Barcellona Europa

Barcellona alternativa: il quartiere del Raval

lunedì, luglio 01, 2013Manuela Vitulli


MACBA, Placa dels Angels

I momenti di un viaggio che si ricordano con maggior piacere sono solitamente quelli trascorsi in assoluto relax. Almeno così è stato per me a Barcellona, quando l'ultimo giorno, dopo avere ormai visitato tutti i maggiori punti di interesse della città, ci siamo concessi un pomeriggio in assoluta tranquillità, vagando senza una meta ben precisa. Ed è così che ci siamo ritrovati nell'alternativo ed originale quartiere Raval. 
El Raval non rientra propriamente tra le mete turistiche, un pò perché la capitale della Catalogna ha davvero moltissimo da offrire (basti pensare a Mirò e all'architettura di Gaudì), un pò perché in passato questo era un quartiere malfamato e poco raccomandabile, conosciuto come covo di artisti, prostitute, travestiti e delinquenti.
Oggi El Raval ha cambiato totalmente look, assumendo un carattere cosmopolita e divenendo un quartiere di tendenza con le varie gallerie d'arte, il museo MACBA, gli atelier di stilisti ed artisti.

Partendo dalla Rambla, già una volta superato il mercato della Boqueria ci si ritrova nel meandri di questo quartiere dove non è difficile scovare ristorantini e bar che offrono piatti tipici a prezzi molto più economici rispetto alla turistica Rambla o al più frequentato Barrio Gotico. Alcune vie possono risultare piuttosto trasandate e forse è proprio per questo che molti writers hanno dato libero sfogo alla loro arte proprio qui.


rimandi a Gaudì e alla street arti su questa porta scovata vicino Palau Guell

graffiti

la realtà odierna tramutata in arte :D

ancora graffiti

pareti e porte molto originali

Oltre ai coloratissimi murales e graffiti che io tanto amo, c'è qualcos'altro che mi ha rapito nel quartiere del Raval: Placa dels Angels. Passeggiando senza una meta ben precisa mi sono imbattuta in una miriade di skaters che, uno dopo l'altro, sfilavano davanti ai miei occhi per riunirsi tutti nel medesimo luogo, Placa dels Angels, la piazza che ospita il MACBA, il museo dell'arte contemporanea di Barcellona.
Incredibile come i gradoni che costituiscono la struttura esterna del museo siano stati adibiti dagli skaters a vere e proprie rampe, come se fossero stati ideati apposta per quella funzione. Dico incredibile perchè l'ho trovato sintomo di adattamento, un modo per praticare uno sport e una passione all'aria aperta, nel pieno centro della città, senza la necessità di recarsi ad uno skate park.
Impossibile non venire rapiti dallo "spettacolo" che quotidianamente bambini, ragazzi e non solo regalano gratuitamente con le loro tavole e con la loro bravura. E così, con la mente sgombra sia dagli impegni che dalla fobia di non riuscire a vedere tutto il possibile prima del volo di ritorno, mi sono concessa più di un'ora di assoluto relax, seduta sul muretto e riscaldata dal sole del primo pomeriggio, godendomi le acrobazie, i salti di freestyle e le cadute annesse.
Mi sono goduta le imprecazioni in spagnolo di un dilettante non proprio giovanissimo che si impegnava caparbiamente nel compiere un salto che i ragazzi più piccoli, magari più esperti, riuscivano ad eseguire senza alcuno sforzo. 
Mi sono goduta le acrobazie e l'ostentato talento di un ragazzino prodigio che, ben conscio delle proprie capacità, cercava più degli altri di farsi notare dagli spettatori.
Infine, ho provato una tenerezza infinita nel vedere un piccolo bimbo dal caschetto biondo fluttuante, con minuscole Converse ai piedi ancorate al suo altrettanto piccolo skateboard, cercare di mantenere l'equilibrio con buffi movimenti del braccio destro, mentre suo padre, seduto accanto a me, lo sorvegliava staccando furtivamente lo sguardo dallo schermo del suo pc. 
Momenti semplici che mi hanno fatto sentire rilassata come a casa. Questo è proprio il piacere del viaggiare: ritrovare ovunque la propria casa.

skater al MACBA

skater al MACBA

dettaglio in Placa dels Angels

anche sui palazzi..

il bimbo dal caschetto biondo che mi ha fatto perdere la testa :)

la miriade di skaters in azione!

salto.. prima della caduta!


You Might Also Like

36 commenti

  1. ciao cara! i tuoi resoconti sono sempre fantastici :D le foto meravigliose :D

    un bacione
    sabrina

    http://mycherrytreehouse.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sabrina tu sei sempre di una gentilezza UNICA :)
      Un abbraccio!

      Elimina
  2. Condivido pienamente la tua ultima frase: "Questo è proprio il piacere del viaggiare: ritrovare ovunque la propria casa." Bellissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In fondo in ogni parte del mondo si può ritrovare un pezzo di "pace" :)

      Elimina
  3. A Barcellona ci sono stato parecchie volte, una volta sono anche riuscito a farmi fregare il camper, ma questa piazza non l'avevo mai vista.
    mi sa che dovrò tornarci a breve

    RispondiElimina
    Risposte
    1. fregare il camper???? Davvero???

      Elimina
    2. Si, eravamo andati a vedere il parco zoologico e al ritorno abbiamo trovato solo i vetri del finestrino, abbiamo dovuto andare in ambasciata e farci rimpatriare.
      Il camper lo hanno trovato un mese dopo, completamente smontato

      Elimina
    3. Assurdo! Barcellona non gode proprio di buona fama.. ma non credevo si arrivasse a tanto!!!

      Elimina
  4. Mi è rimasto impresso quel quartiere, ricordo che ho fatto anch'io diverse foto agli skaters!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è impossibile ignorarli :)
      Ciao Cri!

      Elimina
  5. Bellissimi i ritratti degli skaters!

    RispondiElimina
  6. Io ho amato da subito quella piazza e soprattutto il museo, veramente ben fatto e pieno di meravigliose opere d'arte. Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. idem! Per chi trova questa piazza, lo spettacolo è assicurato!

      Elimina
  7. Che belli questi murales, molto molto particolari... quelli sulle porte mi hanno ricordato, in forma solare, i locali trasgressivi che si vedono nei film!

    Ohh, da piccolo avevo anche io lo skateboard... ahaha!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me.. con quelle mele poi! :) Quando ci sono i murales so che posso contare sul tuo appoggio :D
      Anche tu lo skate? Bello! :D

      Elimina
  8. un quartiere molto attuale con scritte di writers e skiters :)

    RispondiElimina
  9. Mi è dispiaciuto non aver avuto il tempo di vedere tutto, d'altra parte cinque giorni sono tanti ma Barcellona è davvero è uno scrigno di cose belle, sarà la prossima volta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Barcellona ha troppe meraviglie nascoste.. io ci sono arrivata davvero per puro caso! :D

      Elimina
  10. in questo quartiere non ci sono mai stata, peccato! sembra suggestivo e caratteristico:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto! Se ci dovessi tornare, facci un salto :D

      Elimina
  11. Sei bravissima nel raccontare e presentare le foto accompgnate dalle emozioni che hanno sucitato in te esprimendole bene con le parola.
    Grazie di questo resoconto e buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per le tue parole Edvige :)
      Buona serata!

      Elimina
  12. Sai che anche io adoro quando in vacanza ti prendi una "vacanza" dalle solite mete? quelle giornate a bighellonare in posti fuori dalle vie solite sono speciali!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente! a volte siamo talmente tanto presi dalla fobia di non riuscire a visitare tutto che non ci concediamo davvero il sapore della VACANZA :D

      Elimina
  13. Manuuuuu.....ahahahahah mi sa che ti sei sbagliata post!!! Stavo diventando matta a cercare il tuo commento sul mio post di Luglio....e invece stava su quello della bibi bag >.< ahahahah
    Comunque, hai ragione, è proprio bello compiere gli anni in estate, e la coincidenza con la data fa proprio paura >.< ne vado troppo fiera però :D grazie per averlo definito un post simpaticissimo :* quando scrivo mi piace pensare che vi faccio sorridere anche con degli aneddoti autoironici.
    Abbraccissimo amica!
    Ps: sono di frettissima quindi leggerò il tuo post in serata con calma appena rientrerò ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dove l'ho scritto alla fine? Non lo trovo più nemmeno io! Ahhahaha sono di una sbadataggine davvero scandalosa!!! Comunque certo che mi hai strappato un sorriso.. come fai sempre, del resto :)
      Un abbraccio fooorte amica!

      Elimina
    2. Lo hai scritto su "scoperte glamour e bi bi bag "...alla fine ti ho risposto qui :-P

      Tu mi dai i brividi ragazza!!
      Ho sentito il sole caldo, quello che hai preso seduta sul muretto ad osservare questo SPETTACOLO e mi sono rilassata. . . Il bimbo è dolcissimo, e il padre che si finge "tranquillo" dietro il pc lo è ancora di più :-P
      Questo è proprio il piacere del viaggiare: ritrovare ovunque la propria casa... quoto troppissimissimo <3
      :* :* :*

      Elimina
    3. Grazie Sere! Queste parole mi riempiono d'orgoglio! :D
      Ti mando un bacione!

      Elimina
  14. Il bimbo con il caschetto biondo ha fatto perdere la testa pure a me: bellissimo!!
    Il quartiere non lo conosco, ma d'altronde io a Barcellona ci sono stata una vita fa (o forse nella mia precedente vita !!) ... secoli fa. Quante cose saranno cambiate.
    Bello comunque scoprire queste "novità" con le tue parole.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel bambino è un amoree! :)
      Credo che Barcellona sia in continua evoluzione.. per la gente, per il melting pot, per tutto insomma. Vale la pena tornarci :)

      Elimina
  15. che bello! il primo viaggio fatto con il mio ragazzo è stato a Barcellona, e l'appartamento in cui alloggiavamo (casa di due espatriati italiani, un'attrice e un ricercatore) era proprio nel Raval! precisamente davanti a el gato :)
    il quartiere mi è piaciuto un sacco, la base perfetta per esplorare la città, con atmosfera rilassata, negozietti carini, e pochi turisti. suggestivo e originale. grazie per avermelo fatto tornare in mente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie a te per essere passata!!! Il quartiere Raval senza dubbio è uno dei miei preferiti, lontano dalla folla di turisti! Alloggiare lì è stata un'idea davvero saggia (e che figata alloggiare nella casa di un'attrice e un ricercatore!)

      Elimina
  16. Ciao Manu! :) Barcellona da una parte mi intriga ma dall'altra ogni volta che devo decidere una nuova meta non la prendo molto in considerazione..ma mi sto ricredendo ;) questo quartiere me lo segno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh no Fede.. Barcellona non puoi proprio perdertela!!! Stupenda!

      Elimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: