animo soffrendo così di colon irritabile.

Io sono tra coloro che credono che le cause psicologiche influiscono moltissimo, tant'è che, nel mio caso, il colon irritabile faceva sempre capolino in prossimità degli esami universitari. O di test importanti.
Inizialmente pensavo che quei sintomi rappresentassero la normalità, finché un giorno arrivai a diagnosticarmi da sola questa sindrome mentre a lezione si parlava di patologie del colon.
Così decisi di rivolgermi ad un medico.

Saranno passati circa cinque anni da allora, eppure tuttora convivo con questo problema poiché non esiste una terapia definitiva.
Non si tratta di una grave patologia ma va tenuta sotto controllo, in particolare quando si è in viaggio.
L'ansia, lo stress e le variazioni dell'alimentazione sono per me dei veri pericoli.
Per l'ansia e lo stress cerco di allenarmi da sola, impegnandomi a mantenere la calma ed evitando un sovraccarico di impegni.
Per l'alimentazione, invece, devo cercare degli alleati esterni.
E dunque mi affido a integratori alimentari capaci di favorire l'equilibrio della flora intestinale.
Negli ultimi tempi utilizzo Florase Intest, un integratore a base di probiotici (lattobacilli, fruttooligosaccaridi) e calcio. Un prodotto completamente naturale.
Lo definisco un alleato perché, preso durante il viaggio, agisce da schermo protettivo e quindi aiuta a mantenere l'omeostasi dell'organismo anche in seguito a numerosi spostamenti, alla variazione della dieta, del fuso orario.
Per favorire una corretta digestione (in particolare dopo i pasti all'estero, specialmente nei Paesi tropicali) può essere utilizzato anche in maniera preventiva.

A volte bastano dei piccoli accorgimenti per stare meglio, per prendersi cura del proprio corpo e del proprio benessere.
In particolare, per chi - come me - viaggia molto e cambia frequentemente le proprie abitudini, è fondamentale non trascurare l'equilibrio intestinale e il benessere psico-fisico.

E voi?
Soffrite di problemi intestinali?
Come tutelate il vostro benessere in viaggio?


N.B. Questo articolo, come tutti i post in questo blog, è stato scritto in base alla mia esperienza.
Sebbene abbia conseguito una laurea in ambito medico, tengo a sottolineare che tutto quello che ho scritto si basa sulla mia opinione ed è dunque opinabile.

You Might Also Like

12 commenti

  1. Ciao Manu! Eheheh questi argomenti sono un po' delicati, ma vanno affrontati, brava! Anche io spesso soffro di colon irritabile...sensibile come te ad ansia e stress,purtroppo ahimè non posso assumere pillole, e allora uso il Beneflora Classico, è una polvere da assumere tutti i giorni con un po' d'acqua al mattino, per almeno 2 settimane prima della partenza, e continuare ad assumerlo per tutta la durata del viaggio. L'ho usato sia in Messico che a Zanzibar e mi ha funzionato. Uso poi l'Imodium se la situazione è proprio grave! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per le tue dritte Ale!
      "Bello" sapere che non sono l'unica a soffrirne, ahimè!
      Non è il massimo soffrirne in viaggio, anche se devo ammettere che solitamente il relax da viaggio e la sensazione di staccare la spina aiutano molto, almeno a livello psicologico

      Elimina
  2. Ciao Manuela, anch'io sto molto attento alla salute e, cosa importantissima, alla prevenzione.
    Da molti anni ormai uso una gran quantità di integratori estratti rigorosamente dagli alimenti. Prima di ogni viaggio "preparo" il mio corpo ad affrontare un cambiamento e questi prodotti mi hanno sempre aiutato alla grande.
    Non si trovano nei negozi ma attraverso la vendita diretta.
    Queste sono le caratteristiche dei fermenti lattici che prendo (utile a chi deve scegliere un prodotto):

    Contiene batteri benefici, isolati da prodotti derivati dal latte, per mantenere un salutare equilibrio di microrganismi nel tratto gastrointestinale.

    Ha un ampio spettro.
    Fornisce quantità uguali di 5 tipi di batteri benefici che producono acido lattico: Lactobacillus acidophilus, Lactobacillus bulgaricus, Lactobacillus paracasei, Bifidobacterium animalis e Steptococcus thermophilus.

    Concentrato.
    Contiene una quantità di batteri benefici pari a circa 10 porzioni di yogurt o 5 porzioni di latte a base di Acidophilus.

    Ha efficacia garantita.
    Ogni capsula fornisce all'intestino almeno 5 miliardi di microrganismi vivi.

    Prodotto da colture attive.
    Un sistema di protezione esclusivo assicura che la massima quantità di batteri vivi possa sopravvivere all'acido dello stomaco e raggiungere l'intestino dove deve agire.

    Conveniente.
    Ogni confezione contiene un rifornimento per due mesi.

    BUON VIAGGIO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giuseppe, ma che grande che sei!
      Sei davvero informato :)

      Ti ringrazio molto per il tuo prezioso contributo

      Elimina
  3. A me ansia e stress si ripercuotono a livello della pelle: dermatiti ed eritemi a gogo se l'ansia è particolarmente prolungata (capita di rado, per fortuna). I problemi intestinali si manifestano invece saltuariamente per cause varie. Un caro abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh! Dermatiti ed eritemi :(
      Mi spiace moltissimo, un caro abbraccio a te

      Elimina
  4. Solitamente in viaggio non ho di questi problemi, mentre nella vita di tutti i giorni, qualche episodio si può verificare. Comunque è vero, oggigiorno, una buona parte delle patologie è di origine psico-somatica, si corre troppo e si dedica poco tempo alla cura di se stessi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. purtroppo è così.
      La maggior parte dei disturbi deriva anche dalla psiche.
      Ecco perché è fondamentale prendersi cura di se stessi

      Elimina
  5. Ah questo intestino...basta poco perché ci si rivolti contro. Prima di scoprire di essere celiaca anche io avevo con me i miei fidati fermenti lattici. Adesso invece sono stati sostituiti da pasta, pane e biscotti senza glutine (ormai fanno parte dei miei travel essentials). Ma lo stress del viaggio mi gioca lo stesso brutti scherzi.
    La cosa migliore, comunque, è fare come te, Manu, cercare di non lasciarsi trascinare dalle situazioni e dallo stress.
    Un abbraccio, Ilaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche tu problemi con l'intestino? Ahi ahi.. ti capisco :)
      grazie per aver parlato della tua celiachia e delle difficoltà.
      Un abbraccio forte

      Elimina
  6. Che nota dolente...a me non si tratta di colon irritabile, quanto delle conseguenze delle mie allergie. Oltre a partire sempre ultra attrezzata di medicinali e via dicendo, principalmente sto molto attenta a quello che mangio. Questo, per me che piace assaggiare un po' tutto, è un fattore limitante; devo dire, tuttavia, che con molta moderazione ho provato quello che volevo. In altre parole, devo essere moderata e stare attenta a tutto quello che, normalmente, fa male un a tutti. pensa che per ben due volte, durante un viaggio, ho beccato proprio il virus intestinale. La prima volta a Venezia e la seconda l'estate scorsa a Santorini: me la sono goduta lo stesso, considerando che non è per nulla piacevole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per nulla piacevole, immagino.
      Non è un problema semplicissimo da affrontare e - sebbene esistano patologie ben peggiori - non è proprio un compagno con cui si può convivere facilmente in viaggio. Grazie per averne parlato qui :)

      Elimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: