Asia cambogia

Da Bangkok a Siem Reap - con visto via terra

venerdì, aprile 24, 2015Manuela Vitulli


Quello da Bangkok a Siem Reap, in Cambogia, non sarà di certo il viaggio più breve (anzi, io l'ho soprannominato il viaggio della speranza), ma quanta bellezza! 
Ben 9 ore con il sedere incollato al sedile di un autobus (che ho prenotato da qui).
All'inizio speri in un miracolo che consenta di accorciare i tempi e giungere prima a destinazione finché poi ti arredi all'evidenza e - che ti piaccia o no - decidi di goderti il tragitto. Con tutta la sua lentezza.

Ad ogni modo sia il pullman che il viaggio stesso si sono rivelati molto meglio di quello che mi aspettavo.
Dall'alto si notano tante cose, ancora più evidenti di quanto appaiono per strada.
Tuk tuk, bimbi, una ragazza che passeggia con la sua Hello Kitty sotto il braccio, il durian, i motorini, un ragazzino che ripara una moto. Dal finestrino del pullman puoi osservare chiunque senza sentirti troppo invadente.
Ed è meraviglioso constatare che anche la Cambogia è la terra del sorriso.  Che, lungo la strada, tre ragazze mi osservano nel pullman e mi salutano sorridendo con entusiasmo.
Oh, quanto mi era mancato tutto questo!
Quella deliziosa sensazione dell'essere straniero senza però sentirti un estraneo.


È difficile da spiegare, ma questo lungo viaggio in autobus - che poteva comodamente essere evitato con un rapido volo aereo - mi fa sentire viva, mi fa star bene. Un'esperienza forte, ma decisamente affascinante.

Il visto per la Cambogia si richiede al confine, a Poipet.
Poipet è molto losca (che non significa pericolosa, eh), più di altri luoghi di frontiera.
Casinò, agenzie non ufficiali per richiedere il visto, bambini dal viso dolcissimo che ti toccano la mano e ti supplicano chiedendo qualche monetina.
E fai troppa fatica a dire di no.
Lo fai solo perché sai bene che dietro quegli occhietti e quella supplica si nasconde molto di più dell'innocenza di un bambino.
La Cambogia mi ha accolto così. Con questo posto caotico e assurdo.

Richiedere il visto sul posto - e non online - è  un'esperienza che consiglio a tutti coloro che non hanno troppa fretta.
Dovrebbe essere un affare piuttosto serio e invece questa storia del visto sembra quasi un grattacapo, un gioco, una sorta di caccia al tesoro. Volare da uno sportello all'altro fino a raggiungere quello ufficiale e ottenere il tanto bramato visto del Regno di Cambogia.
Nei tanti attimi di perplessità, tra uno sguardo di stupore frammisto a sconcerto e una risata, familiarizzare con i compagni di viaggio - e di sventura - è stato davvero semplice.
Sono questi i momenti in cui non mi sento italiana, ma semplicemente cittadina del mondo.
Sì, questa procedura per ottenere il visto ci è sembrata quasi una sorta di sfida alla Pechino Express in cui ti ritrovi a far squadra con i tuoi compagni di gioco. La differenza è che qui i soldi sono indispensabili. E abbiamo scoperto che per il visto occorrono più dollari del previsto. Già, la polizia al momento  (Aprile 2015) richiede ben 30 dollari per il visto turistico, oltre ad una tassa obbligatoria di 100 Bath.
Perché questa tassa? Ah, bella domanda! :D
Non si conosce il motivo e non si può obiettare.
Forse sarebbe più semplice richiedere il visto online ed evitare questa losca procedura, ma io consiglio di complicare un po' il gioco e farlo sul posto.
Ne vale la pena, anche perché ritrovarsi a gioire con un francese e un'americana per avere finalmente il timbro cambogiano sul passaporto, beh, non ha prezzo! :)



E adesso, col visto, l'avventura può avere davvero inizio!

Ps. Adoro i viaggi lenti perché mi permettono di pensare e di scrivere tanto. Anche questo post.


Informazioni utili

Pullman
Bangkok - Siem Reap
750 bath a testa pasti inclusi
sito ufficiale per la prenotazione: thaiticketmajor.com

Per il visto
Munirsi di una fototessera prima della partenza e - possibilmente - portare con sé 30 dollari e 100 bath per la tassa.

You Might Also Like

15 commenti

  1. Quando si dice che l'Italia è un Paese corrotto.....Ahahahahah!
    Comunque: buona avventura e permanenza :)!!!

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia.. Deve essere stata un'avventura bellissima, di quelle che poi racconti ai figli :)

    RispondiElimina
  3. questo è l'inizio di una super avventura! buon viaggio bella :D fai tante foto :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Foto foto foto. . Non posso farne a meno :) grazie Debora!

      Elimina
  4. Siamo solo al primo...e io quasi mi commuovo già perché sai che é nei miei sogni *.*
    Buon proseguimento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sogni che si realizzeranno presto vero??? :)

      Elimina
  5. Tu però mi tenti D:
    T'invidio tantissimo, ma d'invidia buona eh ;)
    Un bacio e divertiti! :D

    RispondiElimina
  6. Che la magia della Cambogia abbia inizio! BuonViaggio! :D

    RispondiElimina
  7. 9 ore di bus...oh mamma!!! il c..o a tarallo ahuahuahua
    però se ne vale la pene è un peccato non farlo ;)
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha sto morendo dal ridere! Sì, proprio a tarallo! Ahaha ma ne è valsa la pena :)

      Elimina
  8. Stesso percorso effettuato (da Bangkok in autobus)...stesso arrivo in Cambogia da Poipet...stessa "fierezza" e gioia dopo aver ottenuto l'agognato visto! :-) Bellissimi ricordi!

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: