Barcellona Europa

Tradizioni #2: Il Flamenco nel cuore di Barcellona

venerdì, luglio 05, 2013Manuela Vitulli



La mia prima volta in Spagna è stata a Valencia. Ricordo ancora la piccola discussione con i miei amici per non essere riusciti ad assistere al tanto agognato spettacolo di flamenco.
Ovviamente la mia seconda volta in Spagna, a Barcellona, non volevo lasciarmelo sfuggire per nessuna ragione al mondo! Così, dopo aver fatto una rapida ricerca sui vari spettacoli di flamenco in città, ci è stato consigliato il Tablao, nel cuore di Barcellona. 
La penultima sera, dopo una cena a base di Tapas, attraversiamo di corsa la Rambla e arriviamo al Tablao giusto in tempo per assistere allo spettacolo. Purtroppo, una volta arrivati all'ingresso, vediamo solo gente in procinto di abbandonare il locale, ma dei nuovi spettatori non vi è neppure l'ombra. Il gentile propietario, vedendoci piuttosto "in allarme", comprende quanto è accaduto e ci comunica che aveva già chiamato il nostro hotel per avvertire che lo spettacolo serale era stato annullato. Doh!
Avevo già previsto che l'indomani (l'ultima sera a disposizione) saremmo andati a vedere lo spettacolo delle fontane di Montjuic...
I miei programmi rischiavano di andare a rotoli a causa del tizio della reception del nostro albergo  che, dopo aver chiamato al Tablao, ci aveva garantito i due posti allo spettacolo quella sera, ma non ci aveva più avvertito che l'ultimo spettacolo era stato annullato!
Ero giusto pronta per tornare in albergo infuriata e dirgliene quattro quando vedo dinanzi a noi uno spiraglio di luce: due posti liberi per lo spettacolo pomeridiano dell'indomani!
Che dire.. non tutti i mali vengono per nuocere! Infatti, grazie a questo imprevisto, tra lo spettacolo di flamenco e quello della fontana magica, l'ultimo giorno a Barcellona è stato memorabile!


 Ovviamente il giorno dopo, per non rischiare ulteriori delusioni, siamo arrivati davanti all'ingresso del Tablao con abbondante anticipo, ma dinanzi a noi vi era già una lunghissima fila che ci ha fatto temere il peggio.. inutilmente! Dopo pochi minuti, infatti, hanno chiamato me e Fra e chi hanno fatti subito accomodare in sala, offrendoci dell'ottima sangria. Non avrei potuto desiderare di meglio: i nostri posti erano centralissimi e in prima fila.
L'ambiente è piccolo e molto intimo, così che tutti gli spettatori possano assistere da vicino allo spettacolo. 
Io che ero esattamente di fronte al palco e a pochi centimetri da esso, ci ho messo un pò ad abituarmi ad essere "vittima" degli sguardi e degli strascichi delle lunghe gonne delle ballerine. Da quella posizione privilegiata sarebbe stato impossibile non sentirsi parte dello spettacolo in prima persona, tanto da provare quasi imbarazzo.
Le luci soffuse alternate ad attimi di buio assoluto, il ticchettio impetuoso dei tacchi, il canto esasperato, il pathos manifestato dai ballerini e la loro eccezionale bravura, l'incredibile mimica facciale degli artisti sul palco hanno suscitato qualcosa di molto forte in me, facendomi commuovere.
Benchè la posizione molto turistica del locale possa trarre in inganno, si tratta davvero di uno spettacolo autentico che tocca le radici del flamenco elettrizzando e contagiando il pubblico.









You Might Also Like

46 commenti

  1. Mamma mia ho i brividi!! Amo il flamenco e so quanto ti prende! A Barcellona feci una vacanza con una persona speciale che non ho mai dimenticato!! A presto e grazie per farmi provare sempre emozioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per i tuoi commenti così affettuosi :)

      Elimina
  2. non ho mai assistito ad uno spettacolo di flamenco, deve essere coinvolgente!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto! Te lo consiglio vivamente :)

      Elimina
  3. Non sono mai stata in Spagna e non ho mai avuto la fortuna di poter vedere qualcuno ballare il flamenco se non in tv, ma sono sicura che come per i concerti non è esattamente la stessa cosa, spero di poterne vedere uno anche io il prossimo anno ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente la stessa cosa infatti! Non credevo mi avrebbe preso così tanto :)

      Elimina
  4. il flamenco...waw...che bella esperienza assistere a uno spettacolo così!!^_^

    RispondiElimina
  5. Ho visto diversi bei post su Barcellona e aumentano i rimpianti per il viaggio mancato in primavera!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come mai non ci sei più andato? Tempo fa mi avevi scritto in un commento che era in progetto! :(

      Elimina
    2. Sì, esatto.
      Un po' perchè siamo un gruppo di pirla e un po' perchè tra vari impegni è saltato tutto. Ma io non demordo!

      Elimina
  6. Bellissimo!
    Ma sai che io voglio casa mia coi colori tipo quelli dell'arco che si vede nella foto?
    Un po' Spagno un po' Messico, insomma^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che anche a me ha dato quella impressione? A metà tra la Spagna e il Messico! Molto suggestivo, ad ogni modo :)

      Elimina
    2. Sì, ovviamente volevo dire SpagnA :)

      Infatti, io cassa mia la vorrei con queste atmosfere... :)

      Moz-

      Elimina
  7. anch'io sono stata a barcellona, ma di vedere il flamenco non c'è stato verso!!
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come è successo a me a Valencia :(

      Elimina
  8. Bella Barcellona, uno dei tre posti della Spagna che ho visitato assieme a Valencia e a Madrid :) un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissima.. belli i colori, le tradizioni, i profumi.. *.*

      Elimina
  9. se il ballerino che hai ritratto nell'ultima foto la vedesse penso che si farebbe una bella risata oppure si arrebbierebbe moltissimo XD scherzi a parte, dev'essere stato proprio bello, purtroppo a Barcellona non ci sono stata nemmeno quando ci andarono in gita i miei compagni di classe (questioni di feeling..) e me ne sono pentita! ma spero di rifarmi anche in questo caso! ma diciamo in generale con tutta la spagna!

    ciauu viaggiatrice inarrestabile, un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti rifarai senza dubbio!
      Un bacione grande a te! :)

      Elimina
  10. E' proprio vero che spesso si chiude una porta ma si apre un portone! Vedere uno spettacolo in prima fila è memorabile. A me è successa una cosa simile a Roma: i posti erano esauriti, ma mi dissero di aspettare. Aspetta e aspetta, alla fine ci danno 2 posti in prima fila! Erano quelli riservati a 2 ospiti illustri che alla fine non sono venuti! :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi capirai alla grande allora! Fortunatissimo anche te! :)

      Elimina
  11. Non ho mai visto uno spettacolo di Flamenco, ma mi piacerebbe tantissimo averne l'occasione. Dalle tue foto e dai tuoi racconti lo percepisco come uno spettacolo molto coinvolgente. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tantissimo! Coinvolgente, passionale e a momenti struggente (al punto giusto). Lo rivedrei altre cento volte! Un abbraccio :)

      Elimina
  12. il Flamenco è una delle danze più belle in assoluto, saranno le sue origini così misteriose e la passione che i ballerini ci mettono e trasmettono, ma è una cosa davvero unica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo! Non credevo mi sarebbe piaciuto così tanto :)

      Elimina
  13. Ho studiato flamenco a Roma per nove anni, il mio più grande sogno era andare un mese a Siviglia per studiare lì, come hanno fatto le mie amiche, più giovani e ancora non sposate...a Siviglia e Barcellona ci sono stata ma per una settimana sola, niente flamenco per ragioni di tempo, chissà magari un giorno...mi consolo guardando le tue bellissime foto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai studiato flamenco per nove anni? Wow che figata!!! Mi piacerebbe un sacco!
      Beh Siviglia è rinomata per il flamenco, ma anche Barcellona non scherza! Fortunate le tue amiche che sono andate a imparare flamenco sul posto.. dev'essere stata un'esperienza favolosa!
      Un abbraccio :*

      Elimina
  14. Il flamenco è piaciuto sempre anche a me e ti dirò che l'ho visto sia a Barcellona che nelle cuevas dei gitani di Granada. Anche se l'atmosfera delle cuevas e del popolo gitano può sembrare più attraente io confesso che ho preferito gli spettacoli di Barcellona anche se i più dicono che sono spettacoli per i turisti. Ricordo ancora la mimica facciale dei ballerini che muovono il corpo e i piedi ma sono coinvolti anche con il viso e hanno tutti i muscoli facciali tirati. Non so nemmeno come spiegarlo ... é bellissimo ! Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi assiste dal vivo ad uno spettacolo di flamenco capisce alla grande quel che hai descritto. I ballerini di flamenco ballano con ogni singolo muscolo del corpo, anche con quelli pellicciai del viso. Incredibile, ma è proprio così :)

      Elimina
  15. Oh che bello *-----* vorrei tanto andare a Barcellona, che posti da sogno che visiti! :D

    RispondiElimina
  16. meraviglioso!!!!
    la prima volta che sono andata in Spagna sono stata a Barcellona e me ne sono innamorata!!
    della sua architettura, del suo cibo, della sua gente, della sua danza!! una danza che conquista toccando le corde dell'anima!
    bellissimi gli scatti!!! grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem! L'ho amata alla follia.. quei colori e quei profumi non li dimenticherò più!!!
      Grazie Chiara :)

      Elimina
  17. adoro scoprire le tradizioni dei posti che visito, questa rubrica mi piace molto!

    RispondiElimina
  18. Che meraviglia! purtroppo me lo sono perso lo scorso anno a Barcellona :(( una ragione per tornare.. cmq la font magica bellissima forse è la cosa che mi è piaciuta di più a Barcellona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo! Una delle cose che ho amato di più (insieme a Gaudì) .. però la prossima volta non perderti il flamenco in Spagna :)

      Elimina
  19. Che bello, spettacolo spettacolare davvero, dev'essere davvero molto suggestivo.

    Complimenti...belle esperienze!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! mOLTO molto suggestivo :)

      Elimina
  20. Bell'articolo, scritto con passione e competenza. Recentemente con il mio ragazzo abbiamo fatto un bel viaggio in Spagna e mi ritrovo in molte delle tue parole.
    Complimenti per il blog, che tornerò a seguire.
    Ciao!
    Bianca

    RispondiElimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: