Bari Italia

#LoveMyLand: le modelle baresi

venerdì, luglio 25, 2014Manuela Vitulli


Era da un po' che avevo in mente un post - soprattutto fotografico - per mostrarvi alcune tra le sfaccettature più interessanti della mia città: le sue radici profonde, le tradizioni che vengono custodite gelosamente per essere poi tramandate di generazione in generazione. 
Vi ho già parlato di Bari, ma stavolta voglio portarvi nel cuore della città grazie al progetto di Liz e Federico: #LoveMyLand. Un progetto nato per descrivere un aspetto della propria città che merita di essere evidenziato, immortalato e celebrato con l'entusiasmo di chi ci vive.




E chi ha visitato Bari lo sa. Sa bene cosa significa perdersi tra le viuzze del centro storico, incontrare l'ospitalità della gente, curiosare oltre la tenda - praticamente trasparente - posta all'ingresso delle abitazioni. Sembra quasi un teatro, un museo vivente e a cielo aperto. Sia chiaro, non sto parlando mica di un fenomeno da baraccone, ma di un autentico spaccato di vita quotidiana. La vita della mia città.

Certo, Bari è una città innovativa e proiettata al futuro (anche se molti baresi non se ne rendono ancora conto) e non può essere rappresentata pienamente dall'accoglienza folcloristica del borgo antico.
Perchè qui si fa un passo indietro nel tempo, le scene che scorrono davanti agli occhi sembrano sbiadite, dolcemente ingiallite.  
Come una pellicola d'altri tempi.

Pochi giorni fa sono stata ospite di #MyPugliaExperience durante la tappa a Bari.
Ho conosciuto dei ragazzi speciali provenienti da ogni parte dell'Europa e curiosissimi di scoprire la Puglia.
Una di loro, Laura (olandese e super espansiva), mi ha confessato la sua passione per il cibo, passione che ha portato alla nascita del suo blog eenkijkjeindekeukenvan - lo so, sembrano tante lettere scritte a casaccio, quindi vi prego, non chiedetemi di pronunciare il nome! :D
Quindi.
Parlando di cibo ho avuto la felice idea di sfoderare il mio smartphone per farle vedere le foto delle nonnine e delle orecchiette scattate a Bari qualche giorno prima.
Le si sono illuminati gli occhi. Sul suo volto ho letto una gamma di sensazioni, un mix di entusiasmo, sana invidia e curiosità. E da quel momento Laura non ha pensato altro che "Voglio vedere le signore che preparano le orecchiette!".
Io vi dico che non solo le ha ammirate estasiata, ma è persino riuscita a preparare le orecchiette con loro!

Questo non per raccontare una fiaba con lieto fine, ma per condividere con voi la mia gioia nel sapere che qualcuno stravede per la mia terra. Nel sapere che quel che io considero "normale" perchè ci convivo da quando sono nata, per altri è assolutamente straordinario.

Qualcuno di voi forse ha già visto un assaggio delle foto che seguono in questo articolo che ho scritto per ManfrottoImagineMore.
Oggi vi presento la versione integrale, mostrandovi sia le mani vissute e segnate dal tempo e dalla fatica, che le proprietarie di quelle mani. Coloro che io amo definire le "modelle baresi".
Eccole qui, in tutto il loro splendore.

















You Might Also Like

34 commenti

  1. fortissime le signore che fanno le orecchiette!! io tanto tempo fa feci un video con mia sorella, in cui preparavamo le orecchiette, ma più che una sorta di tutorial sembrava una parodia auahahhahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah sembra semplice ma non lo è affatto!

      Elimina
  2. Come tutte le donne del sud amano mettersi in mostra mentre preparano delle vere e proprie opere d'arte....culinaria!!!
    Proprio come le modelle...

    RispondiElimina
  3. Bello tesoro! Anche io pensavo di farlo suo cavatelli e sulle pappardelle ahaha.. Comunque le voglio vedere dal vivo queste dolci signore!:D un bacio amica

    RispondiElimina
  4. io amo le orecchiette!!! certo quelle da supermercato non saranno mai come quelle fatte a mano proprio a Bari..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mai! quelle fatte in casa sono troppo buone! :D

      Elimina
  5. Ah che belle le signore che ormai conoscono così bene la tecnica per fare le orecchiette che non guardano neanche più se le stanno facendo correttamente: lo sanno che stanno venendo bene! Ogni tanto anche io mi avventuro nel borgo antico di Bari e le ho viste. Un aspetto pittoresco che rende questo posto unico nel suo genere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto! Secondo me uno degli aspetti più belli di Bari. Che ne pensi? :)

      Elimina
    2. secondo me è l'aspetto più bello della città. Che ne pensi? :)

      Elimina
  6. Bellissime foto e anche il progetto :) adooooro le signore che fanno le orecchiette!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io! :D scrivi anche tu per il progetto, no? :D

      Elimina
  7. Che buone le orecchiette... ma stavolta vengo rapito dalle bellissime foto e dalle modelle al naturale. Brava!

    RispondiElimina
  8. belle le orecchiette nostre ;)
    e la signora che vende le sgaglizze al lungomare non la metti? ahuahuahuahuahua
    se lo scopre che l'hai esclusa succede il 48 ahuahuahua scherzo!!! :P
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahha il 48!
      Dai prometto che il prossimo post con modelle sarà dedicato SOLO a lei :D

      Elimina
  9. Ebbi a vedere, per la prima volta, questa usanza di fare le orecchiette per strada in un episodio di Televiscion, lo show con Toti & Tata.
    Da me ovviamente si mangiano a gogo, ma non si preparano per strada^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaha Toti e Tata, quanto li adoro! Passeranno alla storia!

      Elimina
  10. Se penso che tra un paio di settimane sarò in Salento... :-D
    (forse te l'avevo già chiesto: per caso hai da consigliarmi buoni ristoranti in zona Otranto?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo che sì! "Alla Risacca" è molto buono e un'ottima location :D

      Elimina
    2. Prendo nota, grazie!! :-)

      Elimina
  11. Davvero un bel post, complimenti Manu!
    Un bacione e buon weekend :*

    RispondiElimina
  12. La semplicità con cui descrivi ogni cosa è deliziosa Manu!
    Davvero bello questo post... ogni volta che racconti della tua puglia me la fai amare un pò di più!

    Danila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Dani :)
      tra poco vedrai tutto con i tuoi occhi!

      Elimina
  13. adoro questi post così autentici, e sempre belle le foto!

    RispondiElimina
  14. Io da piccola mi incantavo a vedere le nonna farle, anche se meno digerivo l'odore della pasta fresca...poi una volta preparate le metteve un po' a saccare sui vassoi di carta occupando mezzo salotto...:) Che bei ricordi mi hai fatto venire in mente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) grazie per questo commento, davvero!
      I ricordi dei nonni sono i più belli. Sono felice di averti portato indietro nel tempo!

      Elimina
  15. Ricordo amcora le volte che ho assistito alla produzione di orecchiette di mia nonna, ero affascinata da quanto fosse "macchinetta".
    Mi madre le ha fatte qualche volta ma non può mai arriare all'abilità di mia nonna. Stupefacente. Come quella che ho visto nel tuo video.
    Cavoli, ne produrranno un infinità....
    Bellissimo reportage che illustra perfettamente la cultura legata a questo prodotto gastronomico.

    un abbraccio
    Enza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il segreto penso risieda nell'esperienza, no? :)
      comunque condivido. Sono bellissime e bravissime!
      Grazie mille Enza!

      Elimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: