America New York

Il tempo si dilata sul ponte di Brooklyn

sabato, marzo 22, 2014Manuela Vitulli


Ci sono luoghi in cui sembra che il tempo si dilati.
Non parlo esclusivamente di luoghi la cui natura incontaminata sprigiona poesia.
No, stavolta mi riferisco ad una grande metropoli, la città regina dei sogni: New York City.



Sembra impensabile che tra infiniti grattacieli e palazzoni di cemento si possa vivere una dilatazione temporale, un concetto un pò troppo romantico per la frenesia della Grande Mela.

Eppure ripenso al Ponte di Brooklyn impreziosito dai raggi dorati del sole, a quel cielo dalle tinte rosa e arancio perfettamente mescolate tra loro. Ripenso a Miss Liberty che appare piccola e fiera all'orizzonte quasi come se fosse coraggiosamente emersa dalle acque del mare.
E pur provando a dare una collocazione temporale a quei momenti, a quantificare i minuti trascorsi su quel ponte, non c'è niente da fare. Mi risulta impossibile.
Mi risulta impossibile persino ricordare i rumori, il chiacchiericcio della gente, i discorsi con la mia amica compagna di viaggio.
Strano quanto il tempo - in pochi mesi - riesca a cancellare l'effimero facendo riaffiorare solo una parte dell'esperienza vissuta. Lo stupore, le sensazioni, la gioia dell'essere lì.




Non mi resta che abbandonarmi ai ricordi e alle emozioni.
I grattacieli minuscoli all'orizzonte che al tramonto si trasformano in una moltitudine di specchi, il fluire dei passanti e la facilità nel distinguere i residenti dai turisti.
Facilità perchè i turisti non fanno altro che scattare foto e sorridere per la meraviglia di cui sono spettatori, mentre i residenti sfrecciano con le bici o fanno un energico slalom tra una miriade di fotografi improvvisati.
Ma è mai possibile essere immuni a quello splendore abbagliante?
Chissà.






Credo che se vivessi a New York sapreste dove trovarmi ogni giorno al calar del sole.
Mi trovereste sul ponte di Brooklyn.
Immobile e sognante, con gli occhi che brillano di luce viva.


You Might Also Like

34 commenti

  1. Io ho passato un 25 dicembre a passeggiare sul ponte di Brooklyn. Probabilmente uno dei più bei Natali della mia vita :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci credo Marika! Indimenticabile :)

      Elimina
  2. Davvero meraviglioso.. come vorrei essere lì!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a chi lo dici! Medito un ritorno :)

      Elimina
  3. che meraviglia!!! mi hai fotto venir voglia di stare sul ponte ;)
    buon week end

    RispondiElimina
  4. Impossibile restare immuni da questo bagliore. Ci cattura, inevitabilmente.

    RispondiElimina
  5. Credo che sia uno dei miti della mia infanzia. Forse per via delle chewing-gum, chissà. Fattostà che se penso al ponte (da te cristallizzato in maniera perfetta, sembra quasi di non stare manco in una grande città! Oo) penso agli anni '80 e penso alla vitalità.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per il complimento Miki :)
      proprio vero, non sembra di essere in una grande città. Persino i grattacieli si fanno piccoli piccoli!

      Elimina
  6. Che spettacolo! Le foto sono bellissime, così come le tue parole, mi hai messo un'incredibile voglia di tornare :)
    É pura magia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. magia pura! proprio vero! Non vedo l'ora di tornarci! :)

      Elimina
  7. Le tue parole e le tue foto mi hanno fatto venire i brividi e tantissima voglia di tornare!
    Anche se sono passati solo 3 mesi...

    -daniel-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ci credo! :) merito della magia di NYC.
      Grazie mille!

      Elimina
  8. new york è la città dei sogni.. in tutti i sensi!!

    RispondiElimina
  9. Risposte
    1. dove i sogni diventano realtà :)

      Elimina
  10. Saranno i suoi 131 anni, ma il ponte di Brooklyn non perde mai il suo fascino! Baci

    RispondiElimina
  11. Che bel post, evocativo ed emozionante!
    Io ho avuto la stessa emozione quando mi sono imbarcata sul battello che dal tardo pomeriggio di lower manhattan ci ha portati sull'hudson al tramonto facendoci vedere i ponti dorati di luce e la magnifica vista sulla città.
    Il panorama di New York come hai detto tu non ha niente da invidiare alla bellezza di qualsiasi altra meraviglia della natura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. puoi capirmi alla grande Pam!
      Ti ringrazio molto per i tuoi commenti. Sei gentilissima :)

      Elimina
  12. Ecco, visitare New York e con lei Brookling è uno dei miei grandi sogni che forse si avvererà anche più presto di quanto sperassi! Questo insieme a lavorare al New York Times, ma ammetto che il secondo sogno sia leggermente più pretenzioso xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh il secondo sogno è un pò pretenzioso... ma mai dire mai! :)

      Elimina
  13. Resta uno dei miei posti preferiti quando voglio staccare da tutto. Mi basta guardare la città dall'altro lato del fiume e mi sento meglio! Ho cambiato spazio e genere di blog...passa a trovarmi se vuoi ;)
    Chiara

    RispondiElimina
  14. Forse un po' ci si abitua allo stupore, ma secondo rimane celato in fondo al cuore e quando se ne ha bisogno, lo si riscopre... i newyorchesi per me fanno così davanti al ponte di Brooklyn...splendide foto come sempre... :-)
    Ti ho assegnato un premio!

    RispondiElimina
  15. Quella foto del tramonto mi ha incantata.
    Sul serio.
    Starei ore a osservarla.
    Figuriamoci dal vivo?

    Amazing Vitullina <3

    RispondiElimina
  16. ah si mi sono scordata di dire, l'altro blog era goodmorningnewlife.blogspot.com scusa!
    Chiara

    RispondiElimina
  17. Ciao! Ti seguo sporadicamente da un po' anche se non ti ho mai scritto...ma non potevo restare immune a questo post! New York è stato uno dei miei viaggi più belli, e ricordo l'emozione di una bici a noleggio, una pedalata per Manhattan per finire attraversando proprio lui, il Ponte di Brookling....e quando sei li, con la città davanti a te, non vorresti essere in nessun altro posto al mondo! Bel blog e bellissimi viaggi, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. proprio vero! il ponte di brooklyn isola piacevolmente dal mondo, dal traffico e dalla frenesia di NYC!
      Chi ci è stato può capire!
      Grazie per le belle parole :)

      Elimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: