Europa Francia

Parigi, Le Marais e gli incontri

sabato, dicembre 06, 2014Manuela Vitulli


Voilà, torno a parlarvi di Parigi.
Vi ho raccontato dei cinque giorni meravigliosi trascorsi nella capitale dell'amoooour, vi ho parlato di Montmartre, il quartiere in cui mi sono sentita a casa, vi ho descritto persino il mio stato d'animo durante una delle giornate più belle del mio 2014.
E le Marais? No, non mi sono dimenticata di questo quartiere-bomboniera.
Questo post lo dedico proprio a "lui". Al vivace e stravagante quartiere Le Marais.


Se dovessi stilare una classifica personale, piazzerei Le Marais subito dopo Montmartre per indice di gradimento.
E questo lascia ben intendere quanto mi abbia colpito! ;)

Il quartiere Le Marais si estende nel 3° e nel 4° arrondissement ed emana brio ed entusiasmo. E' la zona delle boutique (non quelle delle grandi griffe, ma dei prodotti artigianali), dei bistrot parigini dalle piccole sedioline e dai colori deliziosi ad ogni angolo, dei graffiti, dei murales e dell'arte.






Palloncini dal messaggio positivo, ma anche giraffe, gattini, elefanti, draghi e molto altro! Basta avere gli occhi puntati sulle pareti per accorgersi che a Le Marais gli street artist sono riusciti a dar vita ad una vera e propria giungla (o savana?) urbana. Un'esplosione di colori contagiosa.
Questo quartiere - che in passato è stato simbolo dell'anticonformismo - oggi, pur conservando residui di una cultura boheme decisamente rivisitata, conquista e fa tendenza.









Proprio in questo quartiere, tra un gattino e un elefante "da parete", in un angolino italiano nel cuore di Parigi, sono riuscita a incontrare una ragazza ligure con cui ero in contatto virtuale da tempo. E' incredibile come la vita riesca a stupirti, è incredibile come la mia vita sia cambiata da quando ho aperto questo blog. Mi sembra di avere la capacità di tessere una tela infinita di contatti, una tela che può raggiungere ogni Paese, ogni continente.
E a volte, per assurdo, mi risulta più semplice incontrare un italiano all'estero - e sentirmi a casa - che farlo qui in Italia.
E' una sensazione particolare che non riesco a spiegare facilmente, è come se finalmente riuscissi a comprendere appieno cosa vuol dire sentirsi cittadini del mondo.

Ringrazio quel giorno che ho deciso di intraprendere questa avventura e mi chiedo che persona sarei stata - oggi - se avessi proseguito il mio cammino su una strada differente, non scegliendo quella tortuosa ma quella dritta, già segnata.  Chissà.





Come arrivare a Le Marais in metro:



You Might Also Like

26 commenti

  1. a parte "collezionare" i tuoi articoli perché Parigi è nella mia lista... questo articolo lo sento mio che più mio non si può. Sicura che non mi abbia letto nella mente? Davvero riflessioni condivisibili ma solo se si viaggia con la mente, il cuore e la pancia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello ricevere questi commenti da una viaggiatrice - di cuore - e con tanta esperienza come te :)
      È bello sapere che non sto semplicemente vaneggiando con queste mie riflessioni, ma c'è qualcuno che condivide pienamente il mio stato d'animo. Un altro tassello per me sarebbe conoscerti di persona, speriamo accada presto! :)
      Per quantonto riguarda Parigi, beh, stavolta hanno vinto le Canarie ma il prossimo anno ti aspetta! :D

      Elimina
  2. Wow... mi ero persa questo quartiere qualche anno fa, ma forse il ritorno a Parigi é vicino e sicuramente qui ci verrò.
    I tuoi post regalano sempre un sacco di emozioni, se chiudo gli occhi mi sembra di essere a Paris...brava Manu! E complimenti per le foto...sono bellissime!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh ♡ mi hai detto una cosa bellissima! Le Marais è un quartiere bellissimo e ricco di ispirazioni per far belle foto :) impossibile non cedere! Lo vedrai con i tuoi occhi.. molto presto vero? :)

      Elimina
  3. Parigi è una delle città che amo di più al mondo, ogni tanto sento proprio il bisogno fisico di tornarci. Le tue foto mi han fatto venire una gran voglia di passeggiare per le stradine di Le Marais, magari questa volta ci trascino anche la mia dolce metà =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, con la dolce metà è obbligatorio! :D
      Anche io ho di nuovo tanta voglia di Parigi... non basta mai! :)

      Elimina
  4. Io non sono mai stata a Parigi e ci vorrei andare tanto.
    E' assurdo che io abbia girato mezza India, sia stata tanto tempo in Africa, e in quel cxxo di mondo freddo delle Repubbliche Baltiche e non abbia mai visto Parigi o Londra! Cose strane che possono succedere solo a me.
    Mi hai fatto venire voglia di sedermi in un bistrot e di farmi un selfie con quel gatto paletto. Lui si meriterebbe un selfie con me!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. invece io lo trovo bellissimo, sai? :)
      Anche io sono stata a Parigi dopo aver visto posti insoliti dall'altra parte del mondo e forse questo mi ha dato modo di apprezzarla di più, guardandola con altri occhi.
      Penso che il selfie col gatto paletto sarebbe il massimo! Ci devo tornare per farlo anche io! Ahahahah

      Elimina
  5. è bellissimo, un quartiere che fa sorridere. Sono d'accordo con te, merita assolutamente una visita!:)

    RispondiElimina
  6. queste street arts mi ricordano un po' quelle di Londra!
    In effetti trovare un compaesano all'estero fa sentire più vicini, anche quando non lo conosci affatto, lo trovo affascinante!

    RispondiElimina
  7. Inizio la mia immersione nelle tue parole. Mi manchi quando non leggo. Ed inizio con una città che io amo e in cui voglio tornare in Primavera.

    E la riflessione finale, ci penso sempre anche io, e lo sai.. la vita non è un caso, forse era proprio questo il nostro percorso. Ti abbraccio Tesoro mio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero, la vita non è un caso. Non è un caso nemmeno il fatto che la vita ci ha fatto incontrare, non trovi? :)
      Ti abbraccio forte tesoro!

      p.s. manchi tanto anche a me.. le tue parole tra i commenti mi fanno venir voglia di stringerti forte!

      Elimina
  8. il caso non esiste :-) bellissima Parigi!

    RispondiElimina
  9. Quest'anno andrò in gita a Parigi e per me è un'emozione grandissima! Ho ambientato il mio libro in questa città nonostante non l'abbia mai molto amata e durante lo svolgimento del libro me ne sono innamorata *^*

    RispondiElimina
  10. un giro nella bella Parigi ci voleva proprio...mi mancava!!! baci e buon inizio settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh sì, sempre bella! Grazie cara! Buon inizio di settimana a te!

      Elimina
  11. E' anche uno dei miei quartieri preferiti, di gran lunga!!! A place Vosges sei stata? E' una delle più belle di Parigi...
    Ci sono stato da poco ma provo sempre nostalgia!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, son stata anche lì. Meraviglia!
      Non conosco Parigi come te, eppure capisco quel che provi :)
      Voglio tornarci presto!

      Elimina
  12. Quanta voglia ho di tornare a Parigi tesoro, lo sai... e tu sei in grado di raccontarla in un modo unico. Mai banale.
    Questo quartiere mi manca.... perciò mettiamolo subito tra i preferiti perché voglio andarci e, una volta lì, ti penserò tanto. Come sempre.
    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. <3 tesoro! Grazie, grazie, grazie! Parigi merita sempre un ritorno, no? :)

      Elimina
  13. Delle città che visito amo e e prediligo i quartieri come questo, dove ad ogni angolo si respirano arte e autenticità. Grazie per aver condiviso i tuoi scatti :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io! Credo si sia capita che dove c'è street art arrivo io! Grazie a te :)

      Elimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: