Asia Bangkok

I Tuk Tuk di Bangkok: un'esperienza da brivido!

domenica, dicembre 01, 2013Manuela Vitulli


 Io adoro i tuk tuk. Chiamatemi pure pazza, datemi pure dell'incosciente, ma io li adoro.

Partiamo dal principio: cosa sono i tuk tuk?

Per chi non lo sapesse i tuk tuk sono dei taxi a tre ruote che si ritrovano in gran parte dell'Asia. Il fascino che essi esercitano nei confronti dei turisti deriva sia dalle fattezze piuttosto pittoresche del veicolo, sia dal brivido provato dai temerari viaggiatori che vi salgono a bordo.


tuk tuk a Bangkok

Mi sono innamorata dei tuk tuk appena ne ho avvistato uno a Bangkok
Complici i colori, la somiglianza con i nostri risciò, la possibilità di essere all'aria aperta (non proprio il massimo in una città così inquinata come la capitale thailandese), per me è stato amore a prima vista.
Più volte ho dovuto placare il mio desiderio di farmi condurre in giro per la città a bordo di questi veicoli, finchè - non dimenticherò mai quel momento - sono riuscita a coronare il mio sogno all'uscita del Palazzo Reale. 
Solo allora ha vinto il tuk tuk!


Palazzo Reale, Bangkok


Tuk tuk all'uscita dal Palazzo Reale, Bangkok

Probabilmente nei pressi del Palazzo Reale si concentra il maggior quantitativo di tuk tuk della città. Mentre attendevo i miei compagni sul ciglio della strada ne avrò contati almeno una trentina.
E in quei pochi minuti ho anche visto un uomo spingere un tuk tuk che non riusciva più a ripartire.
Insomma, i tuk tuk non sono proprio il miglior mezzo per circolare a Bangkok.
E presto capirete il perché.


tuk tuk a spasso per la città, Bangkok


uomo che "spinge" un tuk tuk, Bangkok


a bordo del tuk tuk, Bangkok

Pronti, partenza, via... si parte!
Come potete ben notare, il mio compagno di viaggio Andrea non è proprio entusiasta del mezzo di trasporto scelto. Lui che conosce bene Bangkok ha i suoi buoni motivi per reagire in questo modo!


Andrea a bordo del tuk tuk, Bangkok

Io e Fra, invece, siamo stati più che entusiasti della scelta. Dall'ampio sorriso potrete immaginare che alla partenza la più felice è proprio la sottoscritta
Ho aspettato la corsa sul tuk tuk come un bambino attende con ansia il suo turno sulla giostrina preferita. Non è mica un male tornare un po' bambini, no? :)


la nostra selfie a bordo del tuk tuk, Bangkok

E in effetti la corsa sul tuk tuk si è rivelata emozionante ed adrenalinica, proprio come pensavo. 
E quando dico corsa intendo una vera e propria corsa!
Perché i conducenti si dimenano per le strade di Bangkok come dei forsennati, costringendo anche i passeggeri a scorrazzare a bordo del veicolo senza alcun limite di velocità. E senza alcuna prudenza.

Molte notizie da noi passano inosservate, ma è bene sapere che in Thailandia - e non solo - molti incidenti hanno per protagonisti proprio i passeggeri dei tuk tuk.

Come fare per tutelarsi?

Non vi dirò mai di non salire a bordo di un tuk tuk. Sarei ipocrita, dal momento che è un'esperienza assolutamente divertente e caratteristica di queste zone.
Tuttavia, è bene considerare che in tutti i viaggi vi sono elementi di rischio che non si possono eliminare del tutto. Senza contare che i costi sanitari nei Paesi asiatici possono essere molto elevati.
E quindi è sempre opportuno tutelarsi con un'assicurazione di viaggio.

E dopo l'assicurazione di viaggio?

Viaggiate, divertitevi, fate nuove esperienze e non rinunciate ai tuk tuk.
Sempre in maniera responsabile! ;)

You Might Also Like

40 commenti

  1. Prendete i tuk tuk responsabilmente!!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto! grazie per questo messaggio :)

      Elimina
  2. Concordo! Sembrano appena usciti dai cartoni animati anni 80, così colorati e sgargianti! Li ho amati!:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, è vero! Un pò Doraemon ahhaha :D
      Troppo belli... ero certa che il nostro fosse un amore condiviso! :D

      Elimina
  3. ogni promessa è un debito...

    :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh già :)
      Io mantengo sempre le promesse! :D

      Elimina
  4. hahahaha che belli siete!!! beh scritta così è un "must" da fare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un SUPER must! Devi farlooo! Troveresti qualcosa di poetico anche in quel giro... ne sono certa!
      "Spericolatamente" poetico :D

      Elimina
  5. sembrano usciti da un fumetto o da un parco giochi, bello, colorato, pittoresco pericoloso che altro?? Voglio fare un giro sul tuk tuk grazie ♥♥♥ Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah grazie a te!
      Sì è troppo divertente!

      Elimina
  6. In India invece ci sono i risho molto simili :D pericolossimi (chi guida fa manovre da paura) ma ovviamente io ci sono salita e mi sono divertita, perché anche io sono pazza :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi è pazzo nutre una incosciente curiosità nei confronti di questi mezzi fuori dal comune...
      Dai, come si fa a non provarli? :D

      Elimina
  7. come si fa a non prenderli? sono troppo spettacolari ;)
    l'assicurazione di viaggio, secondo me, va fatta sempre... :D
    ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, in ogni viaggio è bene essere provvisti di assicurazione. Meglio prevenire. Sembra quasi impossibile che l'incidente coinvolga proprio noi... ma mai dire mai!

      Elimina
  8. due giri a Bangkok me lo sono fatta pure io sul tuk-tuk, vederli e non salirci su è un delitto, anche per provare l'ebbrezza...poi però serviva la mascherina!!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah non avevo dubbi Monica!
      Sulla mascherina idem... il nostro conducente è stato più intelligente ;)

      Elimina
  9. Immagino il divertimento ... soloi colori sono stupendi ... ma il mal di schiena credo sia in agguato e qualche livido pure ...
    Bellissima serie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mal di schiena noooo :D si sta dritti dritti bene eretti con la schiena :D

      Elimina
  10. Adoro le pagine di questo blog perchè è come salire a bordo di questi tuk tuk... Staccare la spina dalla sedia e dal tavolo dinnanzi, e via... vento tra i capelli!
    Ma come fai a far tanti viaggi? Mi sarò persa qualche tassello, perdonami, lo fai per lavoro, per piacere, entrambe le cose?
    Spero di non essere indiscreta, ma trovo stupendo poter viaggiare così tanto. Il sogno di tanti.

    Grazie per questi racconti in giro per il mondo...
    Tiziana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah ma che bel complimento :D grazie! nessuno mi aveva mai detto che il mio blog somigliasse a tuk tuk virtuale :D
      comunque io viaggio per piacere o per il blog, non per lavoro.
      Grazie mille di cuore!

      Elimina
  11. Haha che carina che sei! Penso che questa sia una di quelle esperienze "caratterizzanti" che quando si viaggia non possono dicerto mancare :)

    RispondiElimina
  12. Bangkok è nella mia wishlist da parecchio... e ora voglio andarci ancora di più e soprattutto provare questi taxi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. assolutamente! ti piacerebbero troppo!

      Elimina
  13. Ma io ci farei il giro del mondo a bordo di un tuk tuk! E adesso che mi ricordo, da giovane mi facevo scorrazzare in giro per le campagne stando sul pianale della mitica Ape della Piaggio, che noi chiamavamo 'apetta'!
    p.s. Cara Manuela, ti ho assegnato un premio un po' originale; se ti va, passa da me. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah il giro del mondo! :D non esageriamo però!
      Grazie Andrea, scusa la mia assenza. Passo da te!

      Elimina
  14. Adoro anche io questi stupendi trabiccoli.
    non ho preso altro che questi in Thai {a Chiang Mai li ho usati anche da e per l'aereoporto}.

    RispondiElimina
  15. Bello e originale questo post sui Tuk Tuk! Hai mai provato quelli indiani? Sono forse peggio di quelli tailandesi!
    Un bacione grandissimo super Manu!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, quelli indiani mai! me lo ricorderò! Grazie Marina! un abbraccio

      Elimina
  16. Ho provato la fantastica esperienza di viaggiare sul tuk tuk nella caotica Mombasa, in Kenya. Esperienza da brividoooo. Il rischio c'è e e anche per questo diventa una adrenalinica follia. Da provare assolutamente:) baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma dai… sono anche in kenya? wow! :D

      Elimina
  17. Super Pop! I love it, ne vorrei uno orsa da tenere in giardino : )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah in giardino sarebbero una figata! e tanto colore che trasmette allegria :D

      Elimina
  18. Se un giorno mi capiterà di avere un tuk tuk davanti ai miei occhi....cambierò strada! Grazie amica! :'D ahahahaha Io sono troppo paurina, ci starei alla larga :D Però è vero che sono così belli!Che colori!! E a dire il vero non avrei mai detto che un mezzo del genere potesse essere così scapestrato! Aiuto!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha e invece sì! :D Però ammetto che è troppo divertente, quindi per i più svitati come me occorre almeno avere l'assicurazione di viaggio!
      Grazie a te ciccina mia!

      Elimina
  19. Ci credi se ti dico che anch'io, ovviamente, ho rischiato la vita con i tuc tuc in giro per Bangkok ma che, in occasione della mia partenza, che puoi immaginare quanto indesiderata fosse, mi è capitato il guidatore di tuc tuc più lento al mondo?Insomma ero in ritardo perché partivo la notte di capodanno ed era iniziata una superfesta a Khao San Road..e lui cosa fa?Inizia a spiegarci quanto pericolosi siano i tuc tuc e che bisogna stare attenti. Il Thailandese moralizzatore non ci voleva..ma per fortuna o purtroppo siamo riusciti a partire :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma dai! Ahahahah no, il thailandese moralizzatore a bordo di tuk tuk proprio non ci voleva! Che roba :D

      Elimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: