Blog & Social Media Tour instagram

Su e giù per il Salento: l'itinerario di #SalentoUpNdown

mercoledì, giugno 17, 2015Manuela Vitulli


Dico sempre che è un piacere tornare in Puglia al rientro da ogni viaggio.
No, non è un modo per accontentarmi o fingere di essere felice anche qui a casa.
Il fatto è che vivere in Puglia per me è davvero una benedizione, mi fa star bene.
La mia finestra sul mondo, la mia cura, un innamorato che riesce sorprendermi senza tregua. 
La Puglia.
E #SalentoUpNdown è stata un'ulteriore conferma di tutto questo.
Dopo avervi parlato della propaggine più a sud del tacco d'Italia (Leuca, in questo post), vi porto su e giù per il Salento seguendo più o meno fedelmente l'itinerario del tour.
In tanti mi avete chiesto consigli per le vostre vacanze in Salento... e credo che leggendo questo post riuscirete a soddisfare alcune delle vostre curiosità.



1. Lecce

Il punto di partenza e di arrivo è sempre lo stesso: Lecce. La strega che incanta col suo barocco e la sua eleganza.
Vi ho già parlato abbondantemente di Lecce, di cui sono profondamente innamorata (per maggiori informazioni sulla città, date un'occhiata qui), quindi vi lascio solo due contatti che potrebbero esservi utili:

- Suite Nina, il B&B che ci ha ospitato la prima notte. Una struttura nuovissima, curata nel dettaglio e dall'arredamento candido, che trasmette pace. Il tocco in più? La colazione con torta pasticciotto!
- La Cantina delle Streghe, nel cuore della città. Un locale - avvolto dalla cornice del barocco - che propone una cucina autentica e genuina, una sorta di salotto raffinato in cui gustare il sapore della tradizione assieme ad un'ottima selezione di vini.

2. Gallipoli

Non ho mai amato particolarmente Gallipoli. L'ho sempre trovata eccessivamente turistica e talmente affollata da non riuscire ad apprezzarne la bellezza. Con #SalentoUpNdown, invece, mi sono ricreduta. Sono finalmente riuscita a viverla con spensieratezza, a imbambolarmi davanti a spugne e stelle marine, davanti alla varietà di pesce e ai pescatori indaffarati, davanti all'isolotto selvaggio avvistato durante il giro in barca.
Ho scattato talmente tante foto che ho dovuto dedicarci un apposito post.




3. Matino - Meltin' Pot

Matino è una meta insolita per chi non è salentino. Un paesino intimo (che mi ricorda la bella Ludovica) fuori dai percorsi turistici.
Dunque, cosa ci ha portato qui? Il Bigstore di Meltin' Pot.
Non sapevo che questa storica industria del denim fosse proprio salentina (cosa che mi rende molto orgogliosa), non sapevo che la factory fosse così bella e creativa e non sapevo che Meltin' Pot avesse così a cuore il valore della manifattura italiana.
Abbiamo seguito passo dopo passo la produzione dei jeans, dalla macchina da cucire fino al lavaggio.
Una visita interessante, utile per capire un'altra sfaccettatura del Salento, quella delle aziende che abbracciano la qualità e la tradizione. Qualità e tradizione che ho potuto testare personalmente indossando i capi che abbiamo gentilmente ricevuto in regalo.
Se siete in cerca di denim salentino o avete semplicemente voglia di fare shopping, una tappa da Meltin' Pot è altamente consigliata! :)




4. Ugento - Torre San Giovanni

La sabbia bianca e fine e l'acqua limpida, dal colore spento solo perché coperta dai nuvoloni. Questa è Torre San Giovanni, a Ugento.
Non dimenticherò mai questo posto per un motivo ben preciso: la mia prima volta sul sup.
Considerando che non sono mai stata una grande sportiva, ero certa che anche in questo sport mi sarei rivelata una schiappa, che non avrei fatto in tempo ad alzarmi in piedi sulla tavola che già mi sarei ritrovata in acqua.
E invece no.
Pagaiata dopo pagaiata ho trovato il mio equilibrio e mi sono lasciata sedurre dalla bellezza del sup che permette di ascoltare il rumore del mare, di sentire l'armonia con la natura circostante, di metterti in pace col mondo. Una figata.
E non vedo l'ora di fare il bis!

Un ringraziamento speciale va a Lido Sabbioso e ai ragazzi di Locals Salento Kitesurf che mi hanno aiutato a muovere i miei primi passi sulla tavola.



foto di Andrea Antoni, il re di @onthesup

5. Felline e Tuglie

Tra le destinazioni insolite e sconosciute ai più vi sono anche loro, Felline e Tuglie. Due paesini piccini, caratteristici, dove il tempo sembra essersi fermato.

Ho adorato il centro storico di Felline con le sue porticine sgangherate e usurate dal tempo, con le sue pareti ingiallite, con i suoi vecchini teneri con una storia da raccontare.
Qui ho assistito a un'esibizione di pizzica, gustando il ritmo incalzante della danza con un buon calice di vino rosso salentino.

Ho talmente adorato questa atmosfera che ho inserito Felline tra i 10 posti poco conosciuti da vedere in Puglia tutto l'anno. Date un'occhiata all'articolo per trovare altre ispirazioni made in Puglia. Avrete voglia di prendere la valigia e partire! :)








6. Leuca

Leuca mi fa impazzire.
Sarà l'acqua turchese in prossimità delle grotte, sarà l'idea di essere alla fine dello stivale italiano.. un mix di sensazioni che mi portano a consigliare a tutti questo posto nell'estremo sud.
Tutte le informazioni in questo post più dettagliato.



7. Otranto

Ahhh, Otranto.
Vorrei trasferirmi qui per tutta l'estate.
Il centro storico incantevole e pittoresco racchiuso tra le mura, la natura circostante che in estate si tinge d'oro, le spiaggette nascoste. E poi lei, la Cava di Bauxite. che anche stavolta ha lasciato tutti a bocca aperta con la sua terra rossa e quel contrasto di colori che nutre gli occhi, quasi li accende.
La Cava di Bauxite è un posto magico, ancor più se raggiunto col capo chino o con gli occhi chiusi, così che la sua bellezza possa travolgere all'improvviso.







8. Torre Lapillo (Porto Cesareo) e Veglie

L'ultima parte del tour, quasi come un regalo del destino, mi ha portato nei luoghi della mia infanzia.
Tra gli ulivi e la spiaggia di Torre Lapillo fino al Frantoio Ipogeo a Veglie, il paese natale di mia madre che continuo a considerare un po' come una vecchia tata a cui è impossibile smettere di voler bene.

Come ho già consigliato a molti, Torre Lapillo potrebbe essere un'ottima base per soggiornare ed esplorare buona parte del Salento.
Una sistemazione che vi consiglio caldamente? Terre Amare, un agriturismo immerso nel silenzio degli ulivi pur essendo a pochi minuti dal mare. Un posto che a mio avviso permette di vivere pienamente la genuinità del Salento e le sue tradizioni. Basti pensare che le camere sono state ricavate dalle case coloniche dei contadini.
Un posto che mette il cuore e l'ospitalità al centro dell'esperienza.


Ancora una volta ringrazio l'Università del Salento e Milena e Gabriele, i ragazzi di @igersLecce, per aver realizzato questo sogno e aver incluso me tra i protagonisti.
Grazie di cuore, #SalentoUpNdown è stata un'esperienza magica!

E se volete ripercorrere alcune tappe - o, perché no, l'intero tour - di #SalentoUpNdown, qui sotto trovate la solita mappina per calcolare le distanze.
E come sempre potete scrivermi.

You Might Also Like

16 commenti

  1. Tour spettacolare ed è stato bellissimo seguirvi passo dopo passo in giro per la nostra Puglia! E con questo post confermi ancora di più la mia idea: tu fai innamorare la gente della nostra Terra! Ovviamente, per una futura tappa in Salento, i tuoi consigli saranno d'oro. Più tra tutte mi attira la cava di bauxite, della quale non avevo mai sentito parlare e grazie a te l'ho scoperta ;) un abbraccio Manu

    p.s. anch'io ho amato Leuca, il suo faro e l'incontro dei due mari! E più in su le Grotte Zinzulusa con tuffo annesso :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Ale! :)
      Sì, la cava di bauxite è un vero gioiello, un must se si è nei dintorni di Otranto. E lascia SEMPRE senza fiato!
      [anche io adoro le Grotte Zinzulusa, ma ti assicuro che quelle di Leuca non sono da meno :) ]

      Elimina
  2. no ma.. la pizzica?*_*
    Mi riprometto ogni anno di visitare la Puglia per fare un itinerario completo, ma poi per un motivo o per un altro non ci organizziamo mai io e Diego, eppure lo diciamo sempre! Giuro che al più presto veniamo..Con queste foto mi incanti :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai dai dai! La Puglia ti aspetta! :)
      Grazie Marikuzza, ma è il Salento ad essere magico e fotogenico!

      Elimina
  3. I tuoi racconti ogni volta, mi fermano il respiro. Grazie Manuela, non smetterò mai di dirtelo.
    Un amico di #SalentoUpNdown :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te caro Anonimo amico di #SalentoUpNdown, grazie di cuore :)

      Elimina
  4. Un posto tira l'altro!!

    Si vede quanto la Puglia ti faccia star bene!! E forse oggigiorno è difficile trovare qualcuno
    che ami la sua terra come tu ami la tua bellissima regione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse voi? Che amate così tanto la vostra Campania? :)

      Elimina
  5. Descritto da te, il Salento è ancora più bello! Ora devo proprio organizzare un tour per godermelo di persona! Baci

    RispondiElimina
  6. Otranto, Leuca.. Quanto mi piacerebbe riuscire a visitare il Salento!!

    RispondiElimina
  7. Ma quanto sono belli questi posti?!? E sono, per me, anche vicinissimi!!! Partirei subito...maledetta sessione estiva!:(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caspita, la sessione estiva è tremenda... ho un pessimo ricordo! E ad agosto? :)

      Elimina
  8. quando leggo salento mi si illuminano gli occhi, amo quella terra meravigliosa e almeno una volta l'anno devo andarci le mie mete preferiti oltre Otranto che hai nominato sono: Castro Marina, La grotta della Pesia a San Foca e la picca Giuggianello con il suo orto botanico più grande in Italia ;)
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io devo andarci ALMENO due-tre volte l'anno.
      E' un pezzo di cuore :)
      [e amo Castro, letteralmente]

      Elimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: