Blog & Social Media Tour Europa

Portogallo: quello che non mi aspettavo

martedì, settembre 15, 2015Manuela Vitulli


Sono appena rientrata e ripenso a questi giorni in Portogallo
Solo pochi giorni, ma sono bastati a stravolgere tutte le mie aspettative.
Già durante il volo di andata con TAP Portugal, sono stata attratta dalla melodia - per me completamente nuova - della lingua portoghese. Ho constatato che, al contrario di quello che comunemente si pensa, il portoghese è completamente differente dalla lingua spagnola, per poi apprendere che a causa di questo luogo comune le due lingue si sono mescolate creando il portugnol, una sorta di "dialetto", un puzzle di parole in cui si intersecano due culture.
E ogni volta che mi è capitato di pronunciare qualche parola in spagnolo, la mia guida Manuél mi ha prontamente ripreso "This is portugnol, this is not portuguese". Sorridendo, ma visibilmente punto nell'orgoglio.
Ecco, maledetti luoghi comuni.


Il Portogallo è divertimento, festa, un marasma di eventi.
In soli tre giorni ho partecipato alla Noite Branca (White Night) a Braga e alla Nos em d'bandada a Porto, un evento in cui la città si colora e si riempie di fiumi di gente. La musica fa da cornice nelle strade del centro. La musica è la protagonista indiscussa, con tutte le performance che si tengono in vari edifici, locali e appartamenti. Una festa giovane, ma a cui possono accedere liberamente anche i più adulti e le famiglie con i bambini curiosi.
La scena più bella dell'evento? Una miriade di ragazzi che rincorrevano il tram davanti alla mia espressione perplessa... che si è trasformata in entusiasmo quando ho capito il motivo di quella folle corsa. Una nota cantante portoghese, ospite dell'evento, si stava esibendo girando la città a bordo del tram. Una figata.


Il Portogallo è pieno zeppo di porticine bellissime e colorate, ma forse questo me l'aspettavo. Lo ammetto. Assieme al tripudio di colori degli azulejos.


E poi l'avventura.
E una natura selvaggia, rigogliosa, ribelle. Cascate altissime e sorprendenti, fiumi e animaletti che bloccano il passaggio mentre, a bordo di una jeep, ci addentriamo nella foresta.
Il Portogallo cela un cuore selvatico. E devi prestare attenzione a ogni dettaglio, alle curve strette e alle strade sterrate, devi arrenderti alla bellezza della natura.

Non mi aspettavo di trovare tutto questo verde qui. Guidata da un fuoristrada in questo paesaggio incantato, come in una fiaba (più avventurosa e senza carrozza).
Il Peneda-Gerês National Park è l'unico Parco Nazionale del Portogallo, nel nord del Paese. Un'oasi selvaggia, un rifugio verissimo in cui trovare la serenità tra impressionanti cascate, antiche strade romane e giganteschi massi che rendono il paesaggio surreale.
Con quella nebbia fitta che un po' ricorda le ambientazioni dei film fantasy.






Il cibo.
Il cibo in Portogallo è divino. Non accarezza il palato, ma lo seduce.
Ho adorato i dolci, ma soprattutto quell'insieme di assaggini tipici che in Portogallo prendono il nome di petiscos - non tapas come in Spagna, da tenere bene a mente!




Dulcis in fundo, il vino.
Il vino potrebbe già rivelarsi un ottimo pretesto per partire in Portogallo.
La zona di Porto e dintorni, in particolare, pullula di aziende in cui vivere una preziosa esperienza enogastronomica e degustare vini locali.
Il mio preferito? Il Tawny, un Porto dal colore ambrato e dal sapore dolce, complesso e ricco di aromi. Da perderci la testa.

Mi è bastato poco per capire che sì, nel Portogallo del Nord fa più freddo del previsto (d'inverno la temperature scende vertiginosamente), ma poco importa: ci pensa il vino a scaldare l'anima.

Sono solo le mie prime impressioni.
Presto vi parlerò meglio della città di Porto, dei suoi tesori e dei vini degustati. 

Per informazioni su Porto e la zona nord del Portogallo, consultate il sito ufficiale visitportoandnorth

You Might Also Like

7 commenti

  1. Lo aspettavo!
    Sai perchè? Perchè il Portogallo non è un posto mi ispira molto, non so il perchè ma lo metto sempre da parte. E invece sei riuscita a incuriosirmi :)

    RispondiElimina
  2. sn stata a Lisbona anni fa...molto bella e mi incuriosisce il Portogallo in genere :)
    baci

    RispondiElimina
  3. Ciao dolcezza! io la parte più naturalistica non l'ho vista, se non per quanto riguarda le scogliere...ma per le porticine e gli azulejos concordo: sono rimasta ammaliata! :)
    Il vino..beh, c'è bisogno di commentare?! trullallerò trullallà!
    Bacini!

    Nunzia ♡ ENTROPHIA.IT

    RispondiElimina
  4. Una bella sorpresa quindi! :) In effetti sembra meno turistico rispetto ad altri paesi, o forse è solo una mia impressione. Comunque sia ne ho sentito parlare benissimo già da amici che ci hanno vissuto un po' durante l'erasmus. Le feste, eheh, leggendarie :D

    RispondiElimina
  5. Il Portogallo è stato uno dei miei primi viaggi e ancora ne conservo ricordi splendidi.
    Mi piacerebbe tornarci, prima o poi.

    RispondiElimina
  6. Il Portogallo è una delle prossime mete, per cui non vedo l'ora!

    RispondiElimina
  7. Che foto stupende!
    Io l'ho percorso a piedi a partire da Porto fino alla Galizia e non posso fare altro che confermare tutto ciò che hai scritto.

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: