storytelling TBEXAsia

Dispacci dal TBEXAsia: cosa significa Storytelling

mercoledì, novembre 18, 2015Manuela Vitulli


Storyteller. Un termine usato, stra-usato, abusato.
Un termine che fa tendenza (fa figo, lo ammetto), sebbene io continui a preferire la sua versione italiana, meno cool ma più romantica: cantastorie.

Cosa significa storytelling?
Si definisce storyteller colui che racconta e coinvolge con la sua storia. Un artigiano delle parole.
Ma in realtà, quando si parla di storytelling, si tocca un argomento così ampio che si rischia di dire tutto e niente.

Su questo blog, sui miei social (e in particolare su instagram) e su altri siti che curo, racconto quotidianamente storie trasformando piccoli aneddoti in spunti di riflessione, in frammenti di vita condivisa.
Sono una storyteller? Penso di esserlo, almeno è quello che mi piace fare.
Raccontare storie.
Lo faccio da sempre, da quando mia madre mi regalò una macchina da scrivere, croce e delizia per tutti, me compresa.
Per mio padre, che bofonchia in giro "mia figlia scrive pensieri". Per mia madre, la vera responsabile della mia condanna.
E per me, soggiogata dal potere delle parole, dell'inchiostro, dei fogli di carta. Il mio rifugio preferito.

Questo preambolo lunghissimo per dirvi che sì, oggi vi parlo di storytelling.
E ve ne parlo riprendendo in mano i miei appunti del TBEXAsia, come ho già fatto per l'articolo su come migliorare e farsi conoscere su Instagram.

A Bangkok, durante questo evento internazionale, ho avuto l'opportunità di assistere al key-note di Jodi Ettenberg di LegalNomads. Jodi è una delle travel/food blogger più conosciute a livello internazionale, una scrittrice, una vera professionista, una storyteller che è riuscita a toccarmi il cuore.
Jodi ha parlato di storytelling ad una platea estasiata. Ne ha parlato con amore, con fervore, con uno slancio che non ho mai riscontrato in Italia.
Jodi non parla di storytelling solo perché adesso va di moda. No, Jodi ci crede davvero.

Penso che il suo key-note sia stato un punto di svolta per me.
Mi ha fatto capire che sto andando nella direzione giusta, quella del mio cuore.
E poco m'importa se scrivendo articoli più specifici e meno emozionali potrei raggiungere un pubblico più ampio.
Perché sì, sono una travel blogger, ma non sono una travel planner. Amo parlare di viaggi, ma non sono fatta per le sterili guide. Io amo scrivere storie, parlare di emozioni.
Jodi mi ha aperto la mente e il cuore.

Rielaborerò le sue parole arricchendole con il mio personalissimo pensiero.

Perché è importante lo storytelling?
Le storie ispirano la gente. Sia le storie raccontate attraverso le parole, sia quelle raccontate attraverso immagini e video.
Pensateci.
Perché sognate di visitare un determinato posto?
Avete letto "10 cose da non perdere a..." e vi siete innamorati di quella destinazione? Io non credo.
Nel mio caso, almeno, sono le storie la molla che mi spinge a sognare, a partire.

Ed è per questo che lo storytelling fidelizza. Il lettore che si appassiona a una storia inevitabilmente si incuriosisce, inevitabilmente prova empatia. Inevitabilmente si affeziona a chi ha scritto quella storia.
Ed è per questo che ho dato vita ad una rubrica dedicata alle ispirazioni di viaggio e al visual storytelling.

"Stories are our lifeblood, and they can help make the world better."
Le storie sono la nostra linfa vitale e possono aiutarci a rendere il mondo migliore. Sì, sono d'accordo con Jodi. Le storie possono rendere il mondo migliore, soprattutto in giorni difficili come quelli che stiamo vivendo. Soprattutto con i mezzi di cui disponiamo oggi.

Perché il mondo del blogging ha bisogno di più storytelling?
Come afferma Jodi, il web pullula di guide su come monetizzare col proprio blog, guide SEO, guide su come trasformare il blog in un vero lavoro.
Tutto ciò non è biasimabile, certo, perché scrivere un articolo o promuovere un prodotto significa lavorare. E il lavoro va pagato.
Biasimo chi mette il denaro al centro di tutto.
Biasimo chi mette il denaro sopra la passione.
Biasimo chi, in passato, mi ha scritto mail per chiedermi come guadagnare con un blog appena aperto. Se si apre un blog solo per guadagnare, dubito ci sia vera passione alla base.
E se non c'è passione non ci sarà nemmeno il guadagno.

Quali sono gli strumenti per fare storytelling?
Le parole, in primis.
Ma anche le immagini (basti pensare al potere della mobile photography), i video.
E il disegno. Io, ad esempio, mi sono innamorata follemente della guida illustrata di Pechino realizzata da Marie. Per me questo è puro storytelling.

Da tenere a mente
Fare storytelling non significa porre il proprio ego al centro di tutto, un rischio in cui noi blogger possiamo incorrere molto facilmente.
Riprendendo le parole di Jodi, narcissism isn't storytelling.
Questo non significa non parlare si sé, anzi.
Fare storytelling, soprattutto se si ha un blog personale, vuol dire raccontare e raccontarsi, coinvolgere con le proprie esperienze ed emozioni.
Sempre mantenendo un basso profilo, sempre ricordando che l'autocelebrazione non è storytelling.


Io credo nel potere delle parole. Credo nella bellezza delle storie che regalano emozioni. Credo nell'empatia che avvicina il mondo.
Ed è per questo che non smetterò mai di scrivere.
Ecco cosa significa storytelling. Per me.



You Might Also Like

18 commenti

  1. I miei blog preferiti hanno alla loro base proprio lo storytelling, e mi sembra incomprensibile possano avere meno fama di altri che assomigliano più ad un elenco telefonico; e con fama non intendo guadagno (che va be', può venir da sè), ma vero seguito.
    Hai fatto bene a ricordare che un blog deve anche trasmettere emozioni, non solo informazioni.
    Un bacio!

    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche i miei blog preferiti hanno alla base lo storytelling :)
      Un blog dovrebbe trasmettere emozioni, ma ovviamente dipende dal tipo di blog e dall' "uso" che se ne vuole fare.
      Per essere d'ispirazione, a mio avviso, bisogna emozionare prima di stilare liste :)
      Un bacio!

      Elimina
  2. Esattamente quello che volevo sentirti dire, dopo la nostra ultima 'conversazione'.
    Questa è la forza, questa è la speranza, questo è il lupo che deve venir fuori.
    Abbattersi o lasciarsi mangiare dalle cose negative è semplice ed una caratteristica comune delle persone fragili; ma la forza di volontà, la voglia di andare avanti raccontandosi è tutt'altra storia, ed è per le persone come te. Si, quelli come te. Quelli che non si possono etichettare con fragili, forti, buoni, cattivi, ecc
    Tu superi ogni tipo di etichetta.
    Tu vai oltre.
    Tu sei di più.
    Tu sei speciale e tutto ciò che sei viene fuori con le tue parole.
    Perciò, mai, mai smettere!

    PS: ti ringrazio infinitamente per l'estratto del post precedente, la mia gratificazione l'ho ottenuta con le ultime frasi di questo post. Contentissima di averti dato qualcosa, considerando quello che tu regali a me con ogni post.

    Semplicemente, grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi hai fatto piangere.
      Vorrei incorniciare questo commento, affinché possa darmi la forza nei momenti più duri.
      Forse lo stamperò :)
      Grazie, semplicemente. Con i tuoi commenti mi regali tantissimo!

      Elimina
  3. Molto bello questo post, e vero.
    Anche a me chiedono spesso "ma tu come guadagni col tuo blog?". Alla mia risposta che non guadagno -anzi ci rimetto XD- mi dicono "ma come fai? Puoi guagnarci tanto!"
    Boh, e come? Chissenefotte.
    Viva lo storytelling, viva il blogging e la passione :)
    E se arrivano i soldi, arrivano per questo.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu la passione ce la metti tutta, eccome se ce la metti!
      Cavolo, 10 anni di blogging son tanti, mica pizza e fichi! :)
      Grazie Miki! La passione prima di tutto.

      Elimina
  4. Il blog è storytelling. Non può essere altro. Quando vedo quei blog manualistici mi domando cosa siano in realtà. Non l'ho mai capito. Il blog nasce come un diario, è la sua essenza. Un blog che non ha la sua essenza nello storytelling non è un blog. Per me, ovvio. Magari qualcuno la pensa in maniera diversa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lungi da me giudicare chi ha un blog "manualistico", io credo sia semplicemente questione di stile.
      Se hai un blog personale, ti piace scrivere e raccontare, è inevitabile parlare di storytelling :)
      Esattamente, è l'essenza.

      Elimina
  5. Che bel post Manu!
    Quei post che solo tu sai scrivere... Sono d'accordo con te sul fatto che le storie ispirano la gente, l'ho provato in prima persona con i tuoi post sulla Thailandia!
    Mi piacerebbe scrivere e raccontare come sai fare tu, invece io ultimamente mi sto dedicando a post "più utili" sia perchè mi piace dare consigli ma anche perchè in realtà non riesco ancora a lasciarmi andare come vorrei (sbagliando lo so!)
    Spero di poter migliorare sempre più e tu sei un ottimo esempio :)
    Un abbraccio forte!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Eli :)
      Lasciati andare... non è poi così complicato!
      Aspetto le tue storie!
      Un abbraccio mega!

      Elimina
  6. Storytelling...per quanto bello sia ed emozioni che può dare dipende come dici tu da cosa si cerca e cosa s'intende fare e dare quando si crea un blog. Un blog esclusivamente informatico con codici vari. linguaggio html ecc. è difficile fare un storytelling avvincente ma lo sarà invece senz'altro per chi ha bisogno proprio di aiuto in quella materia. Storytelling pubblicando una ricetta deve essere molto interessante da suscitare la voglia poi di leggerla la ricetta ed essere anche avvincente per leggerla tutta senza saltarla per arrivare subito alla ricetta stessa. C'è un amica grande chef che le sue ricette sono avvincenti come un racconto di viaggio o altro perchè prima di arrivare alla ricetta ti racconta la sua storia che ti avvince tanto che poi la ricetta è la fine della storia stessa che non poteva mancare. Il tuo blog di viaggio è Storytelling a caratteri cubitali perchè come ti dissi già una volta tu ci metti l'anima nel raccontarlo e chi legge si sente quasi di essere stato li con te.
    Certi blog indifferente se sono monotematici o meno tentano di fare un storytelling ma purtroppo si leggono solo parole che non invogliano a continuare la lettura e vai subito alla conclusione che sia un piatto, un immagine o altro.
    Parlando di me, sono multitematica e di alcuni viaggi e ricette mie di oltre 40anni fa un pò di storytelling l'ho fatto ma, ho letto poi da altre parti che ci sono molte blogger anche su FB che dicono apertamente che evitano questi blog perchè è inutile raccontare una loro storia o altro in quanto uno va a leggere l'argomento citato nel titolo e non il prologo.
    Il mondo è bello perchè e vario. Vai avanti cosi che vai bene e sei tu come, scusa se lo dico, io vado avanti cosi come mi sento perchè questa sono io, e qui sei tu..... siamo noi che ci identifichiamo in questa nostra diciamo creatura.
    Buona serata e anche questa volta mi sono dilungata...sara l'età :-)) porta pazienza - bacioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione, ognuno ha il proprio stile, la propria nicchia, il proprio target.
      E se si ha voglia di raccontare storie.. ben venga! :D

      Elimina
  7. "Perché sì, sono una travel blogger, ma non sono una travel planner. " Su questa frase mi sono alzata in piedi ad applaudirti!
    Mi piace un blog che parla di viaggi se mi sta raccontando qualcosa, se mi suscita un sentimento. Tu rappresenti benissimo il tipo di blogger che mi piace seguire proprio per questo.

    RispondiElimina
  8. E tu sei la nostra storyteller preferita proprio perché riesci sempre, sia con le parole che con le foto, a toccarci il cuore!!! <3
    Bravissima!

    RispondiElimina
  9. "Amo parlare di viaggi ... amo scrivere storie, parlare di emozioni." Che bella sensazione riconoscersi tra simili e leggere tra le righe le stesse passioni! Non a caso ho chiamato il mio blog "Emotions on the road"! Grazie per le storie meravigliose che racconti, le parole con cui sai emozionare e l'entusiasmo che trasmetti... <3 Spero un giorno di poter partecipare anche io a un TBEX, dev'essere un'esperienza meravigliosa!

    RispondiElimina
  10. E' vero hai ragione, sono le storie che appassionano! Io scrivo più per me stessa che per gli altri in realtà, ma alcune cose le condivido sul blog. Ma sono solo piccoli pensieri che ogni tanto sento il bisogno di trascrivere. Soprattutto quando si è soli dall'altra del mondo, secondo me scrivere è la migliore cosa per conoscere meglio se stessi e rimanere con i piedi per terra, nonostante la mente vola :-)

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: