Asia cambogia

Serendipity, ti ho trovato in Cambogia

giovedì, luglio 23, 2015Manuela Vitulli


Serendipity: l'arte di imbattersi in qualcosa per caso, una felice coincidenza.
Un termine che ho sempre adorato, ma di cui facciamo - e faccio - troppo poco uso.
Forse non ce ne rendiamo conto. Forse siamo troppo impegnati, troppo presi dalla routine quotidiana per farci caso, per accorgerci della bellezza della serendipità che ci investe giorno dopo giorno.
Mentre siamo intenti a fare altro.


Oggi faccio un salto indietro, mi sposto verso est.
Torno in Cambogia, precisamente a Phnom Penh, la capitale, dove per la prima volta ho fatto amicizia con la serendipità appurandone l'esistenza.
Sì, la serendipità esiste.

Non occorre spingersi fino in Cambogia per capirlo - sia chiaro, ma forse quando si è lontani da casa, senza smartphone e computer a riempirci le giornate, senza troppe preoccupazioni se non la riuscita del viaggio e la felicità lungo la strada, beh, è più facile accorgersi di lei.
Serendipity.
Risulta più facile incontrarla, risulta più facile soffermarsi su quei momenti in cui la felicità sembra fare capolino per puro caso, senza che avessimo calcolato nulla.

Sono le scoperte più belle, quelle che ci riempiono il cuore. Che riescono miracolosamente a far allineare i pianeti anche quando qualcosa sembra andare storto.
Anche quando il tuo tuk tuk, il mezzo di trasporto che ti sta scarrozzando da una parte all'altra della città (una sorta di apecar del sud-est asiatico), decide di abbandonarti nel bel mezzo del nulla.
Tra baracche, improbabili fast food locali, nubi di polvere sollevate dalla miriade di moto sfreccianti, strette viuzze buie in cui non ti infileresti nemmeno sotto tortura.



E proprio lì, mentre il tuo tuk tuk driver e un presunto meccanico tentano di riparare il veicolo, mentre inizi a sbraitare per la sfiga perenne che ti ha portato a scegliere proprio il tuk tuk malmesso, da una delle stradine che osservavi con riluttanza spuntano loro.
Tanti piccoli puntini dalla pelle ambrata che ti vengono incontro con i loro occhietti a mandorla tanto felici da stringersi in sottili fessure dall'entusiasmo contagioso.

Questa è serendipità.

Questo è il significato della bellezza improvvisa, non calcolata.
Credetemi, ho fatto di tutto per tener fede alla tabella di marcia realizzata meticolosamente per il mesetto di viaggio, eppure quel che più mi ha colpito non è stato ciò che ho programmato minuziosamente.
No, quello che porto nel cuore è l'inaspettato.
Il repentino arrivo di una folata di felicità.

E a distanza di due mesi mi chiedo perché mai mi sia limitata a scattare quattro foto, perché non ho filmato una manciata di secondi con un breve video, perché non ho cercato di immortalare il più possibile quei momenti. Quelle faccine meravigliose.
La risposta è semplice.
Ero talmente felice che non mi importava nulla. Non mi importava delle foto, dei video, di quel che avrei voluto rivedere a casa.
Volevo soltanto godermi il momento.
Quell'attimo improvviso di serendipità.



Provate a prestare attenzione.
Provate a farvi investire da quell'ebbrezza chiamata serendipity.
Perché dopo che accade una volta succederà ancora. E ancora e ancora.

Le cose belle della vita non sono mai calcolate. 

You Might Also Like

20 commenti

  1. Nulla accade per caso, recita "La profezia di Celestino". E' il mio mantra.
    Sono d'accordo, gli attimi di serendipità di un viaggio sono quei ricordi che quando riaffiorano ti senti pervaso da una sorta di energia positiva. Sarò ripetitiva, ma sono quelle emozioni che ti cambiano il senso della vita.
    Sono d'accordo con te. E' giusto fare piani su un viaggio, organizzare una minima tabella di marcia, ma ci sono alcune cose che vanno lasciate "libere" perchè i vincoli hanno la tendenza a creare ostacoli ed impedire che cose inaspettate possano accadere. Sembra scontato ma non è così.
    Mentre leggevo il tuo post, ho pensato alle mie serendipità... Così su due piedi mi è venuto in mente l'incontro casuale fatto al posto di Zante con il titolare dello studios dove poi ho alloggiato per il soggiorno sull'isola. In occasione di quella vacanza, io ed il mio compagno decidemmo di non prenotare alcuna struttura ricettiva e lasciare al destino la scelta.
    Ricorderò sempre con gioia, come quegli spot pubblicitari, della durata di 30 secondi che sembrano montati con attimi di vita: l'incontro al porto con il signor Mimis, il tratto di strada fatto con la sua macchina fino allo studios, che saliva lungo la collina ed il panorama sul mare diventare sempre più ampio, l'arrivo alla stanza, tutta bianca con il soffitto azzurro ed il merviglioso panorama che si godeva dal balcone. Il destino scelse addirittura di farci giungere li al momento del tramonto, quindi puoi immaginarti lo spettacolo.

    Buona giornata
    Enza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che bel commento. Ho immaginato tutto, ho cercato di riprodurre nella mia mente quegli attimi di serendipità a Zante. La penso come te Enza :) Grazie!

      Elimina
  2. i Viaggi sono le cose più belle che ci portiamo dentro, proprio perchè stacchiamo dal quotidiano, da cellulare pc e preoccupazioni e per questo si riesce a far caso alle piccole cose... foto bellissime un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Ecco, la Cambogia è uno di quei luoghi che ho sempre desiderato visitare, proprio da sempre. Credo che abbia qualcosa di speciale, di diverso dagli altri luoghi. Diverso non nel senso comune; potresti dirmi che ogni luogo è diverso da un altro, ma credo che la Cambogia, in questo senso, abbia una marcia in più ^^

    RispondiElimina
  4. La mia serendipity siete tu e Lucy.
    Lo sai, si?
    Sempre splendida**

    RispondiElimina
  5. Manuela, lasciatelo dire... Sei un ispirazione per chi come me ama viaggiare :) // Grazie mille per l'ispirazione... 

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che complimento, mamma mia!
      Grazie davvero!

      Elimina
  6. Gli "imprevisti" di viaggio sono quelli che ti regalano sempre più emozioni.
    Sai, io ho deciso di aprire il blog senza sapere che mondo enorme ci fosse dietro..ne sono felice e mi piace seguire il mio piccolo spazio, ma continuo a viaggiare per me e per la mia passione POI mi piace parlarne sul blog: quindi mi ritrovo molto in quello che dici, nel fatto che magari ti "penti" di non aver fatto più foto o un video ma quando sei felice e ti godi veramente il momento non ti importa di nient'altro! E ti accorgi che a volte tutta questa tecnologia non serve a molto :)
    Un abbraccio cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero, si viaggia PRIMA DI TUTTO per se stessi. E deve essere sempre così. Ti abbraccio :)

      Elimina
  7. Che post meraviglioso :) poi i bambini asiatici sono davvero tenerissimi, non mi sono mai spinta oltre l'Europa ma lo vedo dalle foto che fate voi che ci andate. Tu comunque qualche foto l'hai fatta, io penso che non ci sarei riuscita. Ma non per godermi il momento come hai detto, proprio per mancanza di coraggio nel fotografare le persone :P e dire che quando ci riesco mi piace tantissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, perché è come se le foto ti legassero a quei volti :)

      Elimina
  8. adoro quando un imprevisto si trasforma in una cosa bella!!
    http://www.audreyinwonderland.it/

    RispondiElimina
  9. Volevo scrivere un bel commento e poi... ho letto quello di Farah. Siì, voi siete i miei sorrisi "arrivati per caso". Vi voglio bene. <3

    RispondiElimina
  10. Che bel post, Manu. Riesco raramente a commentare perché, stando all'università tutto il giorno, non riesco a fare quasi niente :((.
    Qui, però, dovevo assolutamente: le tue parole sono bellissime e, quello di cui parli, è per me la parte migliore del viaggio e della vita.
    E, poi, le tue foto sulla Cambogia sono il top.
    Un abbraccio :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille Anto :)
      Davvero, mi fa molto piacere quello che scrivi, tanto.
      Sono questi i post a cui tengo di più <3

      Elimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: