Italia Trentino

Trentino: natura e benessere cullano lo spirito

venerdì, agosto 29, 2014Manuela Vitulli

Dicono che paradossalmente chi vive al mare sogna la montagna, mentre chi vive in montagna sogna il mare.
Io in realtà al mare ci sto da dio.
Non ho mai avvertito tutta questa necessità di vivere la montagna, nonostante mi emozioni ogni volta che mi trovo al cospetto della sua immensità.
Ma, dopo aver sperimentato la montagna d'estate, ho dovuto sconvolgere le mie convinzioni.
Sono tornata a casa ma sogno ancora il Trentino. La sua natura che culla lo spirito, il suo benessere che rigenera l'anima.

Cascate Nardis, Trentino

E sono giunta alla conclusione che l'estate non è fatta solo per trascorrere lunghe giornate al mare, ma anche per ascoltare il suono del silenzio. Che viene gentilmente concesso dalla montagna.
Non sarà una grande scoperta ma per una come me, abituata esclusivamente a sguazzare nel mare e tra la gente che affolla le spiagge pugliesi, per una che non ha mai nemmeno lontanamente sognato di indossare il maglioncino a trecce ad agosto, beh, è davvero un bel traguardo. 

Dopo i primi due giorni trascorsi a Breguzzo e dintorni per #albeinmalga (ve ne parlerò nel prossimo post), ci siamo lasciati coccolare in Val di Sole dalla calorosa atmosfera del Luna Wellness Hotel, situato a circa trenta minuti dal Parco Naturale Adamello Brenta e dal Parco Nazionale dello Stelvio. Una posizione ottimale per esplorare alcune delle infinite meraviglie del Trentino.


Cascate Nardis - Parco Naturale Adamello Brenta

Il Parco Naturale Adamello  Brenta, custodito dalle sue vette imponenti, mi ha sopreso per il colore così azzurro e immacolato dell'acqua che scorre senza sosta. 
Passeggiando sormontati dalle nuvole rapide e dal verde circostante, il suono dell'acqua riecheggia e vibra nell'aria. E ancora adesso domina i ricordi rievocando un'insolita sensazione di benessere.

Procedendo lungo un sentiero ben segnalato, si giunge a una minuscola baia da cui è possibile ammirare le Cascate Nardis, le più note della Val Genova, alte oltre 130 metri e incastonate tra le montagne del Parco Naturale Adamello Brenta. 
Tutta questa bellezza merita molto più di un'occhiatina fugace. Merita stupore, merita contemplazione.
E così mi sono accomodata su una roccia levigata dall'acqua e riparata dall'ombra fornita dagli alberi.
E sono rimasta diversi minuti lì, immobile, a fissare la straordinaria naturalezza dei salti d'acqua, quasi a voler catturare per sempre quegli attimi di pura bellezza. Per scolpirli nella memoria e renderli eterni.
Mentre sopra di me le nuvole passano e svaniscono assieme ai miei pensieri.


Cascate Nardis, Parco Adamello Brenta, Trentino

Parco Adamello Brenta, Trentino

Parco Adamello Brenta, Trentino

Cascate Nardis, Parco Adamello Brenta, Trentino

Non è facile trovare le parole giuste per descrivere lo spettacolo della natura e le emozioni che questa riesce a trasmettere. Osservo le foto scattate in questi giorni e ho ancora un nodo alla gola per tutta la bellezza che sprigionano e che vorrei portare sempre con me.

Informazioni utili:

  •  è possibile raggiungere le cascate Nardis direttamente con l'auto oppure con un comodo trenino che parte dalle funivie di Pinzolo. 
  •  l'accesso alle cascate è tutt'altro che difficoltoso. Si possono raggiungere facilmente passeggiando sulla strada asfaltata o mediante un breve e piacevole percorso di trekking.
  •  nei pressi delle cascate è possibile sostare per consumare il pranzo. Vi sono anche due chalet.
Per altre informazioni consultate www.visittrentino.it.



Cascate di Saènt, Val di Rabbi - Parco Nazionale dello Stelvio

La Val di Rabbi, sebbene sia splendida, non è proprio una delle mete più battute. Devo ringraziare Luna Wellness Hotel per avermi dato questa dritta speciale anzichè farmi optare per i sentieri più turistici.

Malga Stablasolo, Val di Rabbi, Trentino

Malga Stablasolo, Val di Rabbi, Trentino

La Val di Rabbi, nel cuore del Parco Nazionale dello Stelvio, è un intenso concentrato di verde, un infuso di natura incontaminata in cui l'insediamento umano è letteralmente in simbiosi con l'ambiente. E alcuni natii sono talmente affezionati alla loro valle da provare quasi un moto di gelosia e possessività nei confronti di chi la visita.
Eppure, durante la mia escursione, ho constatato che non vi è nulla da temere: i visitatori nutrono un grande rispetto nei confronti della valle e dei suoi tesori naturali - e mi piacerebbe poter dire la stessa cosa di coloro che popolano le coste della mia terra.
Rispetto ai sentieri delle cascate Nardis di cui vi ho parlato su, i sentieri che conducono alle Cascate di Saènt non sono proprio una passeggiata. Per arrivare alla seconda cascata occorre un'oretta di trekking che vi renderà esausti, ma al tempo stesso soddisfatti.
Perchè la natura sa sempre come premiare i sacrifici. Con lo spettacolo spumeggiante e suggestivo offerto dalle Cascate di Saènt.
Anche qui è l'acqua a dominare il paesaggio. Lo scroscio dell'imponente cascata e l'inarrestabile scorrere dell'acqua mi hanno fatto pensare al concetto del continuo divenire di Eraclito. Panta Rei.
Tutto passa, tutto scorre, tutto è evoluzione inarrestabile.

Val di Rabbi, Trentino

Cascate di Saènt, Val di Rabbi, Trentino

trekking in Val di Rabbi, Trentino

Cascate di Saènt, Trentino

Val di Rabbi, Trentino

Malga Stablasolo, Val di Rabbi, Trentino

Informazioni utili per raggiungere le Cascate di Saènt:

  •  parcheggiare la propria automobile al parcheggio del Coler e poi procedere a piedi lungo il sentiero oppure - scelta consigliata per i più pigri come me - prendere la navetta che conduce alla Malga Stablasolo da cui partono i sentieri per raggiungere le Cascate di Saènt.


Infine un'immagine della mia camera all'Hotel Luna - che definirei un generatore di vibrazioni positive più che un "semplice" hotel.
Non solo per la spa che permette di rimettersi in sesto dopo una faticosa giornata di trekking o sport estremi, ma anche per la calorosa accoglienza e la meticolosa attenzione al benessere degli ospiti. Dall'ottima cucina molto varia e ricca di proposte genuine e salutari, ai sorrisi e alla cortesia del personale, senza dimenticare la Vital Room, un'area unica al mondo in cui si avvertono energie e vibrazioni positive.
Non amo parlare a lungo degli hotel in cui soggiorno, ma stavolta non posso proprio farne a meno. L'hotel Luna ha davvero qualcosa in più.

Luna Wellness Hotel, Val di Sole, Trentino


La tranquillità della montagna permette di dar libero sfogo ai pensieri, anche a quelli più reconditi.
Potrà sembrare incredibile, eppure sono tornata a casa carica di energie e buoni propositi (ne ho anche parlato in questo post) e con una maggiore consapevolezza.
La montagna mi ha spiazzato.

You Might Also Like

35 commenti

  1. Che meraviglia!
    Per noi l'estate è sinonimo di mare,spiagge&infradito!
    Ma abbiamo sempre creduto che la montagna regalasse una sensazione di pace & di benessere senza paragoni!
    ed ora che abbiamo letto il tuo post ne siamo ancora più convinti! Ciao Manuela! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. essendo meridionale come voi, anche per me l'estate è sempre stata sinonimo di mare e infradito. Eppure la montagna mi ha conquistato. E chissà, magari dal prossimo anno le dedicherò qualche giorno d'estate. Lo spero davvero, perchè le sensazioni che regala la montagna non si possono provare da noi al mare (e viceversa, ovviamente! :)

      Elimina
  2. beh c'è da dire che il paesaggio della montagna sa essere davvero affascinante! io un ferragosto di qualche anno fa l'ho passato proprio in montagna a mangiare polenta XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non l'avrei mai detto, ma credo potrebbe proprio essere il mio ferragosto ideale :D

      Elimina
  3. Che bello! Io domenica vado in quel di San Candido per fare la San Candido Lienz in bici..speriamo nel tempo:-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho visto le tue foto. Che spettacolo! :) Aspetto il post!

      Elimina
  4. Nata e cresciuta sul mare a distanza di casa di 30 minuti dice molto. Mi va bene per brevi periodi anche il lago sempre acqua trattasi ma la montagna quando soleggiata è stupenda ma con il maltempo è triste e scura e fredda. Conosco però molto della montagna passi ovviamente rigorosamente con la macchina e conosco anche il trentino. Non sono anzi non siamo mai stati per le camminate lunghe diciamo un ora al massimo due ma tanti anni orsono....figlia ancora piccola...ora non è possibile nemmeno fare il giro del lago di Auronzo o Misurina che sono brevi pazienza diciamo che li ho goduti ora remember me con i tuoi post. Un abbraccio buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io ho sempre amato (e amo tuttora) il mare. Ma devo ammettere che se avessi anche la montagna a due passi, beh, non mi lamenterei. Anzi.

      Elimina
  5. Io sono appena tornata dalla Val Pusteria. Che dire, un vero sogno! In trentino, dove vai vai, caschi sempre bene!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non conosco la zona! Ne parlerai sul blog? Son curiosa :)
      Un abbraccio a te!

      Elimina
  6. Te lo avevo detto!:D Sono felice ti sia trovata bene tesoro.. Ciò significa che puoi venire qui a Campobasso quando vuoi, dato che ormai tra le montagne ti senti a casa :D bacini

    RispondiElimina
    Risposte
    1. troppo bene! Bellissimo il Trentino :)
      Sì, adesso a Campobasso mi sentirò ancora di più a casa. Assicurato! :*

      Elimina
  7. Amo il mare. Ma amo ancor di più la montagna perché sa parlare...coi suoi silenzi interminabili interrotti, ogni tanto, dal fruscio del vento fra gli alberi o dal cinguettio degli uccelli o dal fragoroso rumore dell'acqua che cade da una cascata. Sta a noi saper cogliere ciò che la montagna ci dice e rispettarla. E, non so perché, ma ero certo che saresti stata in grado di cogliere ed "ascoltare il suono del silenzio"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ascoltare il silenzio della montagna. Niente di più vero. Hai descritto in poche frasi - come sempre - quello che volevo trasmettere con immagini e parole.
      La montagna ha davvero tanto da regalare, ma solo a chi è in grado di mettersi in ascolto.
      Grazie Antonio :)

      Elimina
  8. Non frequento molto la montagna, ma di tanto in tanto vado a fare un po' di vacanza in Trentino: è sempre un piacere stare in quei bellissimi luoghi a contatto con una natura tutta da scoprire!

    RispondiElimina
  9. La montagna d'estate ti da una carica inaudita! Non posso che confermare Manu!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e poi tu sei mooolto più vicina! Immagino ci vada spesso :)

      Elimina
  10. Avevo visto alcune tue foto sui social, ora anche il tuo post... io, come te, ho sempre sognato poco la montagna, se non per nulla, ma non nego che quello che racconti ha un gran bel fascino e verrebbe voglia di toccarlo con mano e vederloc on i proprio occhi... non mi sarei mai aspettata di dirlo... :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e sono io a trasmetterti questo? Che onore :)
      Allora facci un salto e aspetto il tuo responso :*

      Elimina
  11. Che meraviglia! hai fatto davvero un bel giro! aspettavo questo post! complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille Andrea! Detto da te, fanatico di montagna :D
      Se penso alla montagna penso a te, credo tu l'abbia capito!

      Elimina
  12. Ciao cara, adesso che sei stata iniziata alla montagna e al trekking non abbandonarli, mi raccomando! La montagna ti fa sentire all'unisono con la natura come nessun altro posto al mondo riesce a fare. Però, sotto l'albero, metti un paio di scarponcini seri! ;)
    Dal momento che sto programmando una settimana in Trentino fra Val di Non e Val di Sole da fare verso il 10 di settembre, vorrei sapere da te che ci sei stata, secondo te, io, col mio pancione (sono entrata nel settimo mese!), potrei raggiungere le cascate Nardis? Non conosco la quota e dovrei tenermi sotto i 1500. Poi il fiato è un po' calato! :) Grazie! un abbraccione e buon week-end!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elena! Che piacere averti qui :)
      Prometto che la prossima volta indosserò un paio di VERI scarponcini (sai, dalla Puglia si parte impreparati :D )
      Per quanto riguarda le cascate Nardis, ci arrivi senza problemi perchè ci sono 2 percorsi di cui uno davvero semplicissimo (una comunissima passeggiata tra gli alberi). La quota non è neppure esagerata, quindi tranquilla :)
      Ti abbraccio forte e non vedo l'ora di vederti lì e godermi le tue foto con un pizzico di sana invidia. Un abbraccio a te e una carezza al pancione :*

      Elimina
  13. Meraviglioso! Sono contenta che sia stata per te anche una vacanza dell'anima :)
    Ti abbraccio, a presto

    RispondiElimina
  14. A parte la bellezza della Natura che descrivi, sono rimasta impressionata da alcune sensazioni che hai trasmesso: il silenzio, lo scorrere dell'acqua, le vibrazioni positive che hai percepito. Un luogo da vivere per ritrovare un po' della tranquillità di cui abbiamo bisogno, questo mi hai comunicato. Spero di poter tornare presto, anche qui, con voi amiche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto. Un luogo per ritrovare la tranquillità. Che neppure a casa è così facile averne, diciamocelo!
      Anche io spero tanto di tornarci con voi, cuori! <3

      Elimina
  15. Che bello il Trentino... vedo sempre immagini dei miei amici ed ho una gran voglia di andarci.
    Io vivo in pianura ma sono amante del mare al 100%, non mi piace la montagna in inverno ma devo dire che d'estate (ci ho passato 6 estati in vacanza) é bellissima!! Natura allo stato puro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero. D'estate è la natura ad accoglierti (e non solo neve, neve, neve...)
      Per me è stata la prima volta d'estate e.. wow! :)

      Elimina
  16. Un tuffo a qualche annetto fa. Anch'io passai le vacanze d'estate in Trentino, lasciando un pezzo di cuore. L'immensità degli spazi, della natura potente, il buon cibo. Ricordo che giravo con trecce e abitini svolazzanti, in stile Heidi!
    Bellissime fotografie, come ripartirei subitoooo! Qui a Roma oggi è un lunedì di pioggia... u.u'
    Buon inizio settimana, un abbraccio
    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. trecce e abitini svolazzanti? Che carineria :) Son curiosa di vedere le foto!
      Grazie mille Tiziana, come sempre i tuoi commenti sono dolcissimi :)
      Un abbraccio a te e buon inizio di Settembre!

      Elimina
  17. I miei piedi non credo abbiano mai sfiorato il Trentino, e queste foto me ne fanno pentire. Io amo la montagna, quindi figuriamoci!
    Però ripeto: tu quand'è che ti sposterai fino all'estremo nord ovest (togliamo estremo chè se no finisci in Valle d'Aosta e qui non ci passi neanche :)!
    Ricordati che qui ti aspettano i Gianduiotti ;)
    Un abbraccio.

    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh, Alice, spero prestissimo. Non immagini quanto aspetto di gustare quei gianduiotti. Ovviamente in compagnia di una biondina con un blog delizioso ;)
      Ti abbraccio.

      Elimina
  18. ho letto entrambi i tuoi post sul trentino.. hai proprio ragione.. culla lo spirito :D

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: