varie viaggiare

#unviaggiovintage - rovistando tra i ricordi

mercoledì, febbraio 11, 2015Manuela Vitulli


Ogni armadio degno di essere definito tale custodisce preziosi cimeli. 
Sì, quegli abiti o accessori che ormai valgono meno di zero, ma di cui non ci libereremmo mai.
Sono quei capi che nel tempo hanno perso un po' di colore ma in compenso si sono impregnati del profumo delle cose vissute. Sono quegli oggetti - per noi - preziosi per il valore affettivo che attribuiamo ai momenti che rievocano. Oggetti vintage

Ogni tanto, rovistando nella mia camera, mi ritrovo in mano un grosso fiore finto per raccogliere i capelli, uno di quei fermagli decisamente vistosi che H&M, puntualmente, ripropone ogni estate.

Avevo 18 anni. E avevo comprato quel fiore per il mio primo viaggio da sola. 
Il viaggio post-diploma. Cinque ragazze in Grecia.  

Perché vi parlo di questo?

Prima di tutto perché mi piace il vintage. Mi piace indossarlo, ascoltarlo... e forse sono anche io un po' vintage nonostante l'età (e non so se sia sempre un pregio).
E  soprattutto perché voglio partecipare alla bella iniziativa lanciata da Monica: #unviaggiovintage
Un hashtag dedicato a tutti i viaggiatori che non hanno paura di tirar fuori la roba vecchia dall'armadio!

Perché ho scelto il mio viaggio in Grecia?

Perché è stato il mio primo vero viaggio in autonomia.
Perché ho iniziato a viaggiare relativamente tardi, a 18 anni.
I miei genitori non sono mai stati dei viaggiatori e hanno faticato a comprendere fino in fondo la mia sete di scoperta. 
Mi sarebbe piaciuto avere un grande bagaglio di ricordi di viaggio condivisi con i miei genitori, un pensiero frequente dal momento che sono circondata da gente che viaggia praticamente da quando era in fasce.
Ma in fondo va bene così. Va bene così perché se io oggi ho deciso di adottare uno stile di vita "seminomade", beh, non l'ho fatto per assecondare il desiderio di qualcuno, non l'ho ereditato dai parenti né da una contaminazione di passioni altrui. 
Ho semplicemente ascoltato il mio cuore seguendo la mia, di passione. 

Il viaggio in Grecia è iniziato a bordo di un terribile traghetto.
Ricordo quelle nove ore di viaggio come un incubo allietato dal forte desiderio di sperimentare il primo viaggio con le amiche. 
Pensate che fino ad allora, fatta eccezione per le gite scolastiche, non avevo mai messo piede fuori dal confine italiano. 

Non solo il mio primo viaggio con le amiche, ma anche la prima volta su una moto - tra l'altro una moto della peggior specie, tra miriadi di motorini guidati da pazzi scatenati.
Qualcuno lassù avrà pensato di risparmiarmi, per fortuna! 

Già all'epoca avevo voglia di sperimentare le tradizioni locali
E scoppio a ridere se solo penso alla Manuela diciottenne - e disperata - che si aggirava tra le stradine di Corfù alla ricerca del vero yogurt greco. Di lì a poco avrei capito che se avessi deciso di trascorrere le mie vacanze in Salento, avrei sicuramente trovato meno italiani.  

A Corfù ho avuto anche il mio primo - ed ultimo - incontro con ScuolaZoo e i loro eventi. 
Il caso ha voluto che, proprio durante la nostra permanenza, l'isola ospitasse il viaggio-evento di ScuolaZoo. Con  un branco di ragazzi assatanati al seguito. Che ogni volta sbarcavano in ogni locale in cui eravamo noi.

A Corfù ho provato il mio primo volo in deltaplano. 
Ho assaporato la sensazione di libertà e spensieratezza che solo le isole greche riescono a regalare. 
Soprattutto a 18 anni. 

E adesso mi ritrovo ad accarezzare i petali di quel fiore che quella settimana ho sfoggiato tra i capelli. 
E penso che quei momenti non torneranno più. 
Un viaggio che non potrei mai ripetere, ma che adesso mi lascia una strana sensazione.
Il tempo è tiranno, il tempo è ladro. 
Ruba manciate di minuti, ruba la spensieratezza tra amiche, ruba la follia di una sera, la leggerezza con cui si butta giù il cocktail di troppo. 
Ruba l'ebrezza del sentirsi vivi ballando al centro della pista davanti a una folla di estranei. 
Perché sopraffatti dal senso di responsabilità e dal pudore. 
Sopraggiungono gli impegni, i problemi, il lavoro.
E persino l'appuntamento serale con le amiche di sempre si riduce a un velocissimo brunch. 

Lo scorrere del tempo porta via tutto quello che è più genuino. 
E nemmeno te ne accorgi, perché il tempo cambia anche te. 

Ecco perché custodisco quel fiore e tante altre futilità come preziosi cimeli. 
Mi ricordano di #unviaggiovintage, mi ricordano quella che ero. 

E dopotutto sono felice così.
Perché quella che ero mi ha portato a trasformarmi in quella che sono.



You Might Also Like

56 commenti

  1. ciao Manu, sapevo che il tuo contributo all'iniziativa sarebbe stato prezioso :-) sorrido perchè la Grecia a 18 anni, come per te, è stato il mio primo viaggio estivo senza genitori e con gli amici, quella sensazione di scoperta, di brivido e spensieratezza c'era tutta. Le isole greche le ricordo anch'io come una forma di "iniziazione" al viaggio in autonomia, da lì è iniziato il decollo. Belle le fotografie "veraci"e soprattutto i tuoi pensieri finali sul tempo che passa, da un lato sembra che rubi dall'altro credo che aggiunga. Grazie mille di questo post e di aver aperto il tuo armadio dei ricordi :-) è un piacere per i lettori e anche per noi raccontarci un pò. Monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la bellissima idea!
      Vedo che non sono l'unica ad esserne entusiasta.
      Sono certa che verranno fuori belle cose da #unviaggiovintage! :D

      Elimina
  2. Bellissimo post manu!
    Ho visto l'ultima foto su google+ qualche giorno fa e non vedevo l'ora di leggere il tuo viaggio vintage.
    Anche io ripensando ai 18 anni trovo un'altra me... 5 anni per quanto sembrino pochi non lo sono affatto.
    Con il senno di poi, mi sarebbe piaciuto fare un viaggio solo donne ma non ho mai avuto un gruppo di amiche affiatate!

    Un bacione 😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già! In pochi anni si cambia, anche tanto! :D
      Non hai mai fatto un viaggio solo donne? Hai sempre tempo per recuperare, dai! Io ne ho fatti tre e sono stati unici!
      Son molto diversi da quelli di gruppo o di coppia.
      Aspetto il tuo viaggio vintage eh!
      Grazie Dani <3

      Elimina
  3. scrivo sempre le stesse cose. chebello brava manu. cmq io son proprio in un mondo a parte xk x me la scoperta fu londra a 18 anni, eccezionale adorabile indimenticabile, mentre in grecia sono arrivata in un modo diversissimo e soprattutto tardissimo. ciaooo! roberta gamberettarossa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhhhh, Robi, io Grecia a 18 anni e Londra a 40...meglio tardi che mai :-)

      Elimina
    2. Ciao Robi! Che piacere averti qui!
      Beh, mica male Londra a 18 anni, no? :D
      A me piacerebbe riscoprire la Grecia più in là, senza dover fare paragoni con quell'esperienza a 18 anni.
      Ogni cosa va rivissuta dopo un po' :)
      Un abbraccio!

      Elimina
  4. Che bel ricordo! Io sono stata a Corfù a 15 anni, con i miei. Però nel campeggio c'erano tantissimi hippy e ogni giorno, siccome loro facevano l'autostop per andare in città, ne caricavamo un paio. Così appena potevo scappavo via dai miei e mi facevo un giretto vicino alle loro tende per poterci parlare insieme. Pensavo che appena diplomata avrei fatto la hippy anch'io .... Che scema che ero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahaha che figata però!
      Io non ho visto nemmeno un hippy, devono essere cambiate le cose! :D

      Elimina
  5. Bello il tuo viaggio, anche a me sarebbe piaciuto fare un viaggio di sole donne ma non l'ho mai fatto, peccato.
    Mi è piaciuto anche il pensiero sul tempo, mi ha atto riflettere, il tempo ti cambia, di porta ad adattarti alle situazioni ma ti aggiunge anche tante cose, esperienza, ricordi ...
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mai dire mai! Il viaggio solo donne può arrivare anche adesso, no? :D
      Vero. Il tempo toglie ed aggiunge, saggia riflessione :)
      Un abbraccio Norma!

      Elimina
  6. Ho lo stesso ricordo e gli stessi pensieri se guardo al mio primo viaggio da sola: 18 anni, in Marocco con mia sorella. Un'esperienza unica nel suo genere, che potrei anche girare il mondo, ma non potrei mai ripetere, proprio perchè il tempo, come l'età, non torna indietro. E porterò i ricordi di quella bellissima vacanza per sempre con me!
    Un abbraccio!
    Life, Laugh, Love and Lulu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Son quelle cose che non si possono più riconquistare. Rimane il ricordo, un bellissimo ricordo.
      E in fondo va bene così...
      Un abbraccio Luisa!

      Elimina
    2. Son quelle cose che non si possono più riconquistare. Rimane il ricordo, un bellissimo ricordo.
      E in fondo va bene così...
      Un abbraccio Luisa!

      Elimina
  7. Che bella questa iniziativa ^^ mi è venuta voglia di partecipare. Ho anche in mente il viaggio di cui vorrei parlare: la gita di quinta superiore in Spagna. Solo che gran parte delle cose le dovrei censurare ahahha perché è avvenuta nella totale anarchia sono successe cose che nemmeno in "American Pie". Mi è piaciuto tanto questo post e le foto vintage *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah American Pie!
      Dai, tutte le gite nascondono delle sfumature alla American Pie! Magari me le racconti venerdì dal vivo? :D

      Elimina
  8. Oh ma che bello! Visto che adoro il vintage (Tonia) non posso che amare questo post.. ma soprattutto la cosa buffa che,
    gite scolastiche a parte, Corfù è stato anche il nostro primo viaggio estivo... che risate che ci stiamo facendo!!!! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma dai, anche per voi? :D Ahahaha ragazzi io mi sento troppo simile a voi! Magia del meridione?
      Un abbraccio fortissimo!
      [aspetto il vostro viaggio vintage]

      Elimina
    2. Siiiiiiii :D VERO!
      Per il viaggio vintage stiamo rovistando.. spunterà fuori qualcosa :D

      Elimina
  9. Cazzo, ma non sei cambiata di una virgola!
    Bellissima comunque questa idea dei viaggi vintage :)
    Il primo vero viaggio non si scorda mai...
    ...io ho avuto la vita al contrario: ho viaggiato tantissimo coi miei genitori, sempre. Adesso riesco a muovermi molto meno!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davvero non sono cambiata? Io mi vedo più gggiovane in queste foto, chissà! :D
      Perché non ci parli anche tu del tuo viaggio vintage? Sono troppo curiosa del Mozzzbimbo! :D

      Elimina
  10. Raramente nei mie viaggi in Italia mi sono portata souvenir ma solamente quelli magerecci. Qualche ricordo si della Calabria dei lavori in terracotta stupendi che ancora oggi fanno bella mostra sul muro e pensare che sono fatti da un pastore nel periodo che era con il suo gregge. Ho un vetrina si con piccolissimi ricordi ma io sono per i ricordi nel cuore e basta una foto o un articolo per rivivere. D'altra parte ho fatto talmente tanti traslochi che ogni volta qualcosa andava perduto. Fai bene tu ognuno li vive come li viene dettato dall'anima e dal cuore,. Buona gionarta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i traslochi sono il male assoluto, fanno venire fuori i ricordi per poi farli finire chissà dove... non è facile imballare tutto negli scatoloni. Sto vivendo questo dramma proprio in questi giorni, mannaggia! :D

      Elimina
  11. Ma è possibile che eri bella a 18 come a 23? Quando riguardo le mie dei 18 rido per non piangere :D
    Ora che ci penso il primo viaggio da sola forse è stato Lione: prima gita lunga con la scuola e dopo qualche anno primo viaggio con gli amici; un paio di settimane fa ho chiesto ad un'amica se aveva ancora le mie foto (che io ho perso)...deve passarmele per un post.
    Bellissimo hashtag per riportare in vita cose dimenticate!
    Un abbraccio!

    Ali

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come a 24 (un anno in più, eh sì!) :D
      Mah, io mi preferivo prima! Sarà sempre così?
      Aspetto il tuo post, già immagino l'esplosione di emozioni tra le tue parole! Un abbraccio Ali bella!

      Elimina
  12. le tue parole mi hanno colpito tantissimo :D anche io ho fatto il mio primo viaggio sola senza genitori, eccetto quelli col liceo, l'estate in cui mi sono diplomata :) ma alle isole eolie :D 8 giornate di sole, mare e cocktails :D non so se ci ritornerei.. ho paura di cancellare/modificare il ricordo che mi ha lasciato..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ance io ho sempre paura di tornare in un posto che mi ha lasciato emozioni incredibili.
      Ad Aprile tornerò nel posto - per me - più profondo in assoluto. Vedremo come andrà... :)

      Elimina
  13. Anche io sono "uno di quelli che hanno paura a tirare fuori la roba vecchia dall'armadio".. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh no! Stavolta non vale! Tira tutto fuori! :D

      Elimina
  14. Che be, racconto! Mi hai fatto tornare in mente anche il mio viaggio dopo la maturita' in Grecia, a Lindos. Mi piace l'idea di quel hashtag! :) un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora prova anche tu! Appena rientri magari :D Dai! Un abbraccio fortissimo Giulia!

      Elimina
  15. Che bel post!! E che bei ricordi...
    Un viaggio così si può fare solo a 18 anni, ed è una di quelle esperienze speciali che si porteranno sempre nel cuore - perché è uno di quei viaggi che diventano metafora. Metafora dell'affacciarsi alla vita, del diventare grandi... ma facendolo ancora con la spensieratezza e la leggerezza dell'adolescenza.
    Anch'io ho cominciato a viaggiare più o meno a quell'età, per lo stesso tuo motivo, e da un lato un po' mi spiace perché avessi cominciato prima adesso avrei scoperto molte più cose, ma dall'altro lato ne sono contenta, perché i viaggi che ho fatto sono sempre stati una mia scelta, e poi in questo modo ho ricordi più consapevoli.
    Adoro il vintage, ed adoro perdermi nei ricordi... quindi trovo bellissima questa iniziativa :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come te adoro il vintage e come te sono giunta alla consapevolezza che il viaggiare da sola mi abbia portato a scegliere ogni mia singola meta. E d è bello così! :D
      Viaggiare è stata una mia scelta, non una passione ereditata dai miei genitori.

      Elimina
  16. Manu non ti è passato un giorno! Nè fuori, nè dentro... perchè il bello di essere viaggiatori è anche quello di non perdere mai lo stupore e la voglia di scoperta che hanno i bambini o i giovani... insomma, non invecchiamo mai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh Lu troppo buona tu! :D
      Per quanto riguarda l'entusiasmo e lo stupore, però, puoi starne certa! Quelli aumentano sempre e non invecchiano mai vero? :D

      Elimina
  17. Ho letteralmente valigie piene di foto e ricordi che ripercorrono i viaggi in Europa con i nostri cari figli al seguito. Erano piccolissimi, stavano nel marsupio, con passeggini, in cavalletta, sempre con noi e sempre più curiosi. Hanno ricevuto il messaggio della voglia di scoprire, di sapere e del conoscere.
    Oggi il tempo è talmente volato che mi sento un po' smarrita e questo presente è ancora in viaggio... quando può, con i miei ragazzi.
    Iniziativa molto bella,
    Un caro saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille! Perché non ne ricavi anche tu un post? Sarebbe bello :)

      Elimina
  18. Ogni tanto è bello soffermarsi sui "vecchi ricordi".

    RispondiElimina
  19. ottima scelta la tua. Il tuo viaggio vintage è una bellissima iniziativa che ho scoperto grazie a Monica e che apprezzo tantissimo anche se non ho ancora trovato una foto decente per partecipare ahuahuahau
    bella la tua prima vacanza sola ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahahah dai trovane una! Voglio leggerti! :D

      Elimina
  20. quella a corfù per me è stata la prima vacanza con la digitale, quindi quelle foto sono preziosissime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche tu a Corfù qualche anno fa? Incredibile! :D

      Elimina
  21. manu, sei sempre uguale!
    Stessa gioia negli occhi, stesso sorriso contagioso, stesso entusiasmo. Magnifica tu e magnifica questa iniziativa "vintage", come piace a noi :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie tesoro mio! Solo perché mi guardi con gli occhi dell'ammmore! :D
      Allora il tuo viaggio vintage?? Lo voglio scoprireeee! *:*

      Elimina
  22. Ma come!! Avevo commentato a questo post ma non vedo il mio commento, perso nella rete :(
    Ad ogni modo il mio commento era più o meno qualcosa del genere: credo che il tempo non esista, che sia solo un artificio della nostra mente, e si cambia solo perché siamo portati a credere che debba essere così.
    Un'anima giovane sarà giovane e libera per sempre :)
    Come te Manu, sempre bellissima e giovanissima! Non farti cambiare dal tempo! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per fortuna sei ripassata <3 grazie Pam!
      E' bello leggere questo commento scritto proprio da te, bella dentro e fuori!
      A prestissimo!
      p.s. Aspetto di leggere il tuo viaggio vintage :)

      Elimina
  23. Il mio primo viaggio da sola con gli amici é stata la Croazia! Che bello che me lo hai fatto tornare in mente! ^_^
    É stata veramente una vacanza memorabile!

    RispondiElimina
  24. Ma sei sempre bellissimamente uguale! Stupenda, con lo stesso sorriso! Bella Manu mia, ti abbraccio forte :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh tesoro <3 mi vedo meglio qualche anno fa! :D Eheh vecchiaia in arrivo :p
      Comunque io vorrei tanto leggere di te, parlaci di #unviaggiovintage!

      Elimina
  25. Bellissimi ricordi! Anche io ho nostalgia del mio viaggio "girls only" a Barcellona, ricordo ogni singolo istante di quei momenti da impavida diciottenne :-D ! Proprio vero, il tempo fugge, sta a noi (e un po' anche al destino) costruire dei bei ricordi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. i viaggi solo donne sono quelli che riscuotono più successo nei ricordi, no? :D
      Forse abbiamo tutte nostalgia di quella parte di noi che SEMBRA sia volata via col tempo. Eppure sarebbe bello riprovare! :)

      Elimina
    2. Potremmo riprovarci domani, porto la molletta con il fiore :-D ! A presto ;-)

      Elimina
  26. Davvero il primo vero viaggio non si scorda più. Però. .. forse cperché per me sono passati più anni mi ha dato una strana sensazione riguardare quelle foto. Mi sembrava quasi di guardare la storia di un'altra persona.... il tempo davvero cambia tutto. Molto più di quanto crediamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, la penso come te. Però ogni tanto voltarsi indietro per realizzare quanto il tempo ci abbia cambiato non è un male, no? :)

      Elimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: