altro cambogia

Sulla strada giusta: ecco perché viaggio

mercoledì, aprile 29, 2015Manuela Vitulli


Il viaggio, ovunque esso conduca, è il posto giusto per mettere in moto i pensieri.
Prima di iniziare a viaggiare avevo un modo completamente diverso di concepire la vita, gli oggetti, il denaro, il lavoro, la carriera. 
Sono sempre stata una con la testa fra le nuvole e un mucchio di sogni nel cassetto, ma non pensavo che avrei mai potuto trasformare i miei desideri in realtà. 
Prima di iniziare a viaggiare ero convinta che l'unico modo per essere felici fosse seguire un percorso già segnato, fidarsi dei consigli di chi ha più esperienza, ottenere l'approvazione altrui.
E invece a volte occorre andare contro tendenza.
Non sempre - sia chiaro - ma solo quando ci accorgiamo che il vestito che abbiamo scelto di indossare nella società non si adatta più al nostro corpo, non calza più a pennello.
Non è questione di taglie, né di uniformi, divise o camici bianchi: è questione di  anima.
Quando non ci si sente più a proprio agio si è sempre liberi di cambiare. Non siamo alberi e non abbiamo radici che ci costringono a rimanere nello stesso posto (o nella stessa situazione) per sempre. 
È quello che è successo a me.
E sono grata di aver virato verso una rotta più incerta perché, se così non fosse stato, oggi non sarei in Cambogia, oggi non avrei imparato a conoscermi così nel profondo.
Perché - lo dico sempre - il viaggio è  soprattutto scoperta interiore, un percorso dentro se stessi.
Ed è quello che è successo anche a Francesco, meglio noto come Wandering Wil.
Tempo fa l'ho intervistato e ci ha annunciato l'uscita del suo primo libro: Sulla strada giusta.
Bene, io quel libro l'ho finito proprio prima di partire per l'Asia e adesso, in viaggio, sto metabolizzando gran parte delle tematiche trattate.
Sulla strada giusta non è un libro come tanti, è un libro particolare. Un libro da leggere, metabolizzare e digerire pian piano. Un libro che invita a riflettere, a porsi mille interrogativi.
Francesco ha viaggiato tanto, davvero tanto, ma nel suo libro non parla di viaggi nel senso stretto del termine. No, parla della strada che ha percorso per scoprire il valore della felicità
Un valore che non risiede nella certezza di una pensione, di un posto fisso, di un lavoro ben pagato.
Un valore che consiste piuttosto nell'autenticità degli affetti, nella bellezza delle cose piccole, semplici e genuine, nel contatto con la natura e con le proprie  radici, nel tempo ben speso, nel tentativo di realizzare i propri sogni.
Sì, i sogni.
Quelli che per molti sono cazzate - passatemi il francesismo, solo per stavolta - e che per lui, per me e molti altri sono invece linfa vitale.
Nel libro di Francesco ho trovato una parte di me, uno specchio in cui si riflettono molti dei miei pensieri.
Sulla strada giusta è un urlo, una voce fuori dal coro, uno stimolo per essere se stessi.
Mentre scrivo sono in Cambogia, in un autobus - pagato meno di sei euro - che in circa 6 ore mi porterà da Battambang a Phnom Penh, la capitale.
Attorno a me ci sono solo cambogiani. Un monaco buddista paffuto, socievole e dalla risata contagiosa, un ragazzo che con curiosità mi spia mentre scrivo, delle gentili signore dal viso simpatico.
E ho accanto la persona più speciale. 
Per me la felicità è qui, in questo bus diroccato.
Non c'e nessun altro posto al mondo un cui vorrei essere in questo momento.

You Might Also Like

40 commenti

  1. Bellissimo tesoro, ti auguro di portare avanti questo status di felicità per sempre!:*

    RispondiElimina
  2. Volevo mettere un mega "mi piace" a questo post, ma non lo trovo! XD e niente allora scrivo qui. Mi rispecchio molto in quello che dici, specialmente nella parte del cambiare rotta verso qualcosa di incerto, che però ci rende felici e togliersi gli abiti che ci stanno "scomodi"...credo proprio che mi leggerò il libro di Francesco! =P
    Ps: splendide le foto della Cambogia, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. te lo consiglio, è un modo per trovare nuovi stimoli, oltre i soliti stereotipi :)
      grazie mille!

      Elimina
  3. Ho ordinato il libro di Francesco e sto aspettando che arrivi...
    Il tuo post é emozionante, tanto, per me.
    E alla faccia di chi dice che i sogni sono solo cazzate: io i miei provo a realizzarli e vivo FELICE :)
    Un abbraccio forte Manu! Non vedo l'ora di conoscerti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che bello leggere tante voci fuori dal coro! Viva i sogni e chi prova a realizzarli :)
      un abbraccio forte a te Eli, spero di conoscerti presto!

      Elimina
  4. Hai ragione, non siamo alberi che con le loro radici restano fissi sullo stesso terreno; se il vestito non ci soddisfa più, si cambia! E tu hai il coraggio di cambiare ogni volta che ne senti la necessità. Ti stimo... e ti invidio! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Andrea, ma siamo tutti liberi di farlo, anche tu! :)

      Elimina
  5. fantastico, davvero! grazie :)

    RispondiElimina
  6. Adoro i tuoi contenuti e il modo in cui li esprimi, con semplicità e sincerità ed è per questo che arrivano dritti al cuore. Il mio augurio é che tu possa trovare sempre la strada verso la felicitá❤ Ora però devo leggere il libro di Francesco😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per questo bell'augurio :) la felicità è dietro l'angolo, basta non smettere mai di cercarla. Spero di non cambiare mai questa concezione della vita, ho lottato tanto per arrivare a questo punto :)

      Elimina
  7. Forse tu non potrai capire quanto comprendo ciò che hai scritto.
    Anch'io ho fatte scelte particolari nella mia strada e quello che dici mi è molto molto familiare.
    Ora sono tornata ma il mio cuore vuole andare là e sicuramente un giorno ci ritornerò.
    Il senso della vita si scopre proprio dove meno ce lo aspettiamo.
    Grazie per questo post, in un certo senso sento comprensione
    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Carla, è bello sapere che nel mio micromondo hai trovato qualcosa che si riflette nella tua vita.

      Elimina
  8. Ciao Manuela, complimenti per la tua scelta. Volevo chiederti secondo te cosa spinge le persone a "partire" ed abbandonare i vecchi abiti. È necessario più coraggio per trovare nuovi abiti o c'è bisogno di più paura nellindossare sempre gli stessi?
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gran bella domanda! Forse ci vuole coraggio per entrambe le cose. Sia per cambiare i vecchi abiti, sia per rimanere dove si è pur non essendo felici. In fondo si cambia per paura di "ammuffire" in una situazione che non è l'ideale per noi. Quindi sì, il cambiamento avviene sia per coraggio che per paura :)

      Elimina
  9. Tu non hai idea di quanto io sogni di essere proprio lì, nel tuo bus diroccato, con i cambogiani e i buddisti, pronta a fare interviste e a cercare notizie. Pronta a fare la giornalista e ad assorbire ogni piccola goccia di Cambogia *^*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io non ho provato a fare la giornalista, ma anche io a mio modo ho provato ad assorbire ogni minima goccia di Cambogia. E auguro a te di fare lo stesso cara Anto

      Elimina
  10. Grazie mille, Manuela. Splendido articolo. Che dire? Buon viaggio e buona strada, ovunque ti porti. E conoscendoti, ti porterà in un sacco di posti ;-) Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille a te Francesco. Continua così, le tue parole stanno facendo grandi cose, sai? :)

      Elimina
  11. Ho visto che viene venduto solo su Amazon (si avvicina la Fiera del libro e sto facendo l'elenco di libri da comprare); peccato - ma risolvo con un bell'ordine!
    Mi ispira tanto, soprattutto perchè mi sembra affronti concetti che capisco totalmente; a volte sogniamo in grande, e invece ci ritroviamo a sorridere in un "bus diroccato":) La felicità non è nel lusso.
    Un grande abbraccio.

    Ali
    Ps: aspetto con ansia il reportage cambogiano <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Ali <3
      a giorni ti accontento, promesso!

      Elimina
  12. I libri sono i migliori compagni di viaggio … proprio recentemente ho fatto un articolo dedicato ai 3 libri che mi hanno cambiato la vita, e da quando è uscito Sulla Strada Giusta mi stuzzica parecchio .. mi sa che è arrivato il momento di lasciarmi ispirare ..
    Buon viaggio tesoro, nel senso più ampio del termine <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. devo leggere il tuo articolo allora!!! Uno dei libri che mi ha cambiato la vita è sicuramente Un altro giro di giostra di Terzani :)

      Elimina
  13. Lo sto leggendo anch'io. E anche per me il viaggio è proprio così. Poi per cambiare davvero, radicalmente, serve un coraggio (e un po' di incoscienza) che non è di tutti. Ma magari ci si arriva più lentamente.
    ciao, a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero, Patrick. Ci vuole un pizzico di incoscienza che - secondo me - deriva un po' dalla paura. Sì, dalla paura di rimanere incatenati in una situazione che non ci rappresenta pienamente. A presto :)

      Elimina
  14. bell'articolo, mi hai incuriosito con il libro!!

    RispondiElimina
  15. Come sempre parole ricche di ispirazione e di spunti.... E sicuramente non mi perderò il libro!

    RispondiElimina
  16. Tempo fa mi ero imbattuta in questo libro... Mi ero ripromessa di comprarlo, poi è finito nel dimenticatoio...

    Ora me lo ripropongo.
    Questa volta sono più determinata :)

    Buona domenica

    Giulia ☀
    PolaroidLover

    RispondiElimina
  17. Manuela, mi hai fatto commuovere. E' bellissimo, tutto questo.

    RispondiElimina
  18. aspetto i tuoi racconti sulla Cambogia con impazienza!!

    RispondiElimina
  19. Non posso che condividere questo tuo approccio alla vita.. Per me la vita è meglio viverla così! Ma devo darmi una mossa e ricordarmi di comprare subito il libro di Will! Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mooolto meglio! E tu ce lo dimostri giorno dopo giorno :)
      Sono certa che apprezzerai tantissimo il libro di Wil!
      Un bacione e... buon compleanno!!!

      Elimina
  20. Cerco un itinerario sulla Puglia e capito su questo blog. In una notte scopro con infinito piacere che dai parola e forma ad innumerevoli pensieri che si erano adagiati dentro di me, nell'attesa di essere compresi. Quando trovi così tanto di quello che sei - e che vorresti essere - nelle azioni concrete di un'altra persona, è quasi proibito rimanere con le mani in mano senza seguire le tue pulsioni. Nuovi, vitali stimoli.
    Quella citazione di Tiziano Terzani sulla tua descrizione, poi. Touché.

    Un sincero abbraccio, Alessio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Alessio, non sai che piacere mi fai con queste parole.
      Significa che oltre lo schermo le mie parole hanno fatto breccia nel cuore di qualcuno, significa che sto facendo qualcosa di buono con questo blog che porto avanti da 2 anni e mezzo :) Grazie di cuore!

      Elimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: