America New York

New York: guida fotografica nella città che non dorme mai

giovedì, gennaio 29, 2015Manuela Vitulli


Una guida fotografica dedicata a New York.
Col naso all'insù nella la città che non dorme mai.


Con gli occhi puntati sugli strani taxi gialli che attraversano Manhattan, tutti con delle storie da raccontare. Mi domando sempre "Chissà chi è a bordo di quei taxi!" Turisti, manager, modelle, celebrità?
Una città che conta milioni e milioni di passi, di momenti, di lacrime, di sogni e voglia di costruire.
New York è la città che non stanca mai. 
Che ci puoi andare anche dieci volte, ma avrai sempre qualcosa di nuovo da vedere e sperimentare, qualcosa che non hai fatto in tempo a vedere l'ultima volta, qualche ristorante speciale che non hai fatto in tempo a provare - per avere un'ottima scusa per tornare.




New York sa essere elegante per poi farti ricredere svelando il suo aspetto più eccentrico ed esuberante. New York è una miscela esplosiva, una città che inevitabilmente travolge chiunque la visiti.



La colazione

Non si può andare a New York senza provare almeno una volta la colazione all'americana.
Non sono una fan del genere, ma per assecondare il mio ragazzo ho dovuto cedere almeno una volta a bagel con burro, omelette, fagioli, scrumbled eggs e compagnia bella. A prova di dietologo.


Grand Central Station

Sembra un museo, ma in realtà è la stazione più bella che io abbia mai visto. Gremita di gente, un posto che pullula di storie, abbracci e arrivederci. Colpisce per il suo essere maestosa, per la pulizia e per l'architettura fuori dal normale. Non una semplice stazione ferroviaria!



Rockfeller Center

Un altro simbolo di New York. L'ho apprezzato sia in primavera, col viale gremito di fiori, che in inverno con l'enorme pista da pattinaggio che mi ha ricordato tantissimi film.
Ma quel che adoro di più è il Top of The Rock, la terrazza in cima al grattacielo da cui si può ammirare lo skyline di Manhattan. Ve ne ho parlato qui.



5Napkin Burger

La specialità di New York? L'hamburger!
Quello- per me - più buono in assoluto si gusta da 5 Napkin Burger, un locale nel cuore di Hell's Kitchen super apprezzato anche dai personaggi più illustri.
Un hamburger classico - con coperto, onion rings e acqua - vi costerà circa 16 dollari, sicuramente ben spesi! ;)



Chelsea Market

In alternativa all'hamburger, Chelsea Market offre una vasta scelta di pietanze di ogni genere. Si tratta di un mercato estremamente pulito e custodito all'interno di un edificio. Come a Grand Central Central, anche qui si ha la sensazione di essere in un museo. Un museo gastronomico.
Spezie, frittate di pasta, aragoste, cibo esotico, gnocchi di Giovanni Rana e molto molto altro! C'è l'imbarazzo della scelta!
Ne ho parlato in questo post.



I grattacieli e il Crysler Building

Basta alzare gli occhi al cielo per vivere una delle più incredibili esperienze a New York: sentirsi piccini piccini davanti agli incredibili grattacieli di Manhattan.
Il mio preferito è il Crysler Building - dicono sia anche il preferito dagli americani!



Times Square

Ok, è super turistica, è un po' kitsch, è eccessiva. Ma è uno dei simboli indiscussi di New York. E' viva, sempre stracolma di gente, è accecante, è adrenalina allo stato puro. A me Times Square fa questo effetto.
[e poi Broadway regala emozioni indimenticabili... non si può perdere uno degli spettacoli più amati al mondo!]



The High Line

L'ultima volta a New York finalmente sono riuscita a passeggiare lungo la High Line, il bellissimo parco lineare realizzato su un segmento in disuso della ferrovia sopraelevata. Si tratta di una zona ricca di verde, fiori, turisti e gente del posto. Ci si può rilassare al sole su una delle comode sedie a disposizione, si può prendere un caffè o un succo. Lungo la passeggiata è impossibile non ammirare le opere di street art ben evidenti dall'alto. Che ne dite? :)




MoMa

Il museo più interattivo e interessante - finora - per me resta il MoMa.
Qui ho visto per la prima volta alcune delle opere più famose di Andy Warhol, ho fatto il mio primo incontro con Frida Kahlo, mi sono commossa nella sala dedicata agli enormi dipinti di Monet.
Imperdibile, anche per chi non è un grande cultore dell'arte.



Ellis Island e Liberty Island

Un traghetto conduce su entrambe le isole, un'occasione unica per ammirare da vicino l'imponente Statua della Libertà, per godere di una vista mozzafiato di Manhattan, per comprendere la storia di New York e quanto gli immigranti abbiano influito sulla sua crescita.




Central Park

Per un po' di quiete immersi nel verde bisogna fare tappa a Central Park. Un parco immenso, tanto che è impossibile attraversarlo tutto - a meno che non abbiate un'intera giornata a disposizione!
Il posto ideale per rilassarsi, magari rifocillandosi con un hot dog acquistato da un furgoncino nei paraggi. Non sarà il cibo più salutare al mondo, ma almeno è buono ed economico! :D



Brooklyn Bridge 

Il Brooklyn Bridge è un'istituzione. Qui il tempo sembra dilatarsi, sapete?
La migliore scelta è iniziare a passeggiarvi al tramonto partendo da Brooklyn in modo da arrivare a Manhattan al crepuscolo, quando le lucine dei grattacieli brillano nel cielo blu intenso.



Ma questa è solo una piccola, piccolissima parte di tutto quel che New York ha da offrire. Ricordate che la città non si limita a Manhattan, come vi avevo già raccontato in questo post.

E basta una ricerca approfondita per accaparrarsi un volo a basso prezzo. Pensate che, curiosando tra i voli Jetcost per New York, ne ho trovato uno a/r a soli 400 euro!
Dite che è un buon motivo per tornare l'ennesima volta? :D

Voglio dire sarà la quinta volta che guardo all' insù passando per qualche settimana, giorno , ora nella città che non dorme mai. Voglio dire sono ancora qua a parlarne con quegli occhi da bambina come quando ti portano a fare la gita fuori porta. Incantata. Ancora? Sì, da quella città guidata da strani taxi gialli che attraversano la Manhattan, piena di storie da raccontare, su e giù e giù e su. Mi sono rimboccata le maniche, e non solo per il caldo afoso e ho percorso ogni strada fin dove il desiderio di conoscere e scoprire riusciva a portarmi, su quell' asfalto bollente di una città che conta milioni e milioni di passi, di momenti, di lacrime e di voglia di ricostruire mattone dopo mattone. - See more at: http://www.joujouvilleroy.com/2013/08/new-york-diary/#sthash.zoJNPAXR.dpuf

You Might Also Like

47 commenti

  1. Unica come sempre: il tuo modo di raccontare con le parole e le foto, entusiasma, appassiona e invoglia. New York è una delle mie mete preferite, ci andrò sicuramente. Ovviamente munito di fotocamera e tante schede di memoria :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie di cuore Fra! Aspetto le tue foto a NYC allora :)

      Elimina
  2. Bellissime foto, e grazie per il post: di New York non ci si stanca mai di leggere!:) Comunque, sono d'accordo con il tuo ragazzo: quelle megacolazioni di sono una delle cose più belle della Grande Mela ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie di cuore :)
      Le megacolazioni sono assolutamente da provare, già :)

      Elimina
  3. Sempre meravigliosa la grande mela! Pur essendoci tornata poco fa, già ne sento la mancanza :*

    RispondiElimina
  4. Non ho perso una parola splendida e dire poco e pensare che avrei potuto essere cresciuta a New York bastava che mamma decidesse di accettare l'invito della zia (sorella di mia nonna) che viveva da anni in America. Pazienza!!!!
    Bellissima mi piacerebbe vederla io ci spero sempre mai abbandonare i desideri. Buona giornata e grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma che peccato! Sicuramente anche in Italia non è andata male, no? :)

      Elimina
  5. Quanto fascino in queste foto!!!
    Spero di poterci andare presto :-)

    The Princess Vanilla

    RispondiElimina
  6. Bella lei! NY nel cuore sempre :)...con tutti i suoi lati positivi e negativi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo! Grazie mille per il commento Cri! :)

      Elimina
  7. Sei riuscita a condensare un bel po' di New York in un solo post! Che voglia di tornare... Una delle città che amo di più al mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. insieme al Giappone, giusto? :)
      Grazie Patrick, detto da te vale doppio!

      Elimina
  8. quanto mi piacerebbe andarci, ad autunno ad esempio... ultimamente New York mi chiama <3
    Che foto meravigliose tesoro mio, ho sempre adorato i tuoi colori, lo sai!
    [e quanto sei bella tu]**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. NYC è una calamita! Ti attrae per sempre :) Vedrai tesoro!
      Grazie mille <3

      Elimina
  9. Il Chelsea Market è una di quelle cose che dovevamo fare ma non siamo riusciti! Sarà per la prossima volta...;) Bellissimo il post, le foto e le parole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie di cuore! Non perderti il Chelsea Market la prossima volta, eh! :)

      Elimina
  10. Manu, riesci a farmi venire anche la voglia di vedere New York, che invece non mi ha mai attirato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Lu <3 Secondo me ti piacerebbe! NYC è speciale :)

      Elimina
  11. Ci dev'essere qualcosa che non va nel blogroll, perché da un po' mi perdo i tuoi post... E questo è davvero magnifico: ho deciso, DEVO andare a NY!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. nooo ma come mai? :(
      Comunque io a NYC ti ci vedo troppo Miki!

      Elimina
  12. Che splendida guida :-) Non sono mai stata a New York ma dal tuo post non può che venir la voglia di fare le valigie all'istante e partire ^_^

    RispondiElimina
  13. Certo che guardare queste splendide fotografie la domenica pomeriggio, in un paesino sperduto del Piemonte, mi fa leggermente venire voglia di ripartire... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tanto per cambiare, giusto Eli? :D
      Ti abbraccio forte!

      Elimina
  14. Quel graffito di Kobra che si incontra sull'High Lane Park è bellissimo, non si può fare a meno di fotografarlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, Kobra è unico! Ha reso NYC ancora più bella! :)

      Elimina
  15. Le tue foto sono sempre qualcosa di incredibile, complimenti!

    RispondiElimina
  16. A marzo tornerò a NY per la seconda volta, grazie ad una super offerta sui voli scovata a novembre. Dire che non sto più nella pelle è riduttivo.
    Sono curiosissima di capire quali altre emozioni potrà darmi questa città... E' il primo paese che ri-visito. E lo faccio perchè è da quanto sono tornata da quella splendida ed inidimenticabile vacanza in Manhattan che desidero tornarci.
    Sebbene in quegli 8 gg avessi un degno programma di visite che mi permise di vedere molte delle attrazioni della grande mela, ci sono cose che devo ancora scoprire...
    Desidero visitare Brooklyn ed andare a Williamsburg, girare in Chelsea Market dove so che è possibile mangare del buon giapponese. Con il tuo post sul Bronx mi hai infinitamente incuriosito e non nego che mi piacerebbe avventurarmi per mezza giornata.....
    E poi rivedere le cose che mi hanno fatto venire le farfalle nello stomaco, primo fra tutti la vista di Manhattan dal Top of the Rock (ogni volta che ci penso, l'emozione mi travolge), rivedere meglio Harlem dove fui di passaggio per andare ad assistere alla messa domenicale. E poi... E poi? Sfrutterò alcune delle info che ho trovato sui tuoi utilissimi post dedicati per esplorare ancora la Grande Mela.
    Una cosa: dove posso mangiare una cheese cake strepitosa?

    Un bacio e buona serata
    Enza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie di cuore Enza <3
      Sarà bellissimo leggere i tuoi post e scoprire le tue sensazioni al rientro! Anche per me NYC è stato il primo ritorno a lungo raggio. E ci tornerei per la terza volta, eh! :)
      Per la cheese cake ti consiglio 5 Napkin Burger.. lì è molto buona! Rigorosamente dopo l'hamburger :D
      Bacione e buona serata a te!

      Elimina
    2. Grazie Manu!! il 5 napkin burger è scritto bello calcato nei miei appunti ;-)

      Elimina
  17. Non posso che essere piu' d'accordo, su tutto! New York è una di quelle cittá che vanno visitate piú volte, vissute, e che non stancano mai. Io ci sono stata una sola volta, e non vedo l'ora di ritornarci! Bellissime foto!!! Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero! New York è unica! Non bisogna aggiungere altro :)
      Grazie mille bella Pam!

      Elimina
  18. Che foto me-ra-vi-glio-seeeee!
    Sono stata a NY quest'estate, ma mi hai fatto venire voglia di tornarci subito!

    RispondiElimina
  19. *________*oddio che meraviglia!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  20. ah mi sembra di conoscere questo post :) oh New York...odi et amo...! Avvisami quando vieni, mi piacerebbe conoscerti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sarà fatto! Voglio scoprire le chicche più autentiche di NYC :) al terzo viaggio ci sta, no?

      Elimina
  21. Meraviglioso questo tour in immagini :D
    Prima o poi arriverà anche per me il momento di tuffarmi in questa città di cui parlano tutti (e ci sarà un motivo! :D).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eccome se c'è un motivo :D Buona fortuna allora :)

      Elimina
  22. New York è una di quelle città che non sono mai entrate prepotentemente nella mia lista. Eppure so che dovrei andare, che manca qualcosa... Grazie perché tu la racconti così bene, con le tue parole e le tue foto. Ti abbraccio, continuo la mia immersione nei tuoi post. Mi piace rileggerli per commentare. Non mi stancano mai. <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sei il mio tesoro! Io credo che NYC ti piacerebbe, anche se non è la città che io assocerei mai a te! Ma mai dire mai! NYC è così affascinante e multietnica che anche lì troveresti qualcosa in cui identificarti!

      Elimina
  23. che bello Manu leggere questo posto e le foto be!! ma cos'ha questa città di così magico. io dopo 3 volte ci ritornerei subito, quello che le mie amiche non capiscono. un abbraccio
    Paeuline

    RispondiElimina
  24. Proprio un bel blog, complimenti!
    "Chi torna da un viaggio non è mai la stessa persona che è partita" proverbio cinese

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: