Asia Koh Tao

Koh Tao: oasi verde e selvaggia

sabato, novembre 16, 2013Manuela Vitulli


Koh Tao è la prima isola in cui sono approdata subito dopo le prime due notti a Bangkok
Koh Tao è anche l'isola che, insieme alla vicinissima Koh Nang Yuan incarna la mia idea di paradiso terrestre.
Pochissimi negozi e nemmeno un fast food, acque cristalline e rocce dalle linee così morbide da sembrare modellate con il pongo. 
Un'oasi verde e selvaggia.


Koh Tao, vista dal mare, Thailandia

Programmando il viaggio in Thailandia, abbiamo cercato di optare per sistemazioni rustiche e locali.
Ma nel 2013 parlare di incontaminato e selvaggio spesso risulta azzardato, dal momento che tutto è stato già scoperto e, non so voi, ma io dubito potrà mai nascere un nuovo Cristoforo Colombo.

 Eppure, al contrario di quanto - purtroppo - ho constatato  a Koh Samui, Koh Tao non è stata deturpata dal turismo e tuttora continua a preservare il suo incantevole paesaggio naturale.

Appena sbarcati al porto dell'isola, abbiamo contrattato il prezzo (sì, in Thailandia contrattare non è un optional, ma un dovere!) della corsa in taxi fino alla nostra sistemazione ad Aow Leuk Bay.

Sono bastati venti minuti di taxi, una strada sterrata fatta di curve e saliscendi, un numero indecifrabile di meravigliose palme e la vista del mare in lontanaza per capire che i nostri desideri si erano avverati.
L'ennesima conferma è arrivata una volta giunti ad Aow Leuk Bay, una baia protetta da verdi colline e popolata da non più di una decina di turisti.
Sì, Koh Tao è proprio quell'oasi selvaggia che stavamo cercando!


Aow Leuk II, Koh Tao, vista dal bungalow

L'amaca sul terrazzino con vista - e che vista! - è stata solo la chicca del nostro bungalow da sogno.

Ma selvaggio non è sinonimo di confortevole e se siete alla ricerca della natura incontaminata dovreste anche essere pronti a fare "amicizia" con le lucertole che senza troppe difficoltà sbucano in camera.
Dovreste essere pronti a non lamentarvi dell'acqua perennemente gelata.
Dovreste essere pronti a non allarmarvi per l'iguana che striscia sul terrazzino.
Dovreste mantenere la calma se, per la mancanza di qualsiasi tipo di vetro o zanzariera, vedrete svolazzare un uccellino in bagno impedendovi di fare la doccia.
Dovreste continuare a mantenere la calma - e il sorriso - anche quando il proprietario del bungalow vi dirà che avere quell'uccellino come ospite fa di voi delle persone fortunate.

Mai Pen Rai (il don't worry thailandese) mi ha aiutato molto in queste situazioni.
Non è semplice tollerare tutto questo quando si viene dall'Italia, si è abituati all'acqua calda e all'igiene maniacale. 
Eppure adesso penso di essere stata fortunata per davvero, perchè è merito di quell'uccellino se sorrido ancora ripensandoci.


In fondo alloggiare in un posto incontaminato e selvaggio vuol dire proprio questo: mettersi alla prova ed essere disposti ad adattarsi.
Se si è in cerca di lusso e comfort, allora è meglio cercare uno dei classici resort che non fanno mai mancare nulla ai loro ospiti. Magari a Koh Samui e non a Koh Tao.

I ragazzi di Aow Leuk II ci ha fatto mancare l'acqua calda, le grate alla finestra, un'adeguata illuminazione notturna tra la fitta vegetazione. Senza dubbio. 
Ma non ci hanno mai fatto mancare una buona dose di sorrisi e ospitalità. Ci hanno persino offerto un passaggio fino al porto, facendoci risparmiare dieci euro di taxi.
E - cosa più bella - ci hanno preparato un buonissimo dolce per festeggiare il compleanno di Fra sull'isola.
Non credo che in un comune resort avremmo avuto lo stesso trattamento. 
I thailandesi non conoscono le nostre norme igieniche, ma conoscono una cosa che spesso ci manca: l'accoglienza.

I due giorni trascorsi sull'isola sono stati indimenticabili e non avremmo potuto scegliere un posto migliore - e più local - di Aow Leuk Bay per viverli al meglio.


Il terrazzino del bungalow, Aow Leuk II, Koh Tao

Il terrazzino del bungalow, Koh Tao

Il bungalow di Aow Leuk II, Koh Tao

in posa per noi :)


Shark Island in lontananza, Koh Tao, Thailandia


Al calar del sole, Aow Leuk Bay, Thailandia
Koh Tao, Aow Leuk Bay


Cosa fare a Koh Tao?

Che domande... snorkeling!

Il modo migliore è affittare una barca per tutto il giorno e circumnavigare l'isola andando alla scoperta dei fondali di ogni singola baia.
Noi abbiamo affittato una long-tail boat (una di quelle barchette lunghe e strette fatte interamente in legno), per niente comoda, soprattutto quando il mare è agitato e c'è il rischio di pioggia.
E noi ci siamo beccati - ovviamente - sia il mare agitato che un'oretta di pioggia.
In compenso questa imbarcazione spartana è esageratamente economica (300 bath, ossia 7 euro per l'affitto giornaliero) e il nostro pilota/guida tuttofare ci ha mostrato le aree con il fondale marino più variopinto.
Difficile scegliere la baia più bella. Sicuramente i banchi di pesci e i coralli di Tanote Bay mi hanno fatto rimanere a bocca aperta.
A Shark Bay abbiamo nuotato tra gli squali bianchi, che stando a quello che ci è stato detto dovrebbero essere innocui. Per fortuna che in acqua ero così tranquilla (e forse irresponsabile) che nemmeno ho pensato ad un ipotetico pericolo :D
Ogni baia dell'isola permette di scoprire un microcosmo marino differente, ecco perchè consiglio questo tour, magari con un mezzo un pò più affidabile del nostro!






la nostra "guida" locale durante il tour dell'isola, Koh Tao

You Might Also Like

57 commenti

  1. Che posti incantevoli! Io però il bagno a Shark Island non lo farei proprio! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah è stata una bellissima esperienza anche se, col senno di poi, non è che siamo stati così prudenti! :D

      Elimina
  2. Foto incantevoli Manu! Che invidia, anche io voglio fare snorkeling in queste acque :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Elena! :)
      ti assicuro.. è stata un'esperienza meravigliosa!
      Fare snorkeling nel solito villaggio turistico o nella solita escursione organizzata (già fatto, ecco perchè lo affermo) non ha nulla a che vedere!

      Elimina
  3. Non ricordo dove lessi che c'è un altro posto dove devi contrattare, e che se non contratti si offendono pure LOL.
    Forse era un'intervista fatta a Paolo Villaggio anni fa, se ben ricordo--

    In ogni caso, come sempre ottime foto. La Thailandia non è tra le mie priorità però vedendo queste foto... madonna se ci andrei!! Una settimana di relax, e l'ultima foto è magica!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono felice che tu possa ricrederti anche grazie a me. La Thailandia è uno di quei posti che vanno visti almeno una volta nella vita :)
      per quanto riguarda il contrattare: se non lo fai ti fanno pagare anche il triplo della tariffa normale (per loro) e senza che te ne possa accorgere!
      Considera che i loro prezzi in genere sono mooolto più bassi dei nostri, quindi ad esempio dieci euro ti taxi (anzichè 2 euro onesti) potrebbero sembrarci normali pensando alle comuni tariffe italiane :)

      Elimina
  4. Che meraviglia!!! Un paradiso davvero, anche se io senza acqua calda difficilmente resisto :) Caterina www.imieioutfit.blogspot.com

    RispondiElimina
  5. La thailandia è uno dei miei sogni da sempre e mi piacerebbe tantissimo poterla visitare in modo anche un po' spartano, ma purtroppo ho un grossissimo problema che si chiama fobia, per insetti e ragni, che non sono mi fanno una paura terrificante ma che in più delle volte mi provocano una bella allergia...ecco perché ancora non mi sono decisa. Purtroppo in questo avrei proprio bisogno dei grandi resort...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di fronte a fobie e allergie non ha senso fare i coraggiosi. Sì, avresti bisogno di un resort o comunque di una sistemazione più attenta alle nostre abitudini occidentali, nonchè alle norme igieniche :)
      Comunque la Thailandia non è un ammasso di topi e scarafaggi.
      Certo ci sono, ma non sempre te ne accorgi :D

      Elimina
  6. posto stupendo! Vorrei davvero andare in Thailandia, perciò ti faccio due domande:
    1) ma quindi l'acqua è sempre gelata? Cioè, il bagno non lo si può fare in nessun periodo dell'anno?
    2) ma se a me fare snorkeling non piacesse...oltre chiaramente al paesaggio...che altre attività si possono fare?
    grazie!! <3 <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando parlavo di acqua gelata mi riferivo all'acqua della doccia in camera e non a quella del mare :)
      L'acqua del mare non è gelata, anzi!
      Per quanto riguarda il "cosa fare" a Koh Tao, ti assicuro che anche solo per rilassarsi e trovare pace tra un bagno e l'altro, un pad thai e un mango shake, l'isola è perfetta! :)

      Elimina
  7. che meravigliaaaaaaaaaaaaa*________* sembra un'oasi di pace, ci potrei vivere per sempre dimenticandomi di tutto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per sempre non so.. sicuramente ci tornerei spessissimo!!! :)

      Elimina
  8. Che paradiso!
    Sono sempre piu' incuriosita dalla Thailandia... :)

    RispondiElimina
  9. Che bel posto!!
    Grazie di averci fatto sognare..
    Mai dire mai!!
    Buona serata.
    Inco

    RispondiElimina
  10. Nell'isoletta di Los Lobos a Fuerteventura ho scoperto per la prima volta lo snorkeling vincendo la mia immensa paura dei pesci (non ridere Manu, ti vedo!)... e ora ne sono totalmente entusiasta!
    Chissà quanto deve essere bello immergersi in certe acque.... spero di farlo anche io prima o poi ;)
    Bravissima, as always <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahaha rido solo un pò. stop. ho smesso! :D
      comunque lo snorkeling DEVE far vincere ogni paura. Con le dovute precauzioni è un'esperienza sensoriale incredibile. Si entra in un mondo parallelo dai mille colori. Coralli, cervelli, pesci bandiera... *.*
      Ciao tesoro mio!

      Elimina
  11. Sappi che prima di vedere le tue foto e leggere i tuoi racconti non avevo neanche mai lontanamente pensato di andare a visitare la Thailandia, ma adesso più ne leggo e vedo le foto e più l'idea mi stuzzica:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) non sai che piacere mi faccia tutto questo!
      io non ho mai nutrito un amore viscerale nei confonti della Thailandia.. prima di partire!
      E adesso non vedo l'ora di tornarci. Fai un pò tu :)

      Elimina
  12. ciao Manu, come vorrei partire subito e stare come te suul'amaca a leggere un buon libro con quel panorama mozzafiato intorno grazie per avermi fatto sognare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un libro sull'amaca! sìì! cosa c'è di meglio? :)

      Elimina
  13. che incanto..*______*....foto meravilgiose..che posto splendido....*___*

    RispondiElimina
  14. Ieri sera l'ho letto dal calduccio del mio letto e non ho commentato.. ma finalmente vedo alcune foto del tipo che vi ha portato in giro!! ;) :D Foto stupende, e racconti la Thailandia con una passione incredibile, la stessa di quando sei tornata! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai visto che tipo? Ti assicuro che era davvero simpatico (povero.. per accompagnare noi ha abbandonato a riva il suo bimbo :(
      Sì, in effetti la passione non è cambiata. Anzi! :D
      Un abbraccio cuore!

      Elimina
  15. Ma che sogno questo paradiso!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  16. Posti bellissimi e sensazioni esagerate... spero di imitarti presto! :)

    RispondiElimina
  17. Ho capito che cercando su Google la voce "Paradiso" escono le foto di Koh Tao. Non c'è altro termine per descrivere la bellezza di questo luogo, dal mare, dall'amaca più piacevole che si possa immaginare, guardando al di sotto del mare. Semplicemente fantastico.
    PS
    Continuo a girare a mia moglie i tuoi post, secondo te capirà che c'è un messaggio sublimanale in ciò? :-D

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fabio, il messaggio non era tanto subliminale...ma effettivamente sono dei posti bellissimi!!
      Complimenti Manuela, devi avere fatto una vacanza da sogno ^_^
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
    2. ahahah siete fantastici! Mica male come messaggio subliminale!
      Vi auguro con tutto il cuore di andarci.
      Un grande abbraccio a voi! :*

      Elimina
  18. Non so che altro dire se non WOOOOOW,!

    RispondiElimina
  19. Mamma mia che spettacolo! e che invidia! e pensare che qui a Roma oggi piove a dirotto e fa freddo! sob.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche qui in Puglia! mal comune mezzo gaudio, dai! :D

      Elimina
  20. Che posti. Io che non amo il mare, mi ci fionderei subito! E che carina la storia dell'uccellino.
    Le foto non possono rendere l'idea di ciò che è la realtà, ma questi scatti fanno venire voglia di docce fredde, lucertole in camera e iguane sul balcone!
    Complimenti Manu, reportage fantastici come sempre.
    Un abbraccio.

    Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sì Alice, le foto non rendono affatto!
      L'esperienza è tutta un'altra cosa.
      Te la auguro di cuore
      (riesci a tirar fuori il meglio di Londra, non oso immaginare cosa faresti con la Thai!)

      Un abbraccio

      Elimina
  21. meraviglia! altro che phuket e pattaya ormai devastate dal cemento! per un mio prox viaggio in thailandia ci devo fare un pensierino :) grazie per la dritta! buona serata, ciao Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. esatto! koh tao riesce ancora a far sopravvivere la sua natura.. per fortuna :)
      Buon wee Andrea :)

      Elimina
  22. Per noi che veniamo da luoghi moderni e trafficati senza mare o lago ecc. questi luoghi sono paradiso. Ma sono convinta che la gente del posto non si renda conto di quanto bello è dove vivono. Se penso che a Trieste esiste la Grotta Gigante una delle meraviglie riconosciute nel mondo ed io che vivo qui da 70 anni non l'ho mai vista...tanto si dice non scappa e non rendersi conto del bello che abbiamo nel presente. Stupendo viaggio buona fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione Edvige.
      Io son la prima a sostenere che nei nostri dintorni italiani ci sono tantissime località da scoprire e rivalutare. Dovremmo farlo senza rinviare troppo!

      Elimina
  23. Caspita! Anche se sembra un paradiso si direbbe che è un luogo che mette alla prova. Più che a un viaggio per vacanza penserei a un'esperienza di vita, crescita e scoperta di sé stessi. Mi rendo conto che adattarsi non è affatto semplice: per alcuni è difficile in condizioni normali e familiari, figuriamoci in un luogo dove tutto è sconosciuto e quasi inconcepibile (oddio, a casa mia quando è capitato a un uccellino di entrare è sempre stato accolto con un sorriso :)) Deve essere stata proprio una bella esperienza, ma non posso fare a meno di pensare che intraprendere un viaggio così necessiti di meditazione e decisione, perché non è come andare a farsi un finesettimana a Parigi. Sbaglio? Ciaoo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ila,
      la Thailandia non è estrema, ma sicuramente necessita di spirio di adattamento.. persino a Bangkok che è una grande metropoli.
      Cultura, norme igieniche, pulizia... tutto è diverso.
      Un abbraccio

      Elimina
  24. Io rimango sempre sbalordita davanti ai tuoi reportage e ti invidio. Perché io non son capace nemmeno di prendere quasi un treno, figuriamoci un aereo per destinazioni del genere. Ho mille paure e vivo in ansia costante. Ecco davanti alle tue foto io sogno. Ogni tanto vengo a vedere e viaggio anche io con te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Katia grazie per le belle parole. Ti assicuro che io, come te, sono una persona con le sue paure. Siamo umani e le paure sono normali.
      L'importante è provare a vincerle :)

      Elimina
  25. la tua è anche la mia/nostra idea di viaggio! Quei pochi che abbiamo fatto fuori Europa sono stati così e forse anche più spartani a volte! Mi hai fatto venire voglia che di Thailandia che immaginavo molto più turistica e commerciale e quindi da scartare!! Che vogliaaaaaaaaaaaaa...

    Adesso mi faccio un altro bel giretto nel tuo blog! Complimenti!
    Ciao Claudia

    RispondiElimina
  26. Che meraviglia!!!!!!! Da me si parla di Bruxelles, ci sei stata? mi farebbe piacere se aggiungessi una tua "tip" :-)
    The Fashion FAD not only fashion blog
    The Fashion FAD on Facebook

    RispondiElimina
  27. Ciao, come si chiama l'hotel in cui hai soggiornato a Koh Tao?

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: