Asia AUE

I souk di Dubai

lunedì, aprile 15, 2013Manuela Vitulli

Prima di catapultarci nella parte più artefatta e sbalorditiva della città, meritano un post tutto loro i famosi souk di Dubai.
Cosa sono i souk? Si tratta di mercati tipici in cui acquistare i prodotti locali o semplicemente respirare la vera essenza della città. 
A Deira si trovano due tra quelli più noti e frequentati: il souk dell'oro il souk delle spezie.

Deira Gold Souk

Deira Gold Souk - vetrine


Molti sapranno che Dubai è definita anche la città dell'oro, proprio perché è possibile acquistare oro a dell'ottimo prezzo. Tuttavia, l'oro degli emirati è molto giallo e la manifattura è ovviamente di gusto arabo, ben differente dai nostri gusti occidentali un pò più "sobri". Ad ogni modo, acquistare oro a Dubai può rivelarsi un vero affare!

Deira Gold Souk - vetrina

Quando ci si aggira tra i souk bisogna essere talvolta pronti a sfuggire ai venditori di souvenir che tentano di strapparti dalle vetrine davanti alle quali sei imbambolato spingendoti nei loro negozi.
Mi è stato persino tolto bruscamente il cappello da un commerciante che voleva vendermi a tutti i costi una kefiah!
Come ho potuto constatare, la cosa infastidisce molti turisti, me compresa.. ma, col senno di poi, non mi spiace. In fondo, quando si esplora una città, è bello toccare con mano (e delle volte anche essere "toccati" con mano :p).

Deira souk


Coloro che invece non sopportano la folla e gli schiamazzi, possono visitare il souk più curato di Madinat Jumeirah. Questo souk dall'architettura più moderna si affaccia direttamente sulla vela (il noto Burj Al Arab), simbolo di Dubai. Qui si può trovare davvero di tutto, dal narghilé (che negli Emirati chiamano shisha) ad un paio di Converse All Star, senza essere strapazzati dai venditori.

Madinat Jumeirah souk - ingresso

Il Jumeirah souk pur non rientrando nella tradizione, cerca di riprodurne l'atmosfera con un'architettura e degli ambienti molto "arabi".

Madinat Jumeirah Souk

Madinat Jumeirah souk - shisha

Madinat Jumeirah Souk - esterno

Madinat Jumeirah souk - esterno con vista sul Burj Al Arab

You Might Also Like

29 commenti

  1. Cara Manuela, eccomi di nuovi a svelare un piccolo segreto sull'oro.
    L'oro lavorato più puro sul mercato è il 24 carati.
    All'oro vengono associati altri metalli in diverse percentuali, generalmente argento e rame.
    L'oro lavorato che si trova in medio oriente ed in oriente è spesso 18 carati, il che vale a dire che è meno puro, e in genere il colore più giallo o leggermente rosato è dato dalla presenza di una maggiore percentuale di rame :0)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Beatrice! Ecco spiegato l'arcano e dunque i prezzo più bassi! Difatti i prezzi dei gioielli molto simili al gusto occidentale si aggirano intorno a quelli che siamo abituati a vedere nelle nostre gioiellerie..

      Elimina
  2. Bellissime foto! E bel post.. visitare i mercatini fa sempre respirare la vera essenza di una città!

    RispondiElimina
  3. Mi è piaciuto molto il tuo post, si respira un'aria magica e intrigante. A presto, Ely.

    RispondiElimina
  4. Molto bella Dubai, sicuramente prima o poi andrò a farci un viaggio :)

    http://fashionimperfect.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la visita Solange.
      Un abbraccio :)

      Elimina
  5. Io adoro il tuo blog! I tuoi viaggi sono fantastici ed è fantastico come tu li descriva! Leggendoti sembra di essere li! Complimenti! =D buona serata a te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. TROPPO TROPPO GENTILE!!! GRAZIE MILLE ADELAIDE :)
      Un forte abbraccio e buona giornata!

      Elimina
  6. Che meraviglia :O
    Bellissimo il tuo post e il tuo blog *_*

    RispondiElimina
  7. Dio mio quante spezie!!!

    Cosa si mangia di tipico, lì??

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miki è inutile dire che si magna kabab a volontà (ottimo, servito in piattini con insalata), riso preparato in TUTTI i modi, e tutto molto piccante e speziato. Ho molto gradito il naan (il loro "trancio di pane"), e la grande varietà di cucina straniera. Molti locali sono dei fusion, permettendomi di assaggiare vari tipi di cucina nello stesso pasto [in America non ho gradito, ma qui erano ben fatti!].
      Ho anche apprezzato una sorta di purè di ceci speziato col sesamo e una insalata di lenticchie davvero gustosa, il tutto accompagnato da pane arabo [abbiamo preso almeno 3 cestini di fila per quanto era buono!!!]

      Elimina
    2. Beh, sembrano tutte ottime cose, mangiabilissime tra l'altro e non del tutto lontane dalle pietanze più... nostre.

      Grazie per le info.

      Moz-

      Elimina
  8. ciao manuela!grazie di essere passata dal mio blog^_^...ti seguo con piacere!!!mi sono appena iscritta tra le tue followers!!!^_^carino molto il tuo blog!!!^_*

    RispondiElimina
  9. Mi sono letta entrambi i reportage e concordo è sempre molto bello andare prima alla ricerca dei tragitti...per pochi e poi quelli per ...molti. Entrambi hanno fascino un evoltosi con il tempo l'altro creato per apparire.
    Mi sono aggiunta cosi leggero i tuoi reportage.
    Ti ringrazio di essere passata da me e mi dici cosa era il commento che ti ha colpito..... grazie cara buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ha colpito il tuo commento su "Sheakspeare & co" su La Valigia sottosopra! :)
      Mi riempiono di orgoglio le tue parole..grazie mille Edvige! Di solito cerco sempre di trovare l'insolito meno turistico nei posti che visito :)

      Elimina
    2. Grazie è per questo che non vado mai in viggi organizzati e anche oggi che ho 69 anni se posso vado...in giro con maritozzo ma soli come sempre. Un abbraccio.

      Elimina
    3. Solo una volta sono andata in un villaggio turistico. Bella esperienza, ma preferisco di gran lunga i viaggi "all by myself" :D
      Un abbraccio a te!!!

      Elimina
  10. Caspiterina!! è vero ci sono tantissime spezie e poi quelle vetrine! dev'essere un posto magnifico da visitare! ** ti seguo ^^

    RispondiElimina
  11. io sono impazzita per cercare di capire cosa volesse dire shisha quando lo dicevano le mie coinquiline sudamericane e ora scopro che è il termine originale xD
    Sempre molto interessanti i tuoi racconti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prima volta che chiesi il narghilè mi guardarono con una faccia.. quasi io fossi una pazza! Cercai di farmi capire parlando di fumo e mi portò un posacenere. Alla fine le indicai un narghilè in lontananza e la tipa esclama: SHISHA!!!!
      Non sai che fatica... :D

      Elimina
  12. Mi ero perso questo post.. quando si entra nei mercati tipici si respira la vera aria della città! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già.. anche se non tutti amano respirarla :D

      Elimina
  13. Ciao,
    questa mattina ho pubblicato il mio post e sono venuta subito a vedere il tuo
    http://sullestradedelmondo.blogspot.it/2013/04/dubai-da-bastakiya-al-creek-passando.html
    Se lo avessi visto prima avrei avuto qualche reticenza a pubblicare il mio... le tue foto sono stupende :-)
    è che io ai souq sono arrivata con la macchinetta scarica :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no! Ci sei riuscita alla grande! Bel post anche il tuo :)

      Elimina

Lasciami un segno del tuo passaggio,
fammi sapere cosa ne pensi :)

[rispondo sempre, amo l'interazione]

recent posts

Labels

#caprai4love #esplorandoarbataxpark #instameetLe15 #invasionidigitali #leinvasionimurgiane #nonpartosenza #TipicaMenteRimini #Traveldreams #Valleditriatour #WeLevanto Abruzzo Africa Alberobello altro Amalfi America Amsterdam Asia Assisi Atlantic City AUE austria Bangkok Barcellona Bari Basilicata Baviera Belgio Berlino Bernalda Blog & Social Media Tour blogtour Bologna Bruxelles Budapest Calabria cambogia Campania Can't Forget Italy Cappadocia Cartoline dal mondo castelmezzano Castro Cilento Cinque Terre Cisternino Corfù Coriano Corsica Cortina Costa Rica Craco Croazia deserto Disney Disneyworld DIY donna Dubai Dublino Egitto Europa eventi Everglades Fasano featured Fiandre Firenze Florida food Frammenti di viaggio Francia Francoforte Friuli Venezia Giulia Gallipoli Gandoli Gargano Gent Germania Giappone Giordania Gran Bretagna Grecia Grottaglie hotel instagram intervista Irlanda Ischia Istria Italia jamaica Key West Koh Nang Yuan koh samui Koh Tao Lampedusa Latopositivo Lecce Levanto lifestyle Liguria Locorotondo Lombardia Londra Lonely Planet Luxor Mantova Marsa Alam Martina Franca Matera Messico Miami Milano Misurina Molise Monaco Monopoli montefalco myperception Napoli Nepal New York Olanda Orlando Ostuni Otranto Parigi Petra philadelphia Plan de Corones Polignano Porto Cesareo Portogallo Portovenere Positano Praiano premi puglia Radio Capital riflessioni Rimini Roma Romania Salento Sardegna Savelletri Sicilia snapchat snorkeling Sorrento Spagna storytelling Sudafrica svezia Svizzera Taranto tartarughe TBEXAsia telefilm ThaiExperience Thailandia Toscana tradizioni Trani Trentino tunisia Turchia umbria Ungheria Valencia Valle D'Itria Vallonia varie Veneto Venezia Verona viaggiare Vico del Gargano video Vietri sul mare Vinitaly weekend wellness wine

Copyright

I contenuti presenti sul blog "Pensieri in Viaggio" dei quali è autore il proprietario del blog non possono essere copiati,riprodotti,pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso.
E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma.
E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore.
Copyright © 2013 - 2016 Pensieri in Viaggio by Manuela Vitulli. All rights reserved

Scrivi a manuvitulli@gmail.com oppure qui: