Asia Bangkok

Frammenti di viaggio: Bangkok, la città degli angeli

lunedì, aprile 07, 2014Manuela Vitulli


Puoi sentirne parlare, puoi vedere centinaia di foto, puoi leggere libri e articoli, ma non avrai mai un'idea chiara sulla città degli angeli.
Per immaginare Bangkok bisogna viverla.

Confesso che prima di metterci piede non nutrivo grande amore nei confronti di questa città del sud-est asiatico. Avevo delle aspettative piuttosto basse. E mi sbagliavo.


vista dal Wat Arun, Bangkok

Bangkok è subdola: riesce a rapirti pian piano senza che tu possa accorgertene.
Il processo di innamoramento è iniziato sin dalle prime ore trascorse nella casa di Jim Thompson per completarsi in giro per la città. 
Sfogliare le mie foto di Bangkok per me significa inseguire un vivido miraggio che spero possa ripetersi presto. 
Momenti così non capitano spesso nella vita. Momenti di una felicità intensa e concentrata.

Ed ecco i miei frammenti di viaggio (appuntamento più o meno fisso del lunedì).

Da dove partire se non dalla Bangkok spirituale, quella annunciata dalle acque non proprio limpide del Chao Phraya. 
Una miriade di barchette traghettano i turisti da una sponda all'altra. Barchette variopinte piene di fiori colorati per scongiurare gli incidenti, barchette gremite di gente in attesa di avvistare uno dei grandi simboli della città: il Wat Arun, il tempio del sole che sorge.
La cosa più incredibile è giungere in cima a questo tempio per godere di una vista privilegiata (e gratuita) sulla Città degli Angeli.


Wat Arun, Bangkok


all'interno del Wat Arun, Bangkok

La Bangkok che mi è rimasta dentro è la Bangkok che non si lascia sottomettere dalla fretta, la Bangkok del tempo che scorre molto lentamente
Parlo della Bangkok del Mai Pen Rai, dell'arte del lasciarsi "scivolare le cose addosso", superando con un sorriso le difficoltà e i problemi quotidiani.
Dopo la benedizione del monaco buddista ho deciso di provare ad adottare questa filosofia, cercando di essere più ottimista e paziente, cercando di far mia l'ideologia thailandese del Mai Pen Rai.
E penso che da allora son cambiata davvero tanto (ci sono i testimoni, eh!). Conto fino a dieci prima di arrabbiarmi, sono meno permalosa e un tantino più tollerante. Se ho un problema cerco di non pensarci troppo.
Credo che chi ha avuto la sfortuna di conoscere solo la "vecchia Manuela" magari non ci crederà.
Dovremmo provarci tutti, si vive meglio! 


Benedizione del monaco thailandese, Wat Arun, Bangkok

Wat Pho, il tempio del Buddha sdraiato, Bangkok

La Thailandia mi ha cambiato. Dopo sette mesi posso finalmente dirlo. 

Complici i luoghi spirituali, complici le miriadi di Buddha che ho incontrato in quei giorni - e che nonostante la folla di turisti mantengono sempre il loro fascino!
Un esempio? Il gigantesco e strepitoso Buddha Sdraiato. Credetemi, l'emozione all'ingresso del tempio è stata memorabile!

Ma non sono solo i templi e i Buddha ad affascinare. Bastano i piccoli dettagli per essere catturati dal campo magnetico di Bangkok.
Basta anche semplicemente vedere un uomo che dipinge minuziosamente la base di un grande Buddha dalla veste arancio brillante. E mantiene la calma mentre una decina di persone lo osservano dietro la lente della propria reflex.



Wat Arun, Bangkok, in giro


Tempio indù, Silom Road, Bangkok

Prima di abbandonare il mondo spirituale per tuffarci negli altri mille volti della città, c'è un'immagine che proprio non riesco a togliermi dalla testa. Parlo del tripudio di colori del tempio indù
Non avevo mai visto nulla di simile. 
Per non parlare dell'esperienza che ho provato all'interno (di cui vi ho parlato qui).
Non sono solo i colori, ma anche la musica e la gente contribuiscono ad avvolgere questo luogo spirituale di un velo ipnotico.
Tant'è che ancora oggi al solo pensiero mi sento in trance. E no, non riesco proprio a descrivere con precisione le emozioni che questo posto mi ha suscitato.


Silom Road, Bangkok

Sicuramente Bangkok mi ha colpito per la diversità dalle nostre città.
Diversità nella gente, nelle tradizioni e persino nella sicurezza sul lavoro.


donna al lavoro all'interno del Palazzo Relae, Bangkok

Bangkok è la città dello smog e del traffico. Tanto traffico.
Che se non vuoi piegarti alla loro concezione del tempo, beh, sei costretto a farlo.
Eppure affacciarsi da uno dei ponti del centro della città e vedere una moltitudine di automobili variopinte pressoché immobili fa venir voglia di fermarsi un attimo per scattare una foto.


traffico a Bangkok

Bangkok è anche la città che il sabato pomeriggio viene animata dai cosplayer.
Bamboline asiatiche, parrucche azzurre che quasi toccano l'asfalto, tanta ispirazione tratta da manga locali (a me sconosciuti).
Fate un giretto nella zona dei centri commerciali di sabato pomeriggio.
E magari fate anche un giro nei grandi mall.
In viaggio - fatta eccezione per gli States - non sono una grande fan dei centri commerciali, ma qui ce ne sono alcuni così insoliti che meritano di esser visti!


Cosplayer, Bangkok

Cosplayer, Bangkok

L'ultima foto che vi lascio non poteva che esser questa: la skyline di Bangkok. 
Una foto che non lascia dubbi sul perché si parli di Città degli Angeli.
Il posto migliore per scattare questa foto è senza dubbio il Sirocco Bar del Lebua Hotel - il posto in cui hanno girato una scena di Una Notte da Leoni, per intenderci.
Fate un giretto anche qui, fate brillare i vostri occhi con questo magico panorama.
E non dimenticatevi del dress code, altrimenti resterete fuori! 




Bangkok è stata una piacevolissima sorpresa che consiglio a tutti. 
Lasciatevi travolgere dalla città degli Angeli!

You Might Also Like

22 commenti

  1. Eccoli i cosplayers thailandesi! :D
    Manu hai ragione su tutto, sia per quanto riguarda il fatto che la Thailandia, vuoi o non vuoi, ti cambia e sia per le stranezze di Bangkok, una città che va visitata almeno una volta nella vita.
    Il bello di qualsiasi viaggio spesso è proprio il fatto che riesce a regalarti un insegnamento prezioso. Oserei dire, a migliorarti. Baci tesoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, la Thailandia ti cambia... e tu lo sai bene :)
      Grazie per questo prezioso commento tesoro!

      Elimina
  2. Con colori e profumi così, non stento a crederlo che Bangkok ti abbia cambiata!
    Forse hai trovato una delle mete in cui salire di uno stadio nel livello spirituale!^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto... non che sia diventata un maestro zen. Magari! :D

      Elimina
  3. Mi piacerebbe andarci perchè è una città particolare e da percepire.... profumi ...colori... sapori.
    Raffaella

    RispondiElimina
  4. Molto bella la Thailandia mi ha sempre affascinata e la seguivo già quando c'erano i due bellissimi regnanti Sirikit e Bumipol. Lui non ce più ma lei è ancora una bellissima donna e regina. Ricordo sempre una bellissima ricetta che ho purtroppo perduto che ho fatto ...lasciamo perdere quasi una vita fa... era un azzardo per allora nessuno conosceva i prodotti di cosi lontano ma è stato un successo. Buona giornata e grazie delle bellissime immagini e racconto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quale ricetta? adesso sono curiosissima!!!! :D
      grazie a te Edvige!

      Elimina
  5. Manu sono a bocca aperta, le tue foto sono strepitose, ma l'ultima veramente è perfetta! Pur essendo scattata in notturna è a dir poco magnifica...e poi quei volti, quei colori così accesi, anche la moltitudine di macchine in coda sono "poetiche" a modo loro!
    Viaggiare e "partire" con i tuoi racconti è un'esperienza molto bella!
    Un abbraccio forte!

    RispondiElimina
  6. Come sempre riesci a incantarmi con le tue foto e i tuoi racconti sulla Thailandia! Meraviglioso :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che tesoro! Grazie, è la Thailandia che incanta! :)

      Elimina
  7. sono terribilmente affascinata dalla cultura buddista.
    sono certa che un viaggio qui mi aiuterebbe molto a vivere meglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. probabilmente sì. Io ci sto lavorando, ma sta funzionando! :)

      Elimina
  8. Ne sentiamo parlare più per le cose negative che per quelle positive.

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  9. è davvero un incanto....che meraviglia!!!! Mio cugino è appena tornato dopo un lungo mese di vacanza, mi ha raccontato tutto e sono rimasta estasiata dalle foto e dalle cose che ha imparato ;)
    ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, c'è davvero tanto da imparare da questa terra meravigliosa. Non per niente si chiama terra del sorriso :)

      Elimina
  10. Penso che sia una città dai forti contrasti, nel bene o nel male non lascia indifferenti. Conosco alcune persone che ci sono andate a vivere, talmente ne sono rimaste affascinate.
    I viaggi in Asia hanno effetto calmante anche su di me. Purtroppo nel mio caso l'effetto è a scadenza e va rinnovato periodicamente altrimenti si esaurisce. L'anno scorso mi sentivo rinata, ero convinta di essere diventata una persona nuova. Poi la quotidianità, i problemi al lavoro, qualche piccola discussione si sono piano piano rosicchiati via la forza che avevo accumulato in Cina e ora è davvero necessario viaggiare di nuovo. Quando si dice "bisogno fisico" ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che hai ragione...devo iniziare a programmare un ritorno :D
      Per ora l'effetto nel mio caso non è ancora svanito, ma credo sia normale l'affievolimento

      Elimina
  11. Bellissima :) mi piacerebbe andare in thailandia questa estate ma la situazione politica e quello che sta succedendo mi sta frenando :(

    RispondiElimina
  12. non ti frenare. Ho amici che hanno prenotato per questa estate e altri amici che sono appena tornati e non hanno avuto alcun problema. Spesso i media enfatizzano… :)

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Cortina Costa Rica Craco Croazia cucina nel mondo deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra Piemonte Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: