Basilicata Craco

Una città fantasma in Basilicata: Craco

giovedì, febbraio 27, 2014Manuela Vitulli


Torno a parlare di Basilicata e di tempo sospeso.
Stavolta vi porto in un posto per certi versi incantevole, per altri spettrale.
Sto parlando di Craco, meglio conosciuta come la città fantasma.


panorama di Craco da lontano


Quanti di voi hanno sentito parlare di Craco? Probabilmente pochissimi.
Il bello della Basilicata è proprio questo. Eccetto Matera, che finalmente si sta guadagnando la meritata fama, la terra lucana è ancora da scoprire.
Una regione inesplorata, con i suoi itinerari caratteristici e i suoi panorami suggestivi. 

A vederla da lontano la città Craco sembra una fortezza medievale nascosta dalla fitta vegetazione e circondata da un paesaggio lunare che ricorda i vecchi film western. E non solo. 
A me ha ricordato tanto anche la Terra di Mezzo, l'immaginario universo fantasy partorito dalla creatività di Tolkien nella trilogia Il Signore degli Anelli. 
E così Craco si inserisce nella mia personale lista di luoghi dal tempo sospeso. Tra il semplice e l'onirico. Tra il reale e l'incredibile.
Una terra arida e brulla dalle forme strane e fantasiose grazie all'azione degli agenti atmosferici che  nel tempo hanno modellato le aride dune bianche. 
Si tratta di uno dei luoghi più nascosti e solitari della regione in cui i calanchi lucani fanno da cornice realizzando un museo geologico a cielo aperto

Un paesaggio così singolare e suggestivo che alcuni registi l'hanno scelto come set cinematografico per i loro film. Da La Lupa a Terra bruciata, per arrivare al recente e celebre La passione di Cristo di Mel Gibson. 


i Calanchi lucani

Perché Craco è così spettrale?

Craco è stata  distrutta da un dissesto idrogeologico dovuto ad infiltrazioni di acqua nel terreno. E così la popolazione si è trasferita in pianura. 

Per anni il borgo è stato completamente abbandonato per la sua pericolosità e l'instabilità del terreno. Oggi la "vecchia" Craco è visibile - mediante autorizzazione - grazie alla realizzazione di percorsi specifici. 

Non vi aspettate file di turisti all'ingresso. 
Craco è davvero deserta. Questo consente di vivere pienamente l'atmosfera "da brivido" tra il groviglio di cunicoli, le ripide scalinate e le case che si attorcigliano intorno alla torre normanna. 


Craco, ingresso

Craco, dettagli

Visitare Craco è un'emozione.
Un'emozione rara perché non la si deve condividere con decine di turisti in quanto qui non esiste il turismo di massa. 
Una bellezza intima che non ha perso il suo spirito originario. 
Ed è proprio grazie alla distruzione che Craco si è mantenuta invariata nel tempo senza finire vittima dell'evoluzione. 
Si avvertono i brividi a fior di pelle, soprattutto quando ci si ritrova davanti agli accumuli di macerie nella Cattedrale, tuttora inagibile per la sue pericolosità. 
Un'esperienza che regala echi dal passato e varchi con viste mozzafiato fuori dal comune. 


macerie, Craco

un varco con vista, Craco


Panorama, Craco

Craco dal basso

Craco è l'ennesima testimonianza del perché adoro la Basilicata.
Quello della Basilicata è un turismo mite, introverso e dal tono sommesso.
Ideale per chi ha voglia di riscoprire la capacità di meravigliarsi ancora oggi, di stupirsi davanti alle meraviglie della natura. 

La Basilicata è un contenitore di luoghi fantastici di cui si parla poco.
E chissà, magari fra dieci anni il paesaggio lucano si trasformerà. Magari ci sarà un'esplosione del turismo e i posti che oggi definiamo insoliti diverranno mete blasonate.
E allora è questo il momento giusto per esplorare la Basilicata. Per godere della sua vera essenza. 

Per altre info, date un'occhiata al portale ufficiale del turismo lucano.

You Might Also Like

39 commenti

  1. La mia terra... l'hai descritta così bene, così dolcemente. Grazie!
    silviopellicostavameglio.wordpress.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te per essere passato di qui :)
      io adoro la Basilicata, ne parlo lasciandomi trasportare dalle bellissime sensazioni ed emozioni che mi ha regalato :)

      Elimina
  2. Manu, quando parli della Basilicata tutto sembra fatato.. Ho sempre più voglia di visitarla, e questo lo devo a te che me la stai facendo scoprire passo dopo passo..

    <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lu mi lascio guidare dalle emozioni, come ho scritto su. La Basilicata mi ha regalato tanto, davvero tanto. E' giusto parlarne affinché tutti la possano conoscere.
      Grazie <3

      Elimina
  3. Wow!! Sembra davvero il set di un film.. Le parole e le foto del post rendono benissimo l'atmosfera, stupendo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, è spettrale ma incantevole! grazie :)

      Elimina
  4. Magnifico!! Mi piacciono i posti solitari e silenziosi come questo! Grazie per la segnalazione! ;)

    RispondiElimina
  5. Io infatti non lo conoscevo questo paesino!
    Mamma mia, fa impressione... è un posto fantasma ma i colori e la giornata limpida lo rendono quasi una cartolina solare.
    Deve averti provocato una sorta di cortocircuito, immagino.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche questo è tempo sospeso, no? :)

      Elimina
    2. Certo che lo è! Questo è un tempo sospeso perfetto!! :D

      Moz-

      Elimina
  6. Adoro quando parli dell'Italia in generale. Sembri ispirata in modo diverso, più emozionale, più "intima". Forse è la Basilicata che ti fa questo effetto particolare ma, credimi, sei una delizia da leggere.
    p.s.: Craco mi ha conquistata, ti avviso! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davvero? quando parlo dell'Italia temo di diventare banale.
      Sì, magari con la Basilicata è diverso… è stato amore <3
      Grazie tesoro! Ci andiamo insieme? :)

      Elimina
  7. Aiuto Manuela tutti i luoghi di cui scrivi fai venire voglia di visitarli, aiuto! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha e allora che aspetti a venire da me? ci facciamo un giro in terra lucana anche!

      Elimina
  8. waw!grazie perchè parli sempre così meravigliosamente della Basilicata!!!!!!!!...^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il minimo! dico solo la verità Seleny :)

      Elimina
  9. ....è sempre un piacere leggerti, ogni volta mi ritrovo in quei posti, respirando i silenzi, i colori.............grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te! non immagini la mia felicità nel leggere queste parole :)

      Elimina
  10. Della Basilicata conosco solo Policoro perché ci andavo in vacanza con i miei. Ricordo in particolare che lì tutto aveva un sapore diverso, più intenso. Che voglia di scoprirla meglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. so già che te ne innamoreresti :)

      Elimina
  11. Personalmente adoro i paesi fantasma e Craco è eccezionale... rimarrei per ore e ore ad esplorare ed ammirare un posto simile. A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì, è uno di quei posti che ti lasciano qualcosa

      Elimina
  12. Avendo avuto il piacere di visitare questa fantastica "città fantasma", come l'hai giustamente definita, devo dirti che vedendo le tue foto e leggendo quello che scrivi mi è ritornata la pelle d'oca!
    Né più né meno come il giorno in cui l'ho visitata....
    Complimenti davvero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sempre così gentile! grazie di cuore Antonio!

      Elimina
  13. Ciao Manu :) in effetti è così affascinante il fatto di poterlo visitare con poche persone! Un luogo affascinante dove il tempo sembra si sia fermato. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in gruppo non avrebbe alcun senso. in pochi è poesia :)

      Elimina
  14. Che spettacolo. Davvero è spettacolare. Noi italiani non sappiamo nemmeno cosa abbiamo vicino

    RispondiElimina
  15. quanti posti incantati abbiamo in Italia....

    splendide foto Manu!

    RispondiElimina
  16. E' un posto davvero incredibile... ci siamo stati l'estate scorsa, tappa scendendo in Puglia :)

    RispondiElimina
  17. Appena rientrata da un mini tour in Basilicata, ed ho avuto la fortuna di visitare questo paesino abbandonato con un tempo non favorevole, nuvoloni, vento forte che hanno reso l'atmosfera ancora più suggestiva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo. Con i nuvoloni deve essere ancora più suggestivo :)

      Elimina
  18. Da amante dei paesi fantasma, non posso che rimanere colpito da foto e parole...bellissimo post, Manuela. Ho due domande: a che ora lo hai visitato? Mi pare sia nel tardo pomeriggio o tramonto...la luce è calda e bellissima. Inoltre, è possibile visitarla senza guida pur rimanendo nei percorsi autorizzati? Oppure va sempre concordata una visita con una guida?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per questo commento e per le tue belle parole, come sempre :)
      Beh, io ci sono stata nel pomeriggio (saranno state le 5 o le 6 del pomeriggio ed era Settembre). Il posto merita davvero una visita, ma con l'accompagnamento di una guida. Diversamente è impossibile visitare l'interno e mi sembrerebbe riduttivo fermarsi solo per uno sguardo d'insieme dall'esterno.

      Elimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: