altro riflessioni

La felicità è dietro l'angolo

giovedì, luglio 30, 2015Manuela Vitulli


La felicità è dietro l'angolo.
Lo so, detto da me potrebbe sembrare un paradosso.
Detto da una persona con la valigia sempre a portata di mano può suonare banale, scontato, forse un po' falso.
E invece no. Vi assicuro che per me è proprio così.

Nessuna paternale. Con questo post voglio semplicemente raccontarvi un po' di me, del mio percorso, delle nuove consapevolezze e della mia (nuova) idea di felicità.

Cosa accade quando una ragazza sogna di poter fare del viaggio uno stile di vita?
Cosa succede quando una ragazza insegue il suo sogno con una tenacia tale da accorgersi che forse, alla fine, ce l'ha fatta sul serio?
Succede che quella ragazza si schianta contro lo straordinario potere dei suoi sogni.

Ecco. Mi è capitato proprio questo.

Senza che nemmeno me ne accorgessi, ho corso talmente tanto che non mi sono accorta di essere arrivata a quello che un tempo consideravo il mio traguardo, a quello che per me era sempre stato l'obiettivo, la massima espressione della felicità: fare del viaggio una costante della mia vita.

Il punto, tuttavia, è che dopo aver raggiunto un obiettivo non puoi permetterti di sederti e oziare dolcemente. No, non puoi mica ritenerti soddisfatto. Ti sembra di aver fatto ancora troppo poco, soprattutto quando - all'improvviso - si materializzano davanti a te nuovi traguardi da raggiungere.

Le mie nuove consapevolezze partono da qui.
Dal momento in cui ho capito che la felicità non risiede nei traguardi e non consiste neppure nel percorso lungo il quale ci si affanna per raggiungerli.

La mia felicità è dietro l'angolo.

La mia idea di felicità è mangiare un panino di pesce a Polignano, è trascorrere una serata ridendo a crepapelle con gli amici, è guardare il tramonto sulla spiaggia con colui che mi è sempre accanto. Un insieme di piccole cose a cui difficilmente è possibile attribuire un appellativo, ma che sicuramente rientrano nella sfera della semplicità.
La mia idea di semplicità - adesso - consiste rigorosamente nelle cose semplici.

Le cose non sono poi così cambiate negli anni.
Ciò che mi rendeva felice un tempo è quel che mi rende felice adesso.
La differenza? Prima non avevo gli strumenti per apprezzare la bellezza della semplicità.
È lo straordinario che ci fa prendere coscienza della meraviglia dell'ordinario.
E difatti io avevo bisogno di viaggiare tanto - e senza sosta - per cogliere pienamente il valore dei weekend nella mia Puglia.
Al punto da provare nostalgia, al punto da sentire una morsa allo stomaco tornando in alcuni luoghi che prima facevano parte della mia quotidianità, al punto da rendermi conto - molto spesso - che non vi è altro posto in cui vorrei essere.

E quindi adesso?

Certo che si viaggia ancora.
Ma con i piedi per terra, nella mia terra, senza necessità di errare senza tregua.
Perché a volte è bello concedersi il lusso di ruotare il mappamondo comodamente da casa.
Perché il vero viaggio è quello che conduce alla felicità. E io a casa sono felice.

Amo viaggiare e continuerò a farlo, ben consapevole, però, che la felicità - quella vera - non va cercata chissà dove.
È dietro l'angolo.

You Might Also Like

25 commenti

  1. Hai davvero un blog splendido: foto di altissimo livello e linguaggio forbito (che non è da tutti)
    Complimenti davvero! È un vero piacere leggere i tuoi articoli;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille Camilla :) che bello leggere questi commenti! Botta di autostima

      Elimina
  2. Sono assolutamente e totalmente d'accordo con te. Spero di riuscire a tenerlo sempre bene a mente!!
    Tu sei meravigliosa sempre e quel ciondolo, che avevo già visto e amato su IG, è bellissimo.
    Un abbraccio, tesoro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille <3 un abbraccio mega a te, che porti solarità e allegria con le tue foto e il tuo bimbo

      Elimina
  3. Sono d'accordo Manu, a volte mi stuoisco anch'io di quanto certe cose semplici mi facciano stare bene. Il viaggio comunque, come sai, è un elemento che nella mia vita è presente ma non come vorrei. Forse per limiti miei stupidi, che ben conosci... un po' imbarazzanti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono certa che prima o poi supererai quei limiti. Ne sono convinta :)

      Elimina
  4. Complimenti non tutti alla tua età hanno le idee cosi chiare altri impiegano anni o forse non ci arrivano mai per vedere che la felicità è alle volte vicino a noi ma non lo vogliamo vedere. Buona serata.

    RispondiElimina
  5. Sottoscrivo ogni parola. Torniamo sempre nello stesso punto: e proprio in quel punto è dove siamo stati e siamo felici.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un percorso circolare che porta alla felicità :)

      Elimina
  6. "È lo straordinario che ci fa prendere coscienza della meraviglia dell'ordinario".
    Alla fine è come dire non c'è luce senza buio, è sempre così. Secondo me ci dev'essere un bilanciamento. Nemmeno c'è da dire che la felicità, alla fine, è solo l'ordinario, perché non è vero. La felicità è la combinazione di straordinario e ordinario, di tristezza e allegria ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto. L'equilibrio tra le due sfere della vita

      Elimina
  7. Io anche adoro viaggiare ma adoro anche tornare ;-) Sai che anche io ho quella collana? Un graditissimo regalo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è bellissima! anche nel mio caso è stato un regalo

      Elimina
  8. Tesoro è molto bello quello che hai scritto. E poi dopo essere stata in Puglia non posso che sognare la tua terra atttaverso di te :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie <3 ho visto che la mia Puglia ti è piaciuta tanto, ma proprio tanto!

      Elimina
  9. Verissimo!!
    Viaggiare è stupendo e regala moltissimi momenti felici; ma la felicità sta anche nelle cose semplici, di tutti i giorni - nel nostro quotidiano.
    Basta saperla cercare e vedere con i giusti occhi, ovunque andiamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto. Essere sempre in viaggio non fa realizzare quanto sia bello il quotidiano, non permette di aver cura delle piccole cose. Piccole, ma importanti.

      Elimina
  10. Un'altra volta, quanto sei bravìssima!
    Oltre alle ottime informazioni sugli posti, riesci a trasmettere emozioni.

    Pilar, la spagnola ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pilar, grazie per aver lasciato un commento!
      Ti aspetto in Puglia! Fammi sapere come va la vacanza :)

      Elimina
  11. Come sempre mi regali degli spunti di riflessione non indifferenti :)
    Anche io ultimamente ho iniziato a provare a pensarla così, anche se non sono ancora molto sul pezzo..continuo a trovare qualcosa che mi rende felice un pochino più lontano. Sarà il momento!
    Fatto sta che da quando c'è mia nipote in effetti anche io sento un po' più la felicità dietro l'angolo ;)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elisa mia, anche io tendo sempre a cercare il benedetto biglietto per andare lontano, oltreoceano.
      Ma sto cercando di apprezzare anche la quotidianità.
      Il punto è che per la prima volta quest'anno ho capito cosa significa vedere gli amici festeggiare nella tua città mentre tu sei fuori, ho capito cosa significa perdere pezzetti di vita mentre si è in viaggio.
      Non voglio vivere a metà. Voglio viaggiare senza però perdermi le piccole cose che mi fanno star bene :)

      Elimina
  12. Tesoro, questa è la seconda volta che leggo questo post e ogni volta mi scappa un sorriso. Grazie per la tua positività e l'amore per la tua terra. Ti abbraccio forte!

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: