Europa Romania

Transilvania: itinerario di viaggio in una Romania inaspettata

martedì, ottobre 06, 2015Manuela Vitulli


In Transilvania ci sono arrivata per caso.
Sono partita con due biglietti economici e un po' di curiosità, ma nulla di più. 
Per poi scoprire, con mia grande sorpresa, una Romania straordinaria e inaspettata.
In questo primo post su questa terra vi descrivo il mio itinerario, raccontandovi il mio viaggio tappa dopo tappa. 


Innanzitutto... perché un viaggio in Transilvania?

  • Low cost. La Romania è una destinazione economica. Ve ne accorgerete quando, dopo una cena al ristorante, vi alzerete sazi da tavola pagando solo 32 lei (7-8 euro) a testa.
  • Natura. La Romania è natura allo stato puro. Una terra verde, verdissima e pura.
  • Ospitalità. La gente locale è ospitale e sempre disponibile, ve ne accorgerete entrando nei negozi e chiedendo informazioni per strada. In periferia vi accorgerete che i volti sono scuri, la pelle bruciata dal sole e la gente locale sorride e saluta mentre sfreccia a bordo del proprio carretto trainato dai cavalli.
  • Vampiri. Quello dei vampiri, per quanto (forse) sia solo un mito, arricchisce ulteriormente questa zona rendendola ancora più affascinante e irresistibile. 
E potrei continuare ancora, ma direi che questi sono già quattro ottimi motivi per partire, no?


Come spostarsi?

Io mi sono spostata in auto, perché - come ho già scritto più volte - adoro la libertà offerta dai roadtrip. La possibilità di fermarmi all'improvviso per balzare giù dall'auto e scattare una foto, di cambiare rotta seguendo l'istinto. E adoro ascoltare la musica locale in radio, lo trovo un modo per avvicinarsi alla gente del posto. 
Insomma, quando la destinazione lo consente amo spostarmi in auto. E in Romania lo consiglio anche a voi.
Le strade sono sicure, ci si sposta facilmente e senza intoppi. 
Dopo aver sperimentato l'on the road in Costa Rica, vi posso assicurare che la Romania è oro in confronto!
Quanto costa spostarsi in auto? Con l' assicurazione abbiamo speso 290 euro per 5 giorni (prenotando online). Se avessimo concluso il nostro viaggio nella stessa città di partenza avremmo pagato solo 200 euro (comprensivi di assicurazione). 
Già, perché i 90 euro sono per la fee one-way (siamo partiti da Bucarest e abbiamo lasciato la macchina a Cluj anziché ritornare a Bucarest). 
Non è pochissimo, ma vi assicuro che questa è l'unica spesa "importante" dell'intero viaggio.


Dove dormire?

Io ho alloggiato solo in hotel. I prezzi in Romania sono molto bassi, quindi mi sono concessa 4 notti in ottime sistemazioni senza spendere un patrimonio.
Per prenotare gli hotel - rigorosamente all'ultimo momento, come mio solito - ho utilizzato TravelRepublic e mi sono trovata alla grande. Ho potuto scegliere tra tantissime sistemazioni, il servizio è comodo e sicuro, i prezzi sono competitivi e bastano pochi click per prenotare (anche tramite l'app).
Pensate che a Bucarest sono riuscita ad avere una suite al costo di una standard room! :)


Come al solito qui in basso trovate la mappina con l'itinerario del mio viaggio.
Sono partita da Bucarest per attraversare la Transilvania e arrivare fino a Cluj. Se avete la possibilità di partire e tornare da due città diverse, vi consiglio questa opzione in quanto vi permette di risparmiare tempo e strada (e benzina, anche se dovrete pagare la fee). 




Ricordate di cambiare gli euro in lei (la moneta locale) appena arrivati perché tutti tendono ad arrotondare - a loro favore - quando si paga in euro. 


Prima tappa: Bucarest



Bucarest è il posto che mi ha convinto di meno in tutto il viaggio in Romania.
Mi è piaciuta, ma non quanto tutto il resto. Forse perché non le ho dedicato il tempo necessario - e infatti vorrei tornare per scoprirla meglio.

Dove ho dormito: Bucharest Comfort Suites Hotel. Stile un po' lugubre e un po' kitsch, arredamento decisamente in linea con la città. Qui, grazie a Travel Republic, sono riuscita ad ottenere una suite allo stesso prezzo di una camera standard. Strano dormire in un ambiente grande quanto la mia casa :D

Due indirizzi:


  • Caru Cu Bere (Strada Stavropoleos 5), un enorme edificio risalente al 1899 e divenuto ormai un locale storico e imperdibile a Bucarest. Una location suggestiva e un ambiente friendly, ottima cucina e birra super! 
  • Arthur Verona, una strada piena zeppa di arte murale. Stencil, graffiti, murales che regalano vita e colore alla città. Se siete appassionati del genere, non perdetevi questo spettacolo a cielo aperto. Ne ho parlato meglio in questo articolo sulla street art





Seconda tappa: Bran


Bran è una tappa imperdibile per il celebre Castello di Dracula.
Molti dicono che questo non sia il vero castello di Vlad, ma è bello credere che sia così e lasciarsi suggestionare dall'atmosfera cupa e dalla storia narrata all'interno.
Persino una come me, scettica all'inverosimile, si è lasciata affascinare da questo mito.





Terza tappa: Brasov


Brasov mi è piaciuta tantissimo.
Pulita, curata in ogni minimo dettaglio e circondata dal verde.
All'ingresso siamo stati accolti da una gigantesca scritta "Brasov" in stile holliwoodiano, un momento che ci ha fatto ridere troppo. E poi ci siamo goduti l'atmosfera intima e rilassante della città.
Abbiamo visitato la Chiesa Nera, meravigliosa. All'esterno incanta perché sormontata da un campanile con un orologio meraviglioso, mentre all'interno ammalia per l'intenso profumo del legno.

Dove ho dormito: La Casa di Dracula. Un castello (a Poiana Brasov, località montana e sciistica a circa 25 km da Brasov) isolato dalla vita cittadina e immerso nel verde della foresta.
Al buio sembra di essere stati catapultati in un film dell'orrore. E non scherzo.
Una sistemazione singolare e un tantino sinistra? Certamente.
Io vi assicuro che questa è stata la mia notte preferita!
Dormire in un castello è un'esperienza indimenticabile che consiglio vivamente a tutti coloro che intraprendono un viaggio in Transilvania.






Il viaggio

Durante gli spostamenti incontrerete tantissima gente locale lungo la strada.
Io sono rimasta colpita soprattutto da questi momenti. Credo siano stati i momenti più significativi dell'intero viaggio, quei ricordi di cui non mi sbarazzerei per nulla al mondo.




Quarta tappa: Sibiu


Sibiu è splendida. Racchiusa tra le mura medievali, è un vero e proprio gioiello.
Pullula di casette dalle persiane con cuori intarsiati nel legno, vanta una piazza gigantesca e piena di vita, dei localini interessanti e insoliti (il Mustache Caffee, ad esempio).

Dove ho dormito: Golden Tulip Ana Tower, un hotel comodissimo e moderno. L'accoglienza è formidabile e la colazione è ricca e viene servita in una bellissima sala panoramica.






Quinta tappa: Sighisoara


Coloratissima, pulita e incantata. Ricca di porticine e angolini deliziosi.
Tra tutte le città che ho visto in Romania‬, senza dubbio Sighisoara è la mia preferita.
Il centro storico è medievale e trasmette allegria e serenità con la sua esplosione di colori, ma arrivando fino in cima le casette lasciano spazio alla natura.
E ci si ritrova in un immenso cimitero ricoperto dalle foglie e dal muschio.
Sighisoara è il giusto compromesso tra il romanticismo delle viuzze colorate e il mito di Dracula (pare che Vlad sia nato proprio qui).

Dove ho dormito: Korona Hotel. Vicinissimo alla Cittadella (la zona storica, raggiungibile a piedi in pochi minuti), è un hotel caldo accogliente.

Da vedere: 

  • sicuramente il cimitero in cima, magari al tramonto. Lascia senza fiato
  • Dracula Terasa Bar. Per pochi lei permette di entrare all'interno della camera di Dracula. Sicuramente c'è poco di vero in tutto questo, la rappresentazione all'interno è goliardica e discutibile, il pavimento scricchiola e la musica è inquietante. Insomma, ha il suo fascino (come vi ho fatto vedere nel video sulla mia pagina Facebook). 

Per scoprire di più su Sighisoara: Romania romantica: Sighisoara, la città dei colori







Sesta tappa: Cluj Napoca

Cluj è una città universitaria giovane e vivace. Sempre gremita di gente, piena di locali, bancarelle e varie attrattive. Merita una visita.


Nei prossimi post vi parlerò meglio di alcune delle destinazioni descritte nell'itinerario di viaggio.
La Transilvania mi è piaciuta troppo. Non mi aspettavo nulla, eppure mi ha stregato.

Anche stavolta sono rientrata a casa sentendomi orfana di un Paese meraviglioso.
Una terra spesso bistrattata, sottovalutata, incompresa. Una terra che regala tanto.
Paesaggi meravigliosi, tanta storia e tante leggende, ottima cucina, straordinaria natura, inaspettata accoglienza.
Concedetevi un viaggio in Romania. Credetemi, ne vale la pena.

Per altre info consultate il portale ufficiale del turismo in Romania: http://www.romania.it/


Tutte le foto sono state scattate con Canon 70 D e lente 18-135 mm

You Might Also Like

44 commenti

  1. Io devo smetterla di seguirti :P Almeno fino a quest'estate, quando potrò finalmente riprendere a gironzolare! L'elenco dei posti che ci stai mostrando e che mi incuriosiscono un sacco è sempre più lunga!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah sono curiosa di scoprire cosa c'è in cima alla tua wishlist!

      Elimina
  2. wow! non me l'aspettavo così! una bella scoperta :) complimenti per le foto, bellissime!

    RispondiElimina
  3. Itinerario quasi identico al mio...che bello!!<3 <3
    Comunque, anche con i treni è facile spostarsi. Io non presi l'auto perché non nascondo che con la neve avevo un po' di paura! Aspetto gli altri post! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io - quando è possibile - preferisco l'auto, in modo da poter essere più indipendente, anche per le foto :)
      Ma con la neve deve essere uno spettacolo unico! Wow!

      Elimina
    2. Scusate noi andremo a Caopdanno, sarà complicato in auto? Sicuramente ci sarà la neve... Grazie

      Elimina
    3. Manuela noi andremo a Capodanno e ci sarà la neve, ci consigli ugualmente l'auto?

      Elimina
  4. Meta interessante! Sai che io stavo invece valutando la Polonia? Dai, vai in avanscoperta anche lì che poi ti copio ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se avessi un volo low cost ci andrei al volo, giuro! :D

      Elimina
  5. Mi piace questo itinerario particolareggiato! Ottimi consigli. Poi il tuo sorriso pieno ed entusiasta é contagioso 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Patrizia :) sorrido perché mi sono innamorata di questo posto :D

      Elimina
  6. Avevo scritto con riminiscenze da parte nonna ungherese ma è sparito. Buona serata.

    RispondiElimina
  7. Manuela, ho letto su tante guide che la Romania ha un grande problema di cani randagi. Hai notato niente di strano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cani randagi? Mmm onestamente non ne ho visti tantissimi. Ne ho visti alcuni per le strade meno battute (in auto), ma non mi sembravano pericolosi.

      Elimina
  8. Non conoscevo Sighisoara, ma sembra un piccolo gioiellino coloratissimo *.* da vedere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, un vero gioiellino! Ne parlo presto. L'ho adorata!

      Elimina
  9. A me interessa molto il capitolo cibo. Qual è il piatto tipico? Cosa (e soprattutto come) si mangia in Romania?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La ciorba! La zuppa locale! Buonissima :)
      E poi tanta carne, polenta e patate!

      Elimina
  10. La Romania non aveva mai solleticato la mia mente per un possibile viaggio, ma devo dire che mi incuriosisce tanto ora... soprattutto Sighisoara :) che colori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tutti innamorati di Sighisoara :) non potrebbe essere altrimenti!

      Elimina
  11. Che posto meraviglioso!! e che belle foto brava!
    Buona giornata!!

    RispondiElimina
  12. Sighisoara sembra troppo carina, non vedo l'ora di leggere il post interamente dedicato a lei.. :D

    RispondiElimina
  13. ...mi hai fatto venire voglia di andarci! Bellissime foto!

    M.

    RispondiElimina
  14. Decisamente, la Transilvania è uno di quei posti che mi ha sempre attirata, forse per le storie che ci girano intorno, forse per i pregiudizi della gente, ma è una tappa che devo compiere nel mio cammino sul mondo ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. penso che una come te ci perderebbe la testa! :D

      Elimina
  15. Caru cu Bere. Basta la parola.

    RispondiElimina
  16. Ho fatto lo stesso giro in maggio e confermo tutto quello che hai scritto. Hai visto i nidi di cicogna sui pali della luce elettrica? Noi ci siamo fermate per fotografarle perché portano fortuna, soprattutto se dentro c'era la cicogna :)
    Paola C. Sabatini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i nidi? no, non ci ho fatto caso! :(
      Deve essere stato bellissimo!

      Elimina
  17. Ciao Manuela! Innanzitutto complimenti per il blog, per le foto stupende e per i tuoi incredibili viaggi! Essendo anch'io di Bari, stavo valutando un viaggio in Romania, considerati i voli davvero davvero LOW cost in partenza dalla nostra città! E leggere le tue parole e vedere le tue foto mi ha davvero ispirata! :D una piccola domanda, voi per affittare la macchina avete usato una carta di credito per il deposito, giusto? perchè noi non ne abbiamo una e questo ci sta ovviamente frenando xD ho visto che ci sono agenzie per lo più locali che non la richiedono, ma ho un po' paura di cadere in qualche truffa... voi che agenzia avete usato e come vi siete trovati? grazie mille! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberta, innanzitutto grazie a te :)
      Sfrutta assolutamente i voli, fallo :)
      Io ho noleggiato l'auto con carta di credito direttamente in loco, purtroppo non ci sono alternative (se cerchi un'agenzia affidabile).

      Elimina
  18. Complimenti per il tuo articolo, per le bellissime foto e per l'entusiasmo con cui hai descritto la tua esperienza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille :) ho solo scritto le mie sensazioni

      Elimina
  19. Brava Manuela, viaggia più che puoi e torna a Bucarest appena riesci, ha dei musei meravigliosi. Fidati. Ti parla una guida turistica della città. Complimenti per lo spirito con cui affronti i tuoi viaggi, per il blog, le fotografie stupende, lo stile di scrittura adatto al web. Continua così. Daria Barcheri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo farò. Non vedo l'ora di tornare, davvero :)
      Ti ringrazio molto Daria

      Elimina
  20. Draga MANUELA, innanzitutto complimenti per il tuo lavoro di Blog. Sono un intenditore della ROMANIA, dove ho persino comprato - nell'anno 1999 - una casa nella città di CRAIOVA (JUDETUL OLTENIA). Concordo che tutta la RO é bella ed é ancora una Nazione pulita (aria, verde e boschi), ma ti esorto a ritornare a BUCURESTI ed in particolare nella zona vecchia (VECE) ed antica compresa tra Piazza Universitatea (Bulevardul J. Bratianu, dove ho la sede della mia Società) e la Calea VICTOREI. E li che scoprirai bellezze di antichità oltre tempo ed architetture degne di un paesaggio PARIGINO. Saluti da Umberto SANNINO - (sta.sannino@gmail.com)

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: