riflessioni varie

Sei l'unico modello da seguire

lunedì, marzo 30, 2015Manuela Vitulli


Tutto quel che mi accade nella quotidianità è per me uno stimolo.
Tutto quello che leggo, che osservo, che capto.

E così dentro di me accumulo tutto, come una sorta di raccoglitore. Una banca dati in continua elaborazione. Una banca dati che custodisco gelosamente.
Sì, perché nella vita quotidiana mi riesce difficile scoprire completamente questa parte più intima, provo a proteggerla.
Quando scrivo, invece, riesco a dare libero sfogo ai miei pensieri più introspettivi, alle mie impressioni, alle mie fragilità.

E - credetemi - è meraviglioso.
Quando scrivo sono davvero me stessa e mi sento pervasa da un eccitante senso di libertà.
Sento di avere in mano la mia vita. Sento di essere l'unico modello da seguire nella mia vita.
Scrivere mi ha aiutato molto a lavorare sull'assurda convinzione che chi ai nostri occhi - o agli occhi di chi ci è vicino - appare come una persona di successo, beh, sia un esempio da emulare.
Guarda cosa ha fatto questo ragazzo! Perché non lo fai anche tu?
Quante volte ci abbiamo pensato o ci è stato detto qualcosa di simile?

Tuttavia nessuno garantisce che se qualcuno ha raggiunto un determinato obiettivo, noi, emulandolo, potremmo fare lo stesso. Nessuno garantisce che il nostro ideale di felicità sia lo stesso ideale perseguito da altri.
Nessuno può stabilire che cosa sia meglio per noi, eccetto noi stessi.

Oggi, più che mai, viviamo di modelli.
Di uomini coraggiosi che mollano tutto e partono alla ricerca della felicità, di persone che dopo un determinato percorso sono riuscite ad ottenere il tanto bramato posto di lavoro, di blogger di fama internazionale che hanno sbarcato il lunario.
Queste persone possono essere considerate dei modelli nella nostra vita?
Non credo alle chiavi del successo e detesto profondamente chi prova a influenzare le scelte altrui, magari con improbabili paragoni.
Le persone che stimo per me non rappresentano modelli da copiare, ma una grande fonte d'ispirazione.
Posso apprezzare quello che fanno gli altri, apprendere dalla loro bravura ed esperienza, ma niente di più.
Solo io so quello che voglio, solo io conosco le mie priorità, le mie passioni, i miei ideali.
Solo io posso scolpire la mia vita, proprio come un vasaio farebbe con una delle sue opere (piccola digressione: scommetto che anche a voi viene in mente la scena del vaso di Ghost :D ).

Capire che non facciamo parte di un disegno prestampato o di una strada già segnata non è affatto semplice, ma è fondamentale.
E' importante lavorarci sin da subito, ancor prima della maggiore età.
La scuola, i genitori e la società dovrebbero contribuire a questo importante lavoro introspettivo.
Buona parte delle persone che conosco - come me, d'altronde - hanno scelto percorsi di studio non in linea con le proprie passioni, bensì con le esigenze di mercato o con i desideri altrui.
Perché? Perché necessitiamo di tempo per capire.
Per capire che il protagonista, la star della nostra vita siamo noi.
Finalmente l'ho capito. E assieme a me tante altre persone, inclusa la mia amica di cui vi ho parlato su Medium.

Cosa significa essere protagonisti della propria vita?
Fare le proprie scelte consapevolmente, assumersi le proprie responsabilità.
Svegliarsi col sorriso sulle labbra, avvertire una morsa allo stomaco per tutte le novità che il meccanismo della consapevolezza riesce ad innescare.
Significa mettersi in discussione senza paragonarsi agli altri, senza vivere un'inutile corsa dovuta a complessi di inferiorità, senza voler eguagliare un modello.
Perché sono io il mio modello.


Ognuno di noi è l'unico modello da seguire.
Questa è l'unica verità.


You Might Also Like

37 commenti

  1. Ma che bel buon giorno e buon lunedì Manu *_*

    "Capire che non facciamo parte di un disegno prestampato o di una strada già segnata non è affatto semplice, ma è fondamentale.
    E' importante lavorarci sin da subito, ancor prima della maggiore età.
    La scuola, i genitori e la società dovrebbero contribuire a questo importante lavoro introspettivo.
    Buona parte delle persone che conosco - come me, d'altronde - hanno scelto percorsi di studio non in linea con le proprie passioni, bensì con le esigenze di mercato o con i desideri altrui.
    Perché? Perché necessitiamo di tempo per capire.
    Per capire che il protagonista, la star della nostra vita siamo noi."

    Queste parole dovremmo stamparle e appendere su tutti i muri del mondo in modo che facciano da monito a tanti che si buttano in percorsi scelti dagli altri!!!
    Lo sai che condivido tutto quello che hai detto, quindi non te lo ripeto!
    Aggiungo solo che tu sei una delle mie fonti di ispirazione :*

    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. commenti come i tuoi mi cambiano la giornata, davvero. Della serie "you made my day"
      Grazie Dani! :)

      Elimina
    2. Grazie a te Manu <3 non sai quante volte trovo conforto e risposte nelle tue parole <3

      Elimina
  2. Buongiorno così :D!!!
    Spero un giorno di trovare anche io la mia strada..e capire finalmente il mio percorso!
    Ancora oggi, penso e ripenso alle mie scelte e non so se sono giuste o sbagliate, ma le ho prese!
    Il fatto poi che abbia poca autostima non mi aiuta di certo.. ma ci sto lavorando "ognuno di noi è l'unico modello da seguire.
    Questa è l'unica verità"


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ops..
      Tonia, un abbraccio!

      Elimina
    2. e sono certa che lo farai. Ci vuole tempo, ma nonostante gli ostacoli la strada "giusta" si scorge sempre

      Elimina
  3. Un post bellissimo e personale, di quelli che piacciono tanto a me. Le nostre scelte definiscono ciò che siamo, per questo dobbiamo restare il più possibili fedeli ai nostri sogni <3

    RispondiElimina
  4. Ma iniziare il lunedì così?? *___*
    Mi fai venire la pelle d'oca a volte, condivido tutto quello che dici e solo da poco sto iniziando a lavorarci su per farlo mio e farmelo entrare veramente in testa!

    RispondiElimina
  5. Buona giornata e la settimana inizia bene. Ciaooo

    RispondiElimina
  6. Cara Manu, la vediamo esattamente allo stesso modo, sia sui modelli da seguire (o non seguire?^^) sia sul concetto che tutto ci stimola nel quotidiano^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Manu, mi inserisco qui, vicino a Moz perché entrambi vi sento vicini, molto vicini...

      "Quando scrivo sono davvero me stessa e mi sento pervasa da un eccitante senso di libertà.
      Sento di avere in mano la mia vita. Sento di essere l'unico modello da seguire nella mia vita...".

      Ecco, provo la stessa cosa e questo tuo post oltre a essere bello e intrigante, sembra quasi uno specchio in cui mi rifletto, con qualche ruga e anno in più! Grazie!

      Elimina
    2. Ciao Gloria, bentornata :)
      I nostri pensieri e le nostre sensazioni si congiungono spesso, non trovi? :)
      Non è l'età o il colore dei capelli a fare la differenza, ma il modo di vivere la vita!

      Elimina
  7. Manu, ma come fai a scrivere post in cui rileggo dei pensieri che fanno tanto rumore nella mia testa? Come un orologio svizzero arrivano le tue parole a rincuorarmi!
    Ho sempre vissuto la mia vita paragonandola a quella degli altri: se chi ha successo non agisce come me, vuol dire che sto sbagliando totalmente; poi, con le varie scoperte che magari puoi aver letto sul mio blog, le cose hanno cominciato a cambiare. E in questo periodo in cui sono immersa nell'accettazione di chi sono, un post come questo fa bene.
    "Capire che non facciamo parte di un disegno prestampato o di una strada già segnata non è affatto semplice, ma è fondamentale."
    Quanto è vero. Facciamoci ispirare, ma seguiamo noi stessi!

    Grazie per questo post; mi ha migliorato la giornata :)
    Un grande abbraccio.

    Ali

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te Ali :)
      è bello ritrovarsi nei percorsi di vita altrui.. ed è ancora più bello sapere di essere utili a qualcuno! <3

      Elimina
  8. Ma che bel post, sono completamente d'accordo con quello che hai detto, ognuno dovrebbe cercare la sua strada da solo e accettarsi per quello che è perché alla fine sono accettando se stessi si può essere liberi come hai detto tu e felici :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Kassandra :) che bello trovarti qui!

      Elimina
  9. Ma come?? avevo scritto un commento bellissimo e non me l'ha preso :(
    Manu mi fai venire la pelle d'oca a volte!
    A volte l'emulare qualcuno sembra la via più facile, ma così si perdono di vista i nostri veri obiettivi.
    Io mi metto in prima fila, lo ammetto! Penso di aver fatto una scelta sbagliata in passato e ora sto cercando di rimediare, e non avendo molta autostima a volte mi abbatto per nulla.. ma l'importante è farsi forza e pensare che "Si, io sono l'unico modello da seguire!"
    Grazie Manu <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi è finito in spam -.- Chissà perché!
      Grazie Eli, è sempre bello leggere le tue parole. Mi sa che noi due siamo parecchio simili in queste scelte introspettive!

      Elimina
  10. Se vuoi assicurarti l'insuccesso copia quello che fanno gli altri. Ma non sarai più tu! Tu sei come una spugna che raccoglie gli stimoli di tutto ciò che ci circonda, ma poi rielabori con la tua testa ed è giusto che sia così! Un abbraccione

    RispondiElimina
  11. Ciao cara,
    concordo con te, in fatti io non ho mai avuto degli idoli. Si, ci sono delle persone che stimo ma
    non voglio che la mia vita diventi la copia di qualcosa o qualcuno che mi ha colpito. Io voglio essere io.
    Il mio modello, la mia strada e le mie conquiste nel bene e nel male. Per questo concordo con te.
    un abbraccio e buon inizio settimana

    RispondiElimina
  12. Io concordo con te, i nostri pensieri si congiungono, come sempre :)
    Ho smesso di seguire i modelli anni fa. Quando mi sono accorta che quello che mi veniva detto non era quello a cui aspiravo, non era fatto per me. Ed ho cominciato a seguire solo ed esclusivamente il mio cuore. E da allora, sono stata sempre e solo felice!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mia cara Pam, anche stavolta viaggiamo sulla stessa lunghezza d'onda (e viaggiamo in tutti i sensi, eh) <3

      Elimina
  13. ...necessitiamo di tempo per capire.

    Condivido tutto quello che hai scritto <3
    Il percorso è lungo, lento e faticoso ...ma quando si giunge alla consapevolezza perché si conosce....troveremo anche la felicità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Saretta, detto da te vale doppio! Il tuo sorriso mi fa sempre pensare che tu quella consapevolezza l'hai raggiunta. L'ho pensato da quando ci siamo conosciute <3

      Elimina
  14. Non esistono parole più vere di quelle che hai lasciato impresse qui! E vorrei tanto riuscirci anch'io. Ci provo, ma la mia bassa autostima e forse anche la paura di rischiare, non me lo permettono. Ho un bel lavoro da fare su me stessa e, sarà banale, sento che solo un viaggio in una terra "speciale" mi potrebbe aiutare a crescere sotto questo aspetto. Per il momento cerco la mia strada e cerco di crescere. Grazie per queste parole Manu, fanno riflettere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, un viaggio potrebbe sicuramente aiutarti.Ma non è indispensabile, secondo me il percorso è ancora più profondo e non si limita solo al viaggio. Sono certa che ce la farai... forza con l'autostima :)
      Abbraccio a te!

      Elimina
  15. Ho letto questo post di sera, passeggiando per Roma per raggiungere la macchina. E niente, mi è scesa la lacrima. Te l'ho detto più volte, ma non basta mai. Sei stupenda e ti meriti ogni sorriso, soddisfazione, viaggio e sogno realizzato. Ti abbraccio forte e grazie... <3

    RispondiElimina
  16. "Sii tu l'unico modello da seguire", è una frase che mi dovrei appendere ovunque e ripetere venti volte al giorno! Ho fatto il possibile per trovare la "mia" strada, ho studiato, mi sono laureata col massimo, ho trovato lavoro per poi scoprire..che non è la mia strada. Ho scoperto che tutto quello che ho fatto, l'ho fatto per compiacere qualcuno, perché mi avevano detto che è così che si fa. Per ora non posso vivere come vorrei, ma soltanto il fatto di aver scoperto chi sono mi ha dato più soddisfazioni di tutti i traguardi raggiunti in precedenza!
    Se insegnassero a cercare se stessi, invece che seguire un percorso tracciato in precedenza da qualcun altro, molti di noi sarebbero più felici.

    Post meraviglioso, complimenti!

    E sì, tu sei un modello da seguire :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, quanto ti capisco. Dovrebbero davvero insegnarci a cercare noi stessi, prima di tutto il resto.
      Ma purtroppo quella è una ricerca che va fatta a prescindere da tutto e quando si è troppo giovani è difficile comprenderne l'importanza.
      Grazie per questo commento, ti auguro di trovare la vera te :)

      P.s. non credo di essere un modello da seguire, non credo proprio :)

      Elimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: