Italia Molise

Il Molise esiste: gli scavi di Altilia e dintorni

giovedì, luglio 17, 2014Manuela Vitulli




"Il Molise non esiste.
E' un prolungamento dell'Abruzzo. O forse un prolungamento della Puglia.
Quel che è certo è che il Molise non esiste."

Ci ridono su i molisani. Sanno bene che poco tempo fa sul web girava un articolo in cui si evidenziava - in maniera abbastanza palese - che la maggior parte degli italiani non riesce a collocare il Molise nella giusta posizione sulla cartina geografica del Paese. O, ancora peggio, molti italiani dimenticano addirittura l'esistenza della regione.

Per sfatare quel che si dice, la mia amica Marika Laurelli - molisana doc di Campobasso e ideatrice del progetto #ilmoliseesiste - ci ha invitato a trascorrere un weekend nella sua amata terra.
E agli inviti non si dice mai di no.

Partiamo dall'arrivo a Campobasso.
Venendo da Napoli, avremmo dovuto metterci non più di un'ora. Ma il navigatore ci ha fatto perdere ben due ore lungo il tragitto evitando di farci incontrare qualsiasi insegna stradale con su scritto "Campobasso". Come se volesse assicurare la veridicità del detto "Il Molise non esiste".

Eppure la calorosa accoglienza ci ha fatto subito sentire a casa. Ci ha fatto subito attribuire dei volti a una regione che deve per forza avere qualcosa di buono.
In primis la sua gente, che ringrazio vivamente per avermi fatto sentire a mio agio.
Non solo Marika e Diego, ma anche tutti gli amici e conoscenti. Il barman (anzi dovrei dire i barman visto che ho perso il conto degli spritz, delle birre e dei locali in cui siamo entrati), i camerieri, i ragazzi della gelateria fantastica nel centro storico, lo staff de "La Taverna dei Re".
Mai un'occhiataccia, mai una risposta sgarbata.

E poi, beh, ci sarebbe la cucina molisana - che da sola vale l'intero viaggio.
Pappardelle al cinghiale (e chi le dimentica?), cavatelli al pomodoro, caciocavallo, mozzarelle e vino. Tanto vino locale.




Più che un capoluogo di regione, Campobasso mi ha dato l'idea di un paese. Uno di quei paesi in cui tutti si conoscono, in cui la gente è fortemente legata alle tradizioni, ai valori, alle cose genuine della vita.
Il centro storico è un gioiellino fatto di una miriade di scalini, caruggi caratteristici, scorci interessanti. Ci tornerei per scattare qualche foto di giorno e mostrarvelo meglio.
Quando si arriva in cima alla città, si respira aria pura a pieni polmoni. Proprio come quei borghi di montagna in cui, man mano si prende quota, prevale la natura.
Campobasso non è una grande metropoli, ma ha tutta l'aria di un paese con una storia da raccontare.

In un weekend non si può pretendere mica di esplorare l'intera regione, ma un'idea approssimativa ce la siamo fatta.
Soprattutto dopo aver visto il sito archeologico di Altilia, fiore all'occhiello della zona.
Trascorrere qualche ora ad Altilia significa tornare indietro nel tempo. Si tratta di una città risalente all'epoca preromana e rimasta pressochè intatta.
Le botteghe, gli archi, il mulino ad acqua, il mausoleo, il teatro...
Tra questi reperti si respira ancora la storia vissuta nei secoli da queste colonne, dai ciottoli delle strade, dai gradini del suo maestoso teatro. Ed è incredibile pensare che i romani hanno calpestato quello stesso suolo, pensare che proprio lì sorgevano le loro abitazioni.
Senza grandi sforzi, passeggiando tra i reperti archeologici, si possono ben immaginare le botteghe dei mercanti,  il vociare dei pastori. La vita quotidiana dell'epoca prende facilmente forma nella mente. 









A pensarci bene, fatta eccezione per Pompei ed Ercolano, non ho mai visto un'intera città dell'epoca in questo stato. E allora sorge spontanea la domanda: Perchè in giro se ne parla poco?
Si potrebbe fare molto di più per Altilia. E non solo per Altilia, ma per tutto il Molise. 
Ci sono zone dalla bellezza incontaminata che conoscono solo i molisani. Perchè?
La quiete, la natura incontaminata e l'atmosfera intima potrebbero essere un punto di forza per questa regione.  Una regione che ha bisogno di una spinta per decollare e dire a tutti "Ehy, io ci sono".

L'anno scorso l' ho detto per la Basilicata (che in questi mesi sta facendo davvero tanto rumore), questa volta lo dico per il Molise e spero che sia di buon auspicio anche per questa terra.
Il Molise esiste!



Grazie Marika. Grazie Diego. Grazie Federica (Kika e Rica), Ilaria, Giuseppe e tutti gli altri.
Sono stata benissimo da voi. E torno presto, eh! Promesso!

You Might Also Like

34 commenti

  1. Bellissime foto e bellissimi luoghi!

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia! Non ci sono mai stata in Molise, in effetti non è una meta molto conosciuta o sponsorizzata, ma sicuramente merita una visita :)

    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se ne parla poco, troppo poco. Ma merita un giretto... eccome se lo merita :D

      Elimina
  3. Tu poi lo sai che io mi emoziono, mi vengono i lacrimoni e mi commuovo. Non ho parole.. Che bello vedere la mia terra sul tuo blog, raccontata da te. Ricordati che è casa tua, tutti noi vi aspettiamo sempre.. Ti voglio tanto bene! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dolcina mia <3 grazie per tutto quello che avete fatto per noi. Sei mitica!
      Ti abbraccio forte forte forte!
      Torniamo presto!

      Elimina
  4. come se esiste!!
    io ci sono stata qualche volta e mi piace parecchio, non ho mai visto Altilia (mi vorrei tanto andarci)
    lo dico anch'io Il Molise esiste...speriamo porti davvero fortuna ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. molto bella Altilia! Sono certa ti piacerà per il suo fascino impregnato di storia! :)
      Incrociamo le dita!

      Elimina
  5. "Il Molise esiste"....è la stessa frase che Sara, una ragazza molisana, ha utilizzato nel suo messaggio di benvenuto a Papa Francesco in quel di Castelpetroso, lo scorso 5 luglio!
    Esiste....ed è una terra bellissima ma, come hai ben detto, sta nelle stesse condizioni della Basilicata (altra terra che mi pregio di conoscere :)! ). Forse perché, come i lucani, anche i molisani sono gente abbastanza chiusa e diffidente ma, una volta conosciuti, si aprono ed è bellissimo poterci interagire...
    Altra terra da visitare e rispettare.....ed altro post.....emozionante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che anche Papa Francesco sia d'aiuto per far conoscere questa bella terra un po' dimenticata dagli italiani stessi.
      A me i molisani hanno dato tanto, come i lucani del resto! :)
      Grazie mille Antonio! Come sempre!

      Elimina
  6. E' la regione che sta in mezzo, per me.
    In mezzo alle mie due case, in mezzo al tragitto che devo compiere ogni volta per andare da una casa all'altra.
    Dalle Puglie agli Abruzzi, perché per me davvero idealmente il Molise è un'estensione ora di una ora dell'altra regione. E non in negativo: mi piace, la sento mia. Ci sono stato molte volte, ci ho fatto campeggi scout, ci ho mangiato, ci ho passato belle giornate.
    Il sito, però, non lo conoscevo. Belle foto, report dettagliato come sempre (anche sul cibo, che sai è la cosa che apprezzo di più perché secondo me si raccontano regioni e Paesi anche dal cibo^^)
    W il Molise, w l'Italia.
    Italia sopra tutto e tutti.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ora che ci penso tu ci passi sempre! Come una terza casa!
      In effetti è un po' eclissato dalla Puglia e dall'Abruzzo, da cui ha anche ereditato tradizioni. O forse sono le tradizioni stesse che si mescolano tra le regioni.
      Grazie per il tuo prezioso contributo Miki. Oggi più prezioso che mai! :)

      Elimina
  7. hai ragione, alcuni luoghi in Italia sono completamente dimenticati eppure sono bellissimi! chissà perché!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse perchè l'ente del turismo regionale non si impegna abbastanza! E poi anche per la comodità dei viaggiatori nel visitare sempre i posti più conosciuti :)

      Elimina
  8. Sono stata in Molise l'anno scorso proprio per vedere questa regione che si sa a malapena dove sia. Siamo stati a Carovilli, vicino Isernia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bello! Io quest'inverno voglio andare da quelle parti... :) grazie per il tuo bel contributo!

      Elimina
  9. E' vero. Purtroppo certe regioni, sono considerate zero. E fa male, perchè ci sono posti bellissimi, che meritano di essere conosciuti!
    Io non ci sono mai stata, mi manca la parte adriatica dell'Italia :-) quando finalmente andrò in Puglia, passerò dal Molise .. e poi vanto un'origine abruzzese nel mio albero genealogico.. prima o poi.. Buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi venire a scoprire la zona dell'adriatico! Ti aspettiamo :)

      Elimina
  10. ho seguito te e Marika in questi giorni in Molise e lo sai quanto sono felice del fatto che alcuni luoghi abbiano un piccolo "riscatto" tramite occhi nuovi, in questo caso i tuoi. Quando Marika parla del suo Molise le brillano gli occhi e tu hai dato in questo post e nelle tue foto il valore aggiunto. Inestimabile.
    Ora, quando si torna tutte insieme? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dovete mai dimenticare che casa mia è casa vostra. Vi basta sapere questo :*

      Elimina
    2. so bene perchè ne parli così. La tua Calabria, come il Molise, meritano molto molto di più. Posso dire di ritenermi fortunata perchè la Puglia sta compiendo passi da gigante con una promozione da urlo!
      E perchè non lo potreste fare anche voi? :)

      Elimina
  11. Bellissimo questo post.. anche le foto sono stupende!!

    www.gomypass.com

    RispondiElimina
  12. Se è per questo nemmeno la Lucania si trova....ma io le ho conosciute entrambe. Grazie del ripassaggio anche culinario. Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, infatti l'ho scritto alla fine del post. Ma si stanno facendo conoscere dai... :)

      Elimina
  13. #ilmoliseesiste! Hai raccontato in maniera dolce e piena di sentimento una regione che ha tanto da dare. Come altre in Italia, anche il Molise soffre un po' il turismo prorompente delle altre regioni. Speriamo inizi ad avere la sua importanza.. torniamo tutte insieme no? :*

    RispondiElimina
  14. Splendidi luoghi... bisognerebbe davvero incentivare l'interesse per queste zone sconosciute ai più, perché sono punti di forza da cui una regione può ripartire, ma anche un patrimonio per tutti noi... il Molise esiste, esiste eccome!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'Italia dovrebbe spingere molto di più. Non solo Roma, Firenze, Milano, Venezia... il turismo deve essere destinato anche altrove. Non trovi? :)

      Elimina
  15. Fantastica l'iniziativa di Marika, e molto belle le tue foto. Devo ammetterlo, io non ho mai conosciuto nessuno del Molise e iniziavo a pensare anche io che non esistesse...;)
    Speriamo che il tuo post sia di buon auspicio per questa regione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche per me è stata la prima volta in Molise (nonostante sia davvero a un'oretta da casa). Se ne parla davvero poco ed è un bene che ci sia gente come Marika che cerca di far decollare la promozione turistica del territorio.
      Se capiti nei dintorni, dai una chance a questa regione.
      Secondo me, vista la tua passione per la natura, ne resterai affascinata :)

      Elimina
  16. Il Molise? ma si trova in Italia? a parte gli scherzi è bello che ci ricordi posti che i più giovani da quando hanno tolto a scuola la geografia potrebbero anche non sapere che esistono baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh già. che peccato! Proviamoa far conoscere ogni angolo della nostra terra!

      Elimina
  17. Il Molise una regione che deve decollare?, a cui serve una spinta?, per farla partire? E per faare cosa? fargli fare la fine di tante località che hanno perso la pace e si sono imbrattate di una fastidiosa e inautentica patina turistica? Meno male che il Molise non lo conosce nessuno. Si prega iddio che nessun politico o guru del progresso ci metta gli occhi addosso, sarebbe la fine di quella regione. Ma come vi viene in mente di guardare questa regione con occhio pietoso pensando che abbia bisogno di spinte? E' molto più sconcertante questo articolo che la desolazione poetica di una delle regioni più belle d'Italia: il Molise.

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: